Brunetta e Santanché, la strana coppia anti Monti

Gli attacchi di entrambi, che non paiono preoccupare il premier. Galan: “Il Pdl non lo vota più nessuno” 

 

brunetta,santanchè,imuNel Pdl “ancien régime” agita le acque una strana coppia formata da Renato Brunetta e Daniela Santanché. Brunetta si scaglia contro la riforma Fornero e chiede una raccolta firme per abolirla, anche se (…) 

in serata ha fatto un comunicato congiunto con Guido Crosetto scrivendo che la raccolta firme sarà interrotta “per non mettere in imbarazzo i vertici del Pdl, dato il loro elevato numero. Siamo pronti a spiegare le ragioni della nostra scelta nel corso della Direzione nazionale che si svolgerà martedì prossimo, poche ore prima dei voti di fiducia”. Che senso ha questo dietro front di Brunetta? Forse per agitare, appunto, soltanto le acque, come accade quando l’ex ministro attacca a giorni alterni Mario Monti e Corrado Passera

L’altra metà della strana coppia è Daniela Santanché, la quale minaccia di candidarsi alle primarie del Pdl con la “killer application” dell’abolizione dell’Imu, che lei non pagherà. Altri punti, l’uscita dall’euro e naturalmente il pensionamento anticipato di Monti dal governo. 

Forse ha ragione Giancarlo Galan, che poco fa ha gracchiato: “Il Pdl non lo vota più nessuno, bisogna inventare qualcosa di nuovo. Se pensiamo al partito fatto dai La Russa e dai Gasparri, pensiamo ad un partito che ha oggi il 15% dei consensi”. Che Galan riesca a inventare qualcosa di nuovo, è da dimostrare. Che con gli attacchi di Brunetta e Santanché il governo Monti abbia vita ancora lunga, è quasi certo. 

Brunetta e Santanché, la strana coppia anti Montiultima modifica: 2012-06-22T11:18:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

15 pensieri su “Brunetta e Santanché, la strana coppia anti Monti

  1. Vorrei sapere chi ha svegliato Brunetta,pochi giorni fa mentre parlava Cicchitto lui dormiva saporitamente e finalmente non sparava cazzate,ora l’hanno svegliato e ricomincia.Santa….di che,racconta una favolina al piccolino e cerca di farlo riaddormentare,fai anche tu alla fine della favola una bella dormita.

  2. Il presidente Mastrapasqua, l’uomo delle 23 poltrone occupate ?

    – Questo vuol dire che ricopre 23 posizioni in 23 enti diversi? E che quindi maturerà 23 pensioni dato che loro le possono sommarle tutte? Kasta di merda!
    —————————
    “Se fossimo in un settore privato questo sarebbe un motivo per riconsiderare i vertici” (Fornero).

    – Altroché! Ma siamo in piena politica e allora rimarrà dov’è, a fare non si sa cosa e forse non lo sa nemmeno lui!
    —————————
    “I numeri vanno dati quando sono interamente conosciuti e non mi risulta che l’Inps, a cui io chiedo da mesi di darmi dei numeri corretti e non parziali, abbia soluzioni che si possano spiegare al pubblico”. (Fornero).

    – Mesi? E cos’hanno fatto in questi mesi? Stanno cercando di imparare ad usare il computer? Spiegare al pubblico? Ve la do’ io9 la spiegazione: i numeri reali non ci sono perchè i politici, con l’INPS si nono messi in tasca miliardi di euro da almeno 20 anni a questa parte. E’ chiaro che mischino le carte. Come la Margherita con Lusi e Rutelli, Bindi, Renzi & Co. oppure la Lega con Belsito e Bossi, il Trota e suo fratello, Calderoli & Co.
    —————————-
    “parziale e non ufficiale diffusione di informazioni che ha provocato disagio sociale” . (Fornero)

    – Disagio sociale? Incazzatura universale!!! E questa è solo una delle innumerevoli voci!!!

  3. Ma vi rendete conto che mentre l’Italia e gli Italiani vanno a rotoli, loro impegnanoi energie, uomini, risorse e soldi nostri per i loro giochetti poltici? Sono da mettere tutti con la testa sotto la goccia d’acqua per almeno un anno. TUTTI !!!

  4. Dai camminatori regionali ai pompieri fantasma. Storie di ordinario spreco di soldi pubblici
    In tempi sacrifici per tutti alcune pieghe della spesa pubblica sfuggono a ogni taglio. Alcuni casi emblematici di inefficienze ad alto costo
    Pubblicato il 11/06/12 in Soldi| TAGS: sprechi, soldi pubblici, istituto agroalimentare, ministro difesa, pompieri comiso
    FacebookTwitter

    Tagli sì, ma non per tutti. Per alcun angoli remoti (ma nemmeno tanto) dell’amministrazione pubblica non c’è spending review che tenga. Nonostante l’urgenza di ridurre i costi della cosa pubblica e far quadrare i conti (per evitare altre stangate fiscali), ci sono voci di spesa che sopravvivono al di là di ogni ragionevolezza. Per rendersene conto basta una breve carrellata tra le notizie di questi giorni.

