Viva la Rai: Gubitosi ha il posto fisso

Per il dg 650mila euro annui e un contratto a tempo indeterminato. Ma non c’era la spending review? FOTO 

 

Luigi Gubitosi (La Presse)
rai,gubitosi,tarantolaLa Rai dei tecnici e, per alcuni, delle banche, inizia con le polemiche. Qual è la notizia, verrebbe da dire? Una però c’è: il contratto del dg Luigi Gubitosi, che in tempi di spending review ammonta a 650mila euro annui e, soprattutto, è a tempo indeterminato

E meno male che la neo presidente Anna Maria Tarantola ha spiegato davanti al nuovo Cda che il loro compito è di “risolvere in modo strutturale e duraturo i problemi economico-finanziari dell’azienda”, parlando espressamente di equilibrio duraturo dei conti. I quali, nel caso di Gubitosi, tornano. 

FOTO I costi della politica italiana 

Sul sito di RaiNews24 si legge che Tarantola ha proposto per Gubitosi un contratto con lo stesso stipendio percepito da Lorenza Lei, ma con il tempo indeterminato. In Rai spiegano che la parte fissa, quella che Gubitosi continuerà a percepire anche quando cesserà di essere dg, sarà “sensibilmente inferiore” a quella dei predecessori. Sarà: nel frattempo, Antonio Verro si è astenuto sulla nomina di Gubitosi, spiegando che “in un contesto difficile, in cui tutti quanti siamo chiamati a fare sacrifici, avrei auspicato maggiore sobrietà sulle clausole relative al compenso del nuovo dg”. Anche il rappresentante della Corte dei conti avrebbe sollevato obiezioni in Cda, riservandosi un approfondimento sull’applicabilità del tetto allo stipendio per i manager pubblici, ignorato in questo caso specifico. 

Vuoi che Luigi Gubitosi, del resto, sia un “precario”? Certo che no: in quella categoria ci sono già milioni di telespettatori. 

 

Viva la Rai: Gubitosi ha il posto fissoultima modifica: 2012-07-18T12:03:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

38 pensieri su “Viva la Rai: Gubitosi ha il posto fisso

  1. 3 sole osservazioni:
    1) il posto fisso vale ed esiste solo per loro ?
    2) alcuni giorni fa i dirigenti rai invocavano l’intervento del governo, delle autorità ecc per i canoni rai non pagati e/o evasi !
    3) si lamentano che non hanno soldi a sufficenza

    ogni ulteriore commento è superfluo …

  2. contratti Dubitosi piu’ che gubitosi, per fortuna e’ una tv di stato, chissa nelle private cosa succede con gli stipendi, tanto il prossimo anno ulteriore aumento del canone che io tossicodipendente rai paghero’ come faccio da sempre. In oltre ne aprofitto per dire che il canone non e’ mai quello dichiarato, ma alla cifra vanno aggiunti sempre i costi di pagamento sia che siano postali che presso le ricevitorie.

  3. POSSO DEDICARVI UNA POESIA. CHE ANCHE IN QUESTO CASO è ALQUANTO APPROPRIATA

    ONOREVOLI
    di Basilio Santocrile

    Gentilissimi signuri che siete stati eletti…
    Chi sindaco, chi deputato chi senaturi…
    E l’urdimo presidente.
    “eh… eh. Tizzi!!!”
    Perdonate u mio tossire, u chiù fetente…
    Allor signori stavo a dire!?
    Ah già “ve’ u dico sotto voce….
    “Cercate pure stavota r’arrubbare”.

    Basilio SANTÒCRILE.
    Proprietà letteraria riservata di Basilio Santocrile, viene consentita la riproduzione dei racconti poesie detti ecc. per intero a mezzo stampa radio TV ed internet, citandone l’ autore. – basilio.santocrile@libero.it, Fax 06/99331572 –

  4. Come al solito!! Come diceva la canzone di Mina: non basta mai-non basta mai. Questi, solo per conoscenze politiche devono sempre e comiunque prendere al mese quello che un povero lavoratore prende in 30 anni di stipendio. Con la crisi attuale neanche fanno finta di vergognarsi un poco. Quanto prende l’attuale presidente rai? Non le è bastato quello che ha percepito quale direttore generale della Banca d’Italia? Ma che, pur di rimanere al comando di qualche azienda, non pensano minimamente di andare in pensione? Non vogliono ricordare!! o sapere che quelli Rai sono soldi pubblici (praticamente soldi che paghiamo sempre e solo noi PANTALONE). Bisognerebbe veramente fare la rivoluzione e rivoltare questi enti, mantenuti da noi, come vecchi calzini e buttare tutti a mare. Loro non pensano, o non gli frega nulla, dell’attuale crisi pensano solo ad ingrassare.

