Il Briatore “da shogno” salva Ingroia a Ballarò

Battibecco Fini-Tremonti in onda. Flavio Briatore twitta il suo disappunto e commenta: “Incredibile Ingroia, è migliore di tutti”

 

(da Twitter)
briatore,ingroia,ballaròAbbiamo un bel dire a volere incoronare queste elezioni come dominate da Twitter: il che è vero, ma almeno per ora gran parte dei cinguettii è legata a quanto di meglio (e di peggio) accade in tv, che per essere un media in crisi non ha mai goduto di così buona salute, almeno per quanto riguarda gli show politici, sempre più puro intrattenimento.

E così, a Ballarò è andato in onda un lungo battibecco tra Giulio Tremonti e Gianfranco Fini, i quali a mo’ di Sandra e Raimondo si rinfacciavano le cose fatte e non fatte nel corso del loro (lungo) periodo di governo. E pensare che “questi due lavoravano insieme“, ha scritto una influencer come @manginobrioches in uno dei suoi numerosi tweet sulla trasmissione. Il punto è infatti quello: a Ballarò, come in altre occasioni, i protagonisti di vent’anni di governo provano sempre a cantare il ritornello “Non c’ero e se c’ero dormivo”.  

Di questo leit-motiv dev’essersi accorto anche Flavio Briatore. Sì, proprio lui, l’imprenditore “da shogno” che Crozza imita magistralmente e il “badante di Berlusconi” (la definizione è di Fabrizio Cicchitto) nei suoi lunghi soggiorni a Malindi. Già pochi mesi fa, ospite da Santoro, Briatore stupì tutti elogiando Maurizio Landini, che non è esattamente il rappresentante del sindacato degli stylist o dei garden designer. E stavolta,  durante Ballarò, Briatore è stato spettatore attivo su Twitter. Esordisce così: “Che tristezza fini contro tremonti,l’unica cosa che a loro interessa e’ di rimanere li’ … dell’italia e degli italiani non importa nulla” e poi, elogiando il suo imitatore e facendo un refuso, o forse no: “Crozza geniale fini e tramonti facce di tolla..che vergogna…e monti si porta dietro fini e casini che lo usano x rimanere in parlamento”. 

Flavio Briatore è talmente disgustato che ritiene di precisare: “Non voterei nessuno di loro..ma visto lo spettacolo offerto da fini e tremonti anche ingroia giganteggia anche se sparla“. E infine, l’exploit: “incredibile ingroia è’ migliore di tutti“.

Giornata positiva, quella di ieri, per Antonio Ingroia: prima la scena delle manette con Berlusconi, poi gli elogi – anche se per esclusione – di Briatore. Un grande coup de theatre, quello delle manette: in un paese “da shogno”, ovvio, come il nostro. In un paese normale queste cose non succederebbero, né l’Ingroia della situazione si farebbe una grassa risata. Per fortuna qui esistono e le possiamo poi twittare. 

Il Briatore “da shogno” salva Ingroia a Ballaròultima modifica: 2013-01-16T14:35:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

53 pensieri su “Il Briatore “da shogno” salva Ingroia a Ballarò

  1. Ieri sera a Ballarò c’era Fini, con tutta la sua ridicola contorsione facciale che tentava di mettere in difficoltà Tremonti in…economia. Che Tremonti non sia simpatico è un fatto, che lo stesso Tremonti sia corresponsabile di tante scelte del PDL è un altro fatto, ma che Fini, che anche grazie al voto di Tremonti si è seduto sulla poltrona di presidenbte della Camera tenti adirittura di ridicolizzarlo non capendo nulla di economia supera ogni immaginazione.

  2. Sono mesi che continuo a scrivere che la colpa e’ solo degli italiani , se abbiamo questa spazzatura di imprenditori mafiosi, e politici corrotti. In paesi piu’ civili del nostro, erano anni che sarebbe scoppiata una rivoluzione. Noi la rivoluzione la facciamo solo se togliessero il calcio, quindi, siamo terzo mondo.

