Il femminicidio non interessa alla Camera

(Ansa)“Se qualcuno volesse sapere perché le urne della politica sono sempre più vuote, gli basterebbe osservare le aule”. Così Massimo Gramellini commentando il deserto alla Camera di lunedì 27 maggio durante la discussione sulla convenzione di Istanbul, argomento il femmincidio: non proprio una cosa da poco. Eppure, l’aula era vuota e la presidente Boldrini, a chiusura dell’intervento della relatrice Mara … Continua a leggere

Primarie Pdl, che passione (a volte troppa)

Libero lancia le primarie on line e alcuni candidati (La Russa, Santanché, Scopelliti) raccolgono migliaia di voti in poche ore. La febbre Carfagna su forzasilvio.it SONDAGGIO: Primarie Pdl, vota anche tu chi preferisci E fu così che il Pdl scoprì le primarie, tanto sbeffeggiate da un partito fondato sul capo ed ora che il capo sta diventando una zavorra il partito … Continua a leggere

Ruby, processo o parata di stelle?

Il 6 aprile si avvicina e i testimoni in difesa di Berlusconi sembrano una lista tra la notte degli Oscar e il Bagaglino. Il finto trailer del processo Ruby  Il processo a Silvio Berlusconi per il caso Ruby si apre il 6 aprile e l’elenco dei testimoni in difesa del Cavaliere appare più adatto a una notte degli Oscar. Quantomeno per la presenza di … Continua a leggere

Il ritorno della “vajassa” Mussolini

Fassino le tira una stoccata e lei vuol tirarle il telefonino, poi s’arrabbia con Mara Carfagna Alessandra Mussolini show: fotogallery Vada come vada, la fiducia (o sfiducia) al governo Berlusconi ha avuto un’appendice (tragi)comica con il ritorno della “vajassa” Alessandra Mussolini, che in aula ha interrotto più volte Piero Fassino, il quale tra lo spazientito e l’ironico ha infine commentato: … Continua a leggere

Da Mara a Stefi, il ‘girl power’ Pdl

Anche Prestigiacomo medita di lasciare il partito. Il Cavaliere senza più dame? “Il vero problema è la gnocca” fu uno dei più famosi titoli di Libero quando Feltri era direttore. Il titolo si riferiva alle lamentele di Veronica Lario, ben prima della separazione da Silvio Berlusconi. E mai come ora torna attuale, perché il Pdl è criticato sempre più dalle … Continua a leggere

Il balletto di Mara

Carfagna lascia, poi ritratta, stende la Mussolini, attacca Cosentino e parte del Pdl sta cominciando a prendere le sue difese. La trasformazione da starlette a politicante è ormai completata Ha ragione Mara Carfagna o no? Vota  Mara Carfagna lascia la politica per le faide interne al Pdl e la contrapposizione con l’ultradiscusso coordinatore campano Nicola Cosentino? Certo che no. Il … Continua a leggere

La Mara verità

La ministra a tutto braccio da Piroso invita Verdini, Dell’Utri & co. a fare un passo indietro. E “ammonisce” Tremonti. E se la coordinatrice unica del Pdl diventasse lei? Di Mara Carfagna si può dire tutto, tranne che sia banale. Nel faccia a faccia con Antonello Piroso a Niente di personale, la ministra si toglie un po’ di sassolini dalla … Continua a leggere

Tulliani: attrice o spettatrice?

Flavia Perina la difende e parla di “lapidazione pubblica” in quanto “donna del nemico” Fini. E’ proprio così? Fini, i Tulliani e Montecarlo: fotogallery La donna dell’estate 2010 è senza dubbio Elisabetta Tulliani. La compagna di Gianfranco Fini si difende a colpi di azioni legali contro l’ex partner Luciano Gaucci, il settimanale Panorama, i quotidiani Libero e il Giornale. rei … Continua a leggere

Ciclone Carfagna

Da bella e raccomandata a “uomo forte del Pdl”. La trasformazione di Mara Tutti, anche nel centrodestra, hanno ironizzato alla grande sulla rapidissima carriera politica di Mara Carfagna, da ex valletta di Mengacci a ministra per le pari opportunità. Un quotidiano spagnolo la nominò politico più sexy d’Europa. Lei, visibilmente a disagio, parodiata in tv e stretta in tailleur che … Continua a leggere

Mara, l’oro di Napoli

La “terza vita” della Carfagna, la più eletta alle regionali, che sta dando punti alle sue colleghe ministre Regionali: tutti gli eletti La “ministra più sexy del mondo” Mara Carfagna è stata la più votata a queste elezioni regionali con oltre 50mila preferenze. Candidata in Campania, Mara ha stracciato nomi quali Alessandra Mussolini, che arrivò a un passo dal vincere le comunali … Continua a leggere