  5. ma la vogliamo smettere di prendere in giro gli italiani vorrei disdire il cannone vorrei che si facesse una legge al proposito perche altrimenti essendo obbligato a pagarlo mi senbra con tutta la convinzione di pagare una tangente proprio perche se non paghi ti minacciani dicendo ti portiamo via questo e quello.deve esserci la possibilita di disdire non vedendopiu la rai. ciao sono molto incazzato.

  6. Viva la Rai.!!! E’ il caso di gridarlo ai sette venti.! Magnanina e spendacciona.! L’Italia non potrà mai trovare un equilibrio economico fino a quando i salari saranno a ruota libera, favorendo sempre le solite classi sociali.! Se i salari fossero commisurati ai quattro parametri di calcolo fondamentali e cioè, impegno fisico, impegno cerebrale, rischio personale, responsabilità giuridica, forse allora si potrebbe parlare di equità e si risparmierebbero tanti soldi.! Nella fattispecie del Direttore Generale Rai Luigi Gubitosi, ed anche di tutti gli altri illustri personaggi di nuova nomina, limitatamente agli emolumenti che saranno elargiti, quanta responsabilità c’è nel Governo Monti e perché non è intervenuto per tagliare qualcosa, tanto per rimanenre in tema “spending review” (revisione della spesa pubblica).?

  7. ==Sul sito di RaiNews24 si legge che Tarantola ha proposto per Gubitosi un contratto con lo stesso stipendio percepito da Lorenza Lei, ma con il tempo indeterminato. In Rai spiegano che la parte fissa, quella che Gubitosi continuerà a percepire anche quando cesserà di essere dg, sarà “sensibilmente inferiore” a quella dei predecessori==

    Ho capito bene? Stiamo pagando stipendi a dirigenti che non sono piu’ dirigenti e che non lavorano nemmeno piu’ in RAI?
    Ma Monti, Bondi e Giargia cosa ci stanno a fare? A pettinare le bambole?
    Incredibile! PORTA PIAAAAAAAAAAAAAAA

  8. Questo stipendio da 650.00 € è una cosa vergognosa, la gente non arriva a fine mesi e questi continuano l’assalto alla diligenza. Bisognerebbe fissare un tetto annuo massimo di 50.000 € annui come stipendio per i dipendenti pubblici. E’ ora di finirla per la rai che chiede 110€ di canone ai poveracci che muoiono di fame e poi regala centinaia di migliaia di euro ai suoi dirigenti e ai suoi conduttori. Vergogna!!!!!!

  9. mi sembra che il presidente del consiglio…aveva detto che lo stipendio non doveva superare quello del presidente del CSM… ho sbaglio… mi sembra sui 365.000,00 annui…….questo prende più del capo della polizia fermo a 600.000,00 euro annui…..ma con tutta sta crisi economica che c’è dico io non hanno VERGOGNAAAAAAAAAAAAA……… CI VADO IO CON 100.000 EURO ALL’ANNO TANTO PER QUELLO CHE DEVONO FARE RIUSCIREI ANCH’IO A FARLO BASTA NON RUBARE…..

  10. Gli incarichi importanti dovrebbero essere ben pagati, anche 650.000€ anno(spero lordi) poi alla scadenza del contratto o rinnovato o tanti saluti e grazie! Qui invece abbiamo un’assunzione a tempo indeterminato seppur con riduzione dello stipendio. Vuol dire che , per assurdo, questo signore potrebbe fare il vice fattorino camminatore aggiunto a 300.000€ anno!Bel prendere!!! E che dire di tutti gli altri che occupano più poltrone(penso che il massimo sia 23) tutta lautamente pagate da noi? Qui si predica bene e si razzola male,anzi malissimo,anzi peggio ancora: E’ da stato borbonico o da repubblica delle banane. VERGOGNATEVI TUTTI

  11. e io dovrei pagare il canone a questi LADRI DI ME……….
    ma andate a zappare!!!!!!!
    se monti (lo scrivo con lettera minuscola xchè nn merita…niente),e la banda ladroni, avrebbero voluto veramente tagliare gli sprechi la prima cosa era SVENDERE la rai azienda fallimentare con un debito enorme che grava dai nostri stipendi, e se magari, riusciva a racimolare qualche 100 di milioni li poteva investire nei trasporti pubblici con un rinnovamento dei mezzi vecchi, sporchi e del resto inquinanti. Ma tutto questo il mario monti, non il mario BALOTELLI, non è capace di farlo.