  3. Partiamo dalla fine dell’articolo postato.: Le manette di Berlusconi.!!! Dopo la sparata della spolverata della sedia in “Servizio Pubblico” di Santoro (conservandosi dopo il fazzoletto “sporco” in tasca.!) e questa delle (ipotetiche) manette con le quali Ingroia lo avrebbe visto meglio, si potrebbero richiamare i versi della lirica “All’Italia” di Giacomo Leopardi.: “Come cadesti o quando / da tanta altezza in così basso loco.?” che calzano a pennello.! Tornando indietro: Il battibecco Fini versus Tremonti, presente Ingroia, è da interpretare come ordinaria amministrazione di periodo elettorale dove ognuno cerca di far valere le propri ragioni, senza tenere conto che, al dunque, sono le urne che diranno l’ultima parola.! Nella fattispecie, stando ai sondaggi della sera, se saranno confermate alle votazioni, tutti e tre dovranno fare i conti con Bersani (o sciaguratamente con Berlusconi che trotta pimpante.!) se vorranno seriamente ed onestamente fare qualcosa di utile per il Paese.! Diversamente, “Tutti a casa.!”, per come si sente sbraitare per tutte le piazze, “vox populi” di populismo dominante.!

  4. Se le sceneggiate che vediamo in TV tra ex alleati serve per far capire che chi ci ha governato erano dei buffoni incompetenti ben venga,ho parlato di sceneggiate e ovviamente va inclusa quella di Berlusconi che ha fatto lo show di pulire la sedia di Travaglio,ma si è dimenticato che lo sporco lo conosce molto bene.Sento dire che in quel programma ha dominato,dominato che,ha raccontato solo i suoi deliri.

  5. Premesso che non se ne salva uno in quest’orribile teatrino di parassiti-privilegiati interssati solo alla poltrona, come si può salvare Ingroia ??? Totalmente ignorante in Economia, si limita a “ragionamenti” scontati e iperpopulisti senza una briciola di contenuti e competenza. IMBARAZZANTE. Se questo è il nuovo che avanza……..

  6. Briatore ha ragione da vendere! Vedere Tremonti e lo spocchioso Fini duellare in tv è cosa riprovevole.Fini non ha capito che ha finito il suo ciclo è da rottamare.Il suo parassitismo,come Casini, ha stancato e mentre 5 anni fà,per puro opportunismo, è salito sul carro di Berlusconi, ora ci riprova con Monti. Che tristezza, mi auguro che lo buttino fuori dalla politica non è credibile.E’ un dei tanti parassiti che manteniamo da una vita!

  7. Bhè dite quel che volete, ma Tremonti è stato l’unico a suo tempo a richiedere gli euri cartacei e più tempo con la doppia valuta lira euro..così i furboni non potevano raddoppiare i prezzi come hanno fatto….e poi non sottostava ai diktat germania francia solo per difendere le banche sanguisughe che vogliono comperarsi l’Italia gratis

  8. Paradossalmente Ingroia è risultato il meno attaccabile. Certo Fini ha fatto e continua a fare magre figure senza ritegno. Non ha capito che non prenderà nemmeno il voto di sua moglie. Ormai Fini lo conosciamo tutti e se avesse un minimo di pudore, in questa competizione eletttorale, non doveva ripresentarsi, unitamente al suo fedelissimo (per l’occasione) amico Casini (altro buono a nulla). Onestamente debbo dire che tra tutti i peggiori il meno è Berlusconi. Siamo condannati a votarlo.

  9. COME SEMPRE QUANDO I POLITICI PARLANO E SI ARRABBIANO VENGONO FUORI LE VERITA’ TREMONTI HA CONFESSATO LA FUORIUSCITA DI FINI SE VI RICORDATE QUEL FAMOSO DITO CON BERLUSCONI , PERCHE STAVA DIFENDEVA GLI INTERESSI DI UN CERTO FRANCESCO CORALLO LIDER DEI VIDEO POKER E TITOLARE DELLA SOCIETA ATLANTIC COINVOLTO IN VARI SCANDALI. QUALE ERA L’INTERESSE DEL PRESIDENTE DELLA CAMERA CHE ADDIRITTURA HA ROTTO L’ALLEANZA CON IL PDL. IL BRAVO GIORNALISTA INVECE DI INCALZARE LA COSA HA FATTO IN MODO DI CHIUDERE LA DISCUSSIONE

