La Roma Tronca

tronca-roma

Il commissario di Roma, Francesco Paolo Tronca, è arrivato da un giorno in Campidoglio al posto di Ignazio Marino e ha già fatto capire di che pasta sia fatto. L’affaccio dal balcone come fosse un sindaco eletto; l’incontro con Papa Francesco al Verano in occasione della messa di Ognissanti. “E anche Marino se lo semo tolti”, avrà detto Renzi, ma sembrano dirlo anche Tronca e Francesco, con molto sollievo da parte del Vaticano, che per il Giubileo dorme sonni tranquilli, ora che in Campidoglio siede l’ex prefetto di Milano che annullò la trascrizione delle nozze gay in comune, in perfetta linea con il diktat di Alfano, che continua a governare molto più di quanto si pensi. La rottamazione sarebbe dovuta essere un’altra cosa.

Marino sarà un “marziano” e non un politico di professione, ma il Pd di Renzi vira sempre di più verso funzionari o tecnici, da Tronca a Gabrielli – che Renzi continua a volere come prossimo candidato a sindaco di Roma – a Beppe Sala, pressato perché accetti di correre per Milano. La rottamazione, di nuovo, sarebbe dovuta essere un’altra cosa.

Di Tronca, comunque, sentiremo molto parlare. E in un sol giorno da commissario del comune di Roma ha già un (esilarante) parody account su Twitter: @FrancescoTronka . Leggetelo.

La Roma Troncaultima modifica: 2015-11-02T00:01:13+01:00da davideracconta
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento