Stefi e Daniela, la nuova ‘catfight’ nel Pdl

Prestigiacomo accusa Santanché: “E’ il direttore occulto del Giornale“. La ministra lascia o no il Pdl? Ancora non si è capito Stefania Prestigiacomo: la fotogallery Dopo la “catfight” tra Alessandra Mussolini e Mara Carfagna, l’arena del Pdl riapre e ospita Stefania Prestigiacomo, che lascia il partito, ma non il governo, poi forse va nel gruppo misto, ma ancora non ha … Continua a leggere

Da Mara a Stefi, il ‘girl power’ Pdl

Anche Prestigiacomo medita di lasciare il partito. Il Cavaliere senza più dame? “Il vero problema è la gnocca” fu uno dei più famosi titoli di Libero quando Feltri era direttore. Il titolo si riferiva alle lamentele di Veronica Lario, ben prima della separazione da Silvio Berlusconi. E mai come ora torna attuale, perché il Pdl è criticato sempre più dalle … Continua a leggere

Nucleare? Sì grazie, ma non ci serve

Se la sinistra si oppone con forza al decreto, i governatori (e aspiranti) di destra lo “glissano” con eleganza. Chi si prenderà la patata bollente? Il Consiglio dei ministri ha dato l’ok al decreto legislativo sui criteri per la localizzazione delle centrali nucleari e per gli incentivi economici ai territori che li ospiteranno. Tutti soddisfatti, dalla ministra (poco) ambientalista Stefania … Continua a leggere

La fredda Prestigiacomo

Mentre le città soffocano per lo smog, il ministro per l’ambiente pensa di abbassare i termosifoni Fotogallery di Stefania Prestigiacomo  “Ormai facciamo tutti gli americani. Vogliamo stare in casa in magliettina anche se fuori nevica. Non si può avere tutto. Se ci teniamo alla salute dobbiamo modificare i nostri stili di vita”. L’ha detto un istruttore di corsi di sopravvivenza? No, … Continua a leggere

Stefi, perché ce l’hanno con te?

Assente dall’Italia, Stefania Prestigiacomo viene “raggirata” dai suoi colleghi ministri. Quanto resisterà? “E’ inaccettabile!” Sembra di sentirla, Stefania Prestigiacomo, mentre ripete il suo sdegno al Corriere della Sera. A dire il vero, sembra di sentire la parodia che ne faceva Paola Cortellesi, quando Stefania era ministra delle pari opportunità.  Ora che è la vestale dell’ambiente cosa è successo? Approfittando del … Continua a leggere

Ecoristrutturazioni: dietrofront

Mentre i giornali e gli uffici stampa di partito erano intenti a scannarsi sull’Iva a Sky, gli italiani tempestavano di mail e messaggi le redazioni dei giornali e scrivevano nei blog per una questione ben più grave: la revoca degli incentivi per le ristrutturazioni ecologiche delle case, per di più retroattiva. La correzione è arrivata presto: chi già in passato ha investito per rendere la propria … Continua a leggere

Clima pesante

Dopo lunghi mesi di remissivo silenzio stampa (interrotto solo da qualche copertina su Donna Moderna), Stefania Prestigiacomo è stata in missione a Strasburgo per contro del nostro governo. Si parlava di cambiamenti climatici provocati dall’industria, surriscaldamento, applicabilitità del protocollo di Kyoto. La Prestigiacomo si è distinta per la sua determinazione a NON condividere il pacchetto di norme comunitarie per ridurre le emissioni inquinanti. La nostra ministra dell’Ambiente ha … Continua a leggere

Ministri non si nasce, si diventa

Forse troppo presa dalla polemica con i sostenitori dell’orgoglio omosessuale, Mara Carfagna quasi si dimentica di intervenire nel dibattito sulle prostitute clandestine, bollate  – nell’emendamento Berselli-Vizzini al pacchetto sicurezza – come soggetti “socialmente e moralmente pericolosi”. Vengono previsti così per loro carcere, foglio di via obbligatorio e alcune misure di sorveglianza speciale. Per fortuna Stefania Prestigiacomo (ex ministra delle Pari Opportunità ora a … Continua a leggere

Piacevoli confronti

Walter Veltroni continua sulla linea del governo ombra, che ora vorrebbe vedere istituzionalizzato. Intanto cominciano le prime prove di dialogo con la maggioranza, tra tante perplessità e qualche ostilità di chi sospetta il “tranello dell’inciucio” (Antonio Di Pietro). Il primo passo lo fa Ermete Realacci, ministro ombra Pd, che va a pranzo con la vera ministra dell’Ambiente: cosa non si fa per uscire … Continua a leggere

Vota La Mutanda

Hanno idee politiche diverse, programmi diversi, valori e ideali che non combaciano, ma un’alternativa le tiene unite, un tema le accomuna: il perizoma. Chi sono? Le quote rosa della politica italiana. Da Dorina Bianchi e Alessia Mosca del Partito Democratico a Chiara Moroni del Popolo delle Libertà, si “affratellano” nella scelta della mutanda. E se Anna Finocchiaro del PD si … Continua a leggere