  10. Fini inaspettatamente ha tradito il Pdl, ma anche se stesso, e pare ce l’abbia a morte con Berlusconi chissà mai perchè. Non appena è stato eletto presidente della Camera ha iniziato a punzecchiare continuamente il leader del Pdl con cui era confluito col suo partito prima delle elezioni del ‘2008. Un elemento così come si può definire? Non ha più, nè merita, alcuna considerazione positiva da parte dei suoi ex compagni di partito e pare abbia fatto il salto della quaglia passando dalla destra alla sinistra. Ciò che non dice chiaramente, ma così si danneggia due volte: la prima perchè ha tradito un alleato che ha contribuito notevolmente a sdoganarlo e lo ha fatto diventare presidente della Camera per 5 anni circa, poi da ingrato qual’è, rema contro la destra con la quale è nato e ha fatto tutta la sua carriera politica.
    Se si vuole alleare con Vendola lo dica chiaro tanto gli elettori lo hanno già punito e giudicato da tempo: Fli, il partito che ha fondato non è nè carne nè pesce e arriva appena all’1,5% di consensi.
    Ma lui continua a punzecchiare i suoi ex alleati, anche Tremonti, come ha fatto l’altra sera a Ballarò e il suo tono trasudava astio da tutte le parti. Ma qual’è la ragione del suo odio?

  11. Purtroppo la Legge elettorale è rimasta la “PORCATA” partorita da Calderoli (l’ha dichiarato lui stesso) per le resistenze di tutti i “politici mestieranti” timorosi di non essere rieletti e di qualcun altro incagliato nelle maglie della Giustizia. Per dargli una lezione dovremmo disertare le urne o votare GRILLO, e penso che farò così!

  12. il professore fa pena si e’gia’dimenticato che gli pagavano l’affitto in contanti come mai,l’occhialino di bologna che doveva dimettersi dopo accertato che l’appartamento di montecarlo é intestato a suo cognato l’altro che era meglio che rimanesse in guatemala ad abbronzarsi di danni in italia ne ha gia’ fatti abbastanza ma con che faccia hanno il coraggio di ricandidarsi e candidarsi è un peccato pagare il canone rai per vedere uno schifo del genere non votero’ nessuno è la quarta volta che ci prendono per i fondelli.

  13. Uno indegno come fini non dovrebbe neanche avere il diritto di parlare agli italiani!
    Ha sempre sputato nel piatto in cui ha mangiato e non merita alcun rispetto!Mi dispiace che una persona come tremonti abbia sprecato fiato e tempo con un imbecille digiuno di tutto e che galleggia in politica da mezzo secolo solo perchè è uno str..zo!
    Non dovrebbero permettere che dei miseri partitini costituiti da parenti e compagni di merenda,possano coalizzarsi per superare lo sbarramento del 4%;in questo modo i miserrimi come fini e casini ce li ritroviamo in parlamento ogni volta che si vota!
    Pensare di aver avuto un tipaccio (un fascista che aveva anche paura di andare nelle piazze),come lui come presidente della camera,rivaluta tutti quelli che indegnamente hanno occupato poltrone in parlamento!

  14. Fini, grande opportunista, e uomo senza dignità, lo sentii dire ad una trasmissione
    che se Berlusconi fosse rimasto al suo posto quando ci fu la crisi, avrebbe dato le dimissioni … che poveraccio non ha mai
    mantenuto la parola data in una trasmissione televisiva…Vai a casa, rottamatelo.

  15. Ma perchè non appena uno parla male dei politici lo si deve tacciare di populismo?

    Sono incapaci, ladri, opportunisti, arroganti, arraffoni, bugiardi, non hanno parola, sbruffoni, fanfaroni, arricchiti, tangentari, al di fuori della politica potrebbero al limite fare i bidelli alle elementari pubbliche e chi piu’ ne ha piu’ ne metta.

    Allora non diciamo niente e tutto va bene madama la Marchesa?

    Io non ci sto!

  16. Non dovrebbero permettere che dei miseri partitini costituiti da parenti e compagni di merenda, possano coalizzarsi per superare lo sbarramento del 4%;in questo modo i miserrimi come fini e casini ce li ritroviamo in parlamento ogni volta che si vota!

    Scritto da: pierpigi | 16.01.2013
    ________________________________

    Io dico che ci dovrebbe essere lo sbarramento al 10% per ogni singolo simbolo e che non ci si possa coalizzare per superarlo. Se da solo non arrivi al 10% dei suffragi non conti nulla e noi non accettiamo certo di mantenere come un Faraone una persona che non conta nulla !!!
    Va da sè che se non arrivi al 10% non avrai diritto ad alcun rimborso elettorale. Elementare !!!