    Ministeri, 140 miliardi per mantenersi

    Partendo dal “macro”, troviamo i dati contenuti nel dossier del Servizio bilancio dello Senato sul costo dei ministeri: circa 283 miliardi all’anno. Una montagna di denaro pubblico che non scandalizzerebbe se andasse per la maggior parte ai cittadini sotto forma di servizi. Ma la metà di questa cifra – 7 volte il costo dell’ultima manovra economica – serve solo per far funzionare gli stessi ministeri.

    Il più costoso – come rileva il Fatto Quotidiano – è il ministero del Lavoro che ogni anno mette circa 100 miliardi di euro. Ma la situazione più paradossale probabilmente è quella del ministero della Difesa che su un un totale a budget di 19 miliardi ne spende ben 17 per il suo funzionamento, e solo 2 vanno per la costruzione e l’acquisto di impianti e servizi.

    Questi calcoli servirebbero “per garantire il successo della spending review che dovrebbe assicurare risparmi fino a 5 miliardi (cifra ritoccata al rialzo dopo il dramma del terremoto in Emilia)”.

    Isa, 5 milioni per 5 pratiche all’anno

    Un esempio tipico di denaro pubblico che si perde nelle pieghe dell’amministrazione è quello dell’Istituto per lo sviluppo agroalimentare (Isa), la società finanziaria del ministero delle Politiche agricole che – come recita il suo sito web – “promuove e sostiene progetti di sviluppo agroindustriale che, comportino, come ricaduta indotta, un miglioramento strutturale dei livelli di reddito dei produttori agricoli”.

    Per la centralità del settore nell’economia italiana dovrebbe avere un gran daffare. Invece – apprendiamo sempre dal Fatto – ha sbrigato “36 pratiche di finanziamento in 7 anni”, al ritmo di 5 all’anno. E conta 34 dipendenti, di cui 4 dirigenti e 16 quadri, con un costo di 5 milioni e mezzo all’anno. “Difficile non catalogarlo tra gli enti inutili. Eppure è sopravvissuto anche all’ultima sforbiciata del governo di Mario Monti”.

    I pompieri dell’aeroporto fantasma…

    Passando dal centro alla periferia cambiano le dimensioni ma non l’assurdità degli sprechi. Un caso, denunciato da Repubblica, riguarda i 60 pompieri destinati da un anno all’aeroporto di Comiso, pronto dal 2007 ma mai entrato in funzione. “Lo scalo, costato 36 milioni, è chiuso a causa di un pasticcio burocratico tra Stato, Regione ed Enac. I vigili del fuoco sono dipendenti dello Stato pagati, quindi, ‘per girarsi i pollici tutto il giorno’, come ha denunciato all’Assemblea regionale l’ex sindaco di Comiso Giuseppe Digiacomo”.

    … e i “camminatori della Regione

    Altro esempio emblematico di assunzioni in funzione di welfare è quello dei “camminatori” della Regione Sicilia. E’ uscito da poco – riferisce La Stampa – un bando per “una trentina di posti da commesso di piano. In gergo meno cancelleresco, i commessi di piano sono i camminatori. Questi signori riceveranno la giusta retribuzione in cambio dell’instancabile opera delle loro gambe che li condurranno da una stanza all’altra di Palazzo d’Orleans (la sede della Regione) a trasferire documenti, cartellette, incartamenti, faldoni, pratiche, fascicoli e dossier dal mittente X al destinatario Y, poiché il mittente X e il destinatario Y hanno già il loro bel daffare. Una mansione certamente di responsabilità, ma anche piuttosto suggestiva in tempi di crisi e di internet”. (A.D.M.)

  5. La Legge Mosca (Gaetano Mosca) n°252 del 1974 della quale nessun Comunista, Socialista e Democristiano ne vuol parlare…Figuriamoci se ne parla Bersani, con i molti amici inquisiti…e le Coperative Rosse.

    Ora vi spiego la legge truffa legalizzata, la chiamerei anche “Legge Sanguisuga”. La famigerata legge Mosca .

    Votata nel 1974 SANO’ I MISFATTI del PCI., del Sindacato, Portaborse, Funzionari in parte anche della Democrazia Cristiana e del PSI (fu un caso preclaro di concertazione) che mai avevano VERSATO I CONTRIBUTI alle decine di migliaia di loro dipendenti, portaborse e attivisti pagati in nero . Era sufficiente la firmetta del rappresentante nazionale del Sindacato o del Partito e il “baciato in fronte dalla fortuna poteva riscattare praticamente a costo zero”, interi decenni a partire dagli anni 50 ! E poi sono gli imprenditori a fare i furbi. Se un imprenditore viene scoperto a fare questo, viene messo in galera, loro sono ancora al loro posto.