  12. Questa gentaglia non pensa che pure loro dovranno diventare concime per i cipressi, come tutti.
    Se qualcuno prima di noi ha detto :” che alloara ci sarà una democrazia tanto piu compita quanto piu piccola sarà la differenza ( di stipendi ) tra i ceti che la compongono”.
    Questa gentaglia non ha piu remore oppure come si diceva una volta “non c’è piu religione”.
    E’ cosi difficile in Italia introdurre una norma , come ha fatto HOLLANDE in Francia, appena insediato, che nessuno puo guadagnare piu di 20 volte l’ultimo dei suoi dipendenti. Quest’ ingordo ne guadagna 300 volte uno stipendio medio.
    maledetti!!!!!

  13. Questo è un esempio molto chiaro di come questa massa di ladri che ancora ci amministrano si sono stabiliti e ancora si assegnano pensioni e stipendi da favola e previlegi assurdi,indifferenti alla situazione economica disastrosa del nostro paese.La RAI è piena di dirigenti,direttori presidenti e relativi vice,il che vuol dire stipendi sempre molto alti,per questo il canone sale e salirà sempre.Al momento il nostro paese è ben rappresentato in maniera indecorosa dalla situazione economica della regione Sicilia,POI NON CI LAMENTIAMO DEI GIUDIZI DI DELLE AGENZIE DI RETING TIPO MOODIS (scusate se sbaglio i nomi, ma non sò l’inglese),purtroppo questi giudizi sono dati su informazioni che spesso a noi Italiani,con l’informazione corrotta che abbiamo,sono nascoste.

  14. Il CDA Rai è composto da sette personaggi eletti dalla politica(scusate,dai politicanti) ma, visto e considerato che la RAI è un’azienda pubblica,che è finanziata dai soldi dei cittadini,perchè nel consiglio di amministrazione non vengono eletti anche sette cittadini NON POLITICANTI in rappresentanza di coloro che pagano gli stipendi? possono essere le associazioni dei consumatori o altro, PURCHE’ NON POLITICANTI. I politicanti ,purtroppo,non hanno le capacità di gestire alcuna cosa,solo teoria,teoria,teoria, ma pratica………. A proposito hanno mai lavorato?

  15. Il CDA Rai è composto da sette personaggi eletti dalla politica(scusate,dai politicanti) ma, visto e considerato che la RAI è un’azienda pubblica,che è finanziata dai soldi dei cittadini,perchè nel consiglio di amministrazione non vengono eletti anche sette cittadini NON POLITICANTI in rappresentanza di coloro che pagano gli stipendi? possono essere le associazioni dei consumatori o altro, PURCHE’ NON POLITICANTI. I politicanti ,purtroppo,non hanno le capacità di gestire alcuna cosa,solo teoria,teoria,teoria, ma pratica………. A proposito hanno mai lavorato?

  16. Il bolscevico non ha niente da ridire su un posto fisso che non esiste da nessuna parte a quei livelli e uno stipendio da sceicco per un incarico in cui non deve fare assolutamente niente!O è amico loro?
    E il babbeo che lo ha proposto e chiede il sangue agli italiani per farsi bello con la merkel,cosa ne pensa di queste ragalie che di pietro avrebbe chiamato “dazioni”?
    Meno male che grazie a re giorgio siamo diventati una nazione sobria!!!
    Mi piacerebbe sapere anche gli emolumenti che percepiranno i consiglieri come l’ex pm milanese;così,tanto per sapere come si mettono a tacere le voci urlanti di qualche anno fa!

  17. Bisogna che la neo presidente della Rai che ha proposto questo stipendio, che è al di fuori di ogni logica, si dimetta subito. Dovrebbe essere anche chiamata a risarcire i danni il precedente direttore generale che con i nostri soldi ha offerto una buonuscita milionaria a Santoro. Conosco dei dipendenti pubblici della scuola che dopo 10 anni di lavoro percepiscono appena 1000 € al mese. Costui guadagnerà 600 volte di più, non si è mai vista una cosa simile. Non ho sentito nessun politico fare una critica, nessun sindacalista, nessuna associazione di consumatori, nessun rappresentante della chiesa o di altre religioni. Non ho sentito Monti o Bondi dire qualcosa in merito, spero che almeno il presidente della Repubblica intervenga.

Lascia un commento