  17. Ops mi ero dimenticato di Ingroia. Invece di candidarsi alle elezioni politiche perché non si mette a lavorare di gran lena insieme ai suoi colleghi per smaltire milioni e milioni di cause civili e penali che giacciono negli archivi dei tribunali italiani? A tale proposito vorrei rammentare che una giustizia inefficiente è la negazione stessa della giustizia. I miei professori di diritto mi hanno insegnato che un magistrato un tempo non solo non poteva iscriversi ai partiti ma che doveva avere un comportamento tale da non far trasparire il suo orientamento politico.

  18. Fini ormai non se lo fila più nessuno. Ha combinato tante di quelle nefandezze, non solo politiche, che se avesse un minimo di dignità, dovrebbe scomparire e rinchiudersi in qualche convento ad espiare per tutti gli errori e le schifezze cui si è reso protagonista. Ma lui continua imperterrito a difendere la poltrona sulla quale in qualche modo resterà seduto a nostre spese. La spocchia è l’unica virtù che gli si può riconoscere. Che se poi gli dovesse andar male, c’è sempre la bella casa di Montercarlo. Ah Finiii, fai un gesto coraggioso, vai a fare quello che non ha mai fatto in vita tua: vai a lavorare. Semprechè tu abbia un mestiere, sennò vai a zappare.

  19. ho trovato molti commenti interessanti e condivisibili. qualcuno si è chiesto quale rimedio adottare per cambiare in todo l’attuale situazione politica italiana. purtroppo tutto ciò non si limita alla sola politica italiana. sarebbe sufficiente cercare nel web BILDERBERG per cercare di capirne qualcosa di più del perché di tutto questo. è un grosso progetto da parte dei soci di questo club, poco più di un centinaio, per arrivare a gestire l’umanità intera. Una soluzione al problema? La divina provvidenza per chi ci crede oppure,
    l’unione fa la forza. Riprendiamoci lo scettro se è vero che il popolo è sovrano.
    piero

  20. Gia solo a vederli e sentirli a parlare mi viene il vota stomaco ma tutti nessuno escluso, tutti si preoccupano di occupare una poltrona qualsiasi pur di rimanere seduti e i problemi interni come l’ economia delle famiglie, i costi sempre in aumeto la nazione intera non cè la fà piu , e questi cosa fanno? pensano alle poltrone con i nostri voti, ITALIANI NON ANDATE A VOTARE PER QUESTA SPORCIZIA DI GENTE SONO SEMPRE LORO RICICLATI , è ORA DI RIBELLARCI E CMINCIARE A MENARE LE MANI.

  21. A proposito di casa di Montecarlo, chissà se qualche peones del vecchio partito di Fini è a conoscenza di qualche appartamento da svendere in quella graziosa cittadina? Ho già un amante di quei lidi che me la ricomprerebbe per una cifra molto ma molto più alta di quella che la pagherò (tenedo anche conto che attualmente il mattone tira pochino).

  22. Beh..non occorre il Sig. Briatore per incoronare un Signor perbene Dr Ingroia, considerato poi il raffronto tra un Tremonti (Yes man berlusconiano) ed il Palazzinaro Monegasco Fini (terzopolista fallito) lo squallore impera. Vanno mandati a casa, a calci nel sedere oppure…democraticamente bastonati a iosa.

  23. MONTI prima si è presentato come il governo salva mondo poi cosa a salvato le banche, la faccia della lurida politica italiana, mandando a fondo il popolo italiano bravo MONTI , COSIì ci riusiva qualsiasi cretino preso dalla strada, poi scoperto che il piatto è ricco si è buttato in politica anche lui trasinandi nel fango una persone come INGROIA fino a poco tempo fà pulita , ma è mai possibile che debba continuare ancora questo supplizio del popolo italiano , gira voce non confermata che il presidente della repubblica si sia aumentato lo stiendio di questi tempi, non voglio crederlo ma se fosse vero o ragione io che è diventato un parassita anche lui .

  24. Una cosa bisogna dirla e accettarla perchè è un dato di fatto:

    1. Il Governo Monti ha proposto la riduzione dei parlamentari e il livellamento dei loro stipendi su base europea. Ricordate che per la seduta del voto il Parlamento era vuoto? Nessuno si è presentatto, parole tante, fatti nessuno.

    2. Il Govenro Monti ha proposto l’eliminazione delle province. Risultati? Zero assoluto.

    3. Il Govenro Monti ha proposto l’accorpamento dei piccoli Comuni. Risultati? Zero assoluto.

    4. Il Govenro Monti ha proposto la drastica riduzione delle auto blu, con rispettivi costi di autisti, assicurazioni e manutenzioni ordinarie e straordinarie, lavaggi settimanali, treni di gomme e altro. Risultati? Zero assoluto.

    5. Il Govenro Monti ha proposto l’eliminazione di diversi privilegi della Casta politica. Risultati? Zero assoluto.

    6. Il Govenro Monti ha proposto la chiusura degli enti pubblici inutili e di quelli con meno di 70 dipendenti. Risultati? Zero assoluto.

    7. Il Govenro Monti ha proposto l’annullamento all’acquisto dei nuovi 16 aerei militari. Risultati? Zero assoluto.

    8. Il Govenro Monti ha proposto diversi altri risparmi per decine di miliardi con la Spending Review. Risultati? Zero assoluto.

    Tutte queste proposte sono state bocciate sia dal PDL che dal PD, che dalla Lega, che da SEL che da IDV, da quelli insomma che ora urlano e sbraitano che il Governo Monti ha messo solo nuove tasse.

    E ci credo, non gli hanno mai permesso di eliminare gli sprechi, gli sperperi e i privilegi. Ma ora criticano e urlano. E pensare che criticano le decisioni che loro stessi hanno preso e criticano la loro stessa inerzia e inettitudine.

    In compenso tutti hanno votato il varo degli aumenti delle tasse! Sublime!

    Nel frattempo il Presidente della Repubblica si è aumentato lo stipendio di 9.000 euro perchè “non poteva non farlo”.

    Intanto Province, Regioni, Comuni, Sanità e lNPS sono delle idrovore mangia e ruba soldi senza fondo.

    Nessuno di loro poi dice, ovviamente, che per non fare la fine della Grecia (causata dal loro malgoverno) Monti sia stato obbligato a far cassa immediatamente e in fretta per non far fallire l’Italia. Ora l’Italia ha evitato il fallimento e se ci fosse un Governo, forte della maggioranza, potrebbe veramente eliminare gli sprechi e rivedere al ribasso sia le tasse che l’IVA.

    Destra e sinistra vogliono lasciare le cose cosi’ come stanno e lo hanno ampiamente dimostrato.

    L’opinione pubblica pretende che Monti abbia la bacchetta magica, ma prima bisognava evitare il fallimento e poi (ora) pensare alla crescita e alla messa in ordine dei conti dello Stato fra entrate e uscite. Ci vorranno alcuni anni. Chi crede e pretende che possa essere fatto nel giro di un solo anno non ha idea di cosa si tratti e quindi non ha voce in capitolo per ignoranza della cosa.

    In 17 anni di pessimi governi (8.5 del centrodestra e 8.5 del centrosinistra) NESSUNO ha ridotto di un solo euro la spesa pubblica pazza e incontrollata e le innumerevoli ruberie. TUTTI hanno aumentato le tasse.

    Se li ri-ri-rivotiamo già sappiamo cosa ci aspetta, il ritorno a tutto cio’ che loro hanno bocciato al Governo Monti, e allora proviamolo questo Monti, senza codazzi di opportunisti e senza mille correnti e correntine interne e manie di protagonismi infantili e immerdanti.

    Leggetevi una buona volta i libri di Stella e Rizzo e quello di Roberto Giordano sui miliardi (55 circa) che ogni anno vengono bellamente e bastardamente buttati dalla finestra e nel WC da questi maledetti Politici che osano anche farsi chiamare “onorevoli”. Leggeteli e fatevi venire il mal di pancia se è il solo modo perchè capiate la situazione al di là delle ideologie.

    IDEOLOGIE? Nel 2013? Con tutto quello che ci hanno fatto passare, subire, ingoiare rospi e con la situazione attuale nella quale ci hanno fatto precipitare? Mi viene da ridere per non piangere!!!

  25. Matteo ha ragione !
    Leggete bene tutto il suo post, senza pareri di parte politica (se ne siete capaci) e vedrete che ha ragione.
    Io penso che della politica ormai non ce ne facciamo piu’ niente se non per le relazioni con l’estero, ma per la gestione dell’azienda Italia è meglio tenerla a distanza.
    Sapevate che per la gestione della sola Regione Lazio (Polverini, Fiorito e tutti quelli della festa romana pagata da noi) ci sono la bellezza di 6.000 dipendenti?
    Ma ditemi a cosa servirebbe mai un discorso politico. Bersani ha già detto che una delle prime cose sarà quella di tassare i grandi patrimoni (come se non lo fossero già abbastanza), cosi’ con il ricavato, dopo che ci siamo fatti una birra (e nemmeno tutti) siamo di nuovo punto a capo e non abbiamo risparmiato un soldo per le cose importanti. Eccole le ideologie. E poi (vedi la Francia di Hollande che vuole fare la stessa cosa e che ovviamente è di sinistra) ci sarebbe un’impennata di fuga di capitali all’estero.
    Basta ideologie, servono cervelli !

  26. Simona ti ringrazio, ma quando ci sono in giro persone come Bryh, Parascandolo e Ninocasola che ci vuoi fare?

    Sono anni che gli spiego le cose e sono anni che non le capiscono. Non capiscono nemmeno che se la vasca da bagno ha un buco è perfettamente inutile che apri sempre di piu’ il rubinetto, chiudi il buco. Mi hanno detto che non capisco niente…

    Sono anni che dico che le ideologie politiche non servono a nulla se non a farci litigare e ad abbuffarsi alle nostre spalle, ridendo di noi. Mi hanno detto che non capisco niente…

    Mi hanno anche rimproverato che la cultura non serve a nulla… Tipico…

    Parascandolo poi mi ha coperto di insulti e di improperi. Ninocasola è il solito nessuno che tramite internet pontifica guardandosi allo specchio e ci crede pure. Bryh è scontato, perdente, molle e arrendevole.

    Cosa ci vuoi fare ? Dobbiamo solo averne compassione.

  27. Bè, bando alle chiacchere da bar, Matteo non ha tutti i torti. Il suo è un discorso pragmatico e senza fronzoli, dritto al punto. Pensateci, è vero.
    Non possiamo piu’ permetterci di giocare alle belle statuine e di mantenere degli incapaci. Fuori tutti e facciamo giustamente entrare i cervelli.
    Sono d’accordo con Matteo e anche con Simona.

  28. e 25 anni che ci sono le stesse facce,lo volete capire che finche sono votati questi non ce li togliamo piu’,anno trovato la miniera d’oro!!!pur di non mollare la poltrona si inchiodano sopra,votiamo grillo cosi spazza via tutti questi ladri che ci anno governati tutti questi anni…….

  29. Ho visto quel giuda di Fini , nelle varie trasmissioni elettorali su canali di sinistra , con giornalisti di sinistra e candidati di sinistra. Lui sta li con quel sorrisino da impiegato del catasto , e quelle cravatte improbabili , cerca disperatamente di accreditarsi a sinistra , inoltre è un gran maleducato, la signorina Nonino delle grappe stava cortesemente dicendo che questo paese va a pezzi e loro la casta politica che ci ha portato in quell’avventura DELL’EURO SE LA RIDE , TANTO SE HANNO BISOGNO DI SOLDI SI INVENTANO UNA TASSA E NOI DOBBIAMO ANCHE PAGARLA.
    e LUI CAFONE LE DICE ” LEI HA PERSO UN’OCCASIONE PER STARE ZITTA , IO FINI HO TAGLIATO UN PO DI SPESE DALLA CAMERA DEI DEPUTATI E SONO BRAVO VERO ? TUTTI A RIDACCHIARE .
    FINI UN CONSIGLIO DA UN TUO EX ELETTORE ABBANDONA LA POLITICA VAI CON DEI FIORI SULLA TOMBA DI ALMIRANTE A CHIEDERE PERDONO PER IL TUO TRADIMENTO , e POI ABBANDONA LA POLITICA E APRI CON LA BIONDA UN NEGOZIO DI CRAVATTE A VITERBO O A FROSINONE DALLE SUE PARTI IN CIOCIARIA….

Lascia un commento