    Una GIGANTESCA TRUFFA LEGALIZZATA AI DANNI DELLO STATO (cioè a noi lavoratori e Pensionati che paghiamo le tasse) che ha eroso all’Erario circa una QUINDICINA DI MILIARDI (in euro) !!! E poi la colpa è degli evasori fiscali !!! L’evasione fiscale ormai è una forma di protezione dal pozzo senza fondo della politica e a tutto bisogna mettere un limite: a mali estremi, estremi rimedi !!!

    Godettero di questo succulento piatto dorato qualcosa come 40mila Uomini e Donne. Un vero ASSALTO alla baionetta nel corso del quale la parte del Leone – siamo al 65% dei totali beneficiari – la fecero le truppe più o meno cammellate del PCI e della CGIL. Avete capito bene: PCI e CGIL, quelli che sono per il popolo !!!

    Nel mucchio, casi clamorosi di COMPAGNI che fatti due conti risultava avessero fatto gli Autisti tra i 13 e 18 anni !!!

    Di COMPAGNE che erano al Centralino o al Ciclostile all’età in cui si va alle elementari !!! (qui i Giudici e la Corte dei Conti non intervennero). “Dopo la beffa anche la presa per il culo”, ma era chiaro, erano di sinistra, intoccabili allora come ora !!!

    In molti casi valse come periodo lavorativo la reclusione in carcere !!! O l’infrattamento sui monti !!!

    O un servizio iniziato all’età di 5 anni !!!! Tutti pozzi di scienza a quanto pare !!!

    O prestato servizio prima che il Partito o il Sindacato di appartenenza esistessero !!! (non dico cazzate potete controllare la documentazione).

    Della PACCHIA BENEFICIARONO anche Cossutta, Nilde Jotti, Ochetto, D’Antoni, Larizza, Marini, Del Turco e anche GIORGIO NAPOLITANO, il nostro Presidente moralizzatore e super partes !!!

    Per oltre mezzo secolo nessuno né a Destra né a Sinistra e figuriamoci al Centro, si prese la briga di DENUNCIARE LO SCANDALO che aveva fatto tutti ricchi e felici, FIACCANDO PER SEMPRE LE CASSE DELL’INPS e gli Italiani sempre più poveri, alla faccia loro, ma loro erano contenti e si vantavano di essere grandi uomini !!!

    Lo fece nel Luglio del 1998 il Senatore Di Forza Italia Eugenio Filigrana, firmatario di una interrogazione rivolta agli allora MINISTRI del LAVORO e delle FINANZE, TREU e VISCO. Non ottenne dagli “gnorri” in questione, risposta alcuna !!?? Certo, erano di sinistra !!!

    Quando a capo dell’allora Governo c’era il “virtuoso” PRODI. Idem. ORECCHIE DA MERCANTE!!! Il grande e onesto Prodi !!!

    A proposito di MARPIONATE: fu il silente TREU, sponsor l’affaristico PRODI, a varare una “LEGGINA” micia micia miao miao, grazie alla quale un migliaio di lavoratori “distaccati” per impegni Sindacali (!!!) ricevono oggi una DOPPIA PENSIONE !!! Ma loro sono di sinistra e sono onesti sic et simpliciter !!!

    Quando si parla di RIFORMA del SISTEMA PENSIONISTICO oppure che l’INPS sta raschiando il fondo del barile per i “PENSIONATI CHE HANNO VERAMENTE SPUTATO SANGUE SUL LAVORO” !!!

    Suggerirei di partire da lì. Dite la verità la conoscevate questa “LEGGE DELLA SAGUISUGA ROSSA” ?

  6. La legge per gli stipendi se la sono fatta tutti insieme e non mi risulta proprio che il centrosinistra si sia opposto, cosi’ come non si è opposto a nessun privilegio kastiano del quale ne usufruisce ben contento.
    Cosi’ come non si è mai opposto al cumulo delle pensioni.
    Cosi’ come non si è mai opposto ai prezzi dei ristoranti 5 stelle lusso del Senato e della Camera.
    Cosi’ come non si è certamente opposto al nuovo Roof Restaurant sulla terrazza di Palazzo Colonna.
    Cosi’ come non si è mai opposto al rifiuto di diminuire il numero dei Parlamentari e delle Regioni.
    Cosi’ come non si è mai opposto a tutto il marcio.

  7. Io non sono contro la “rivoluzione”, ma non certo alla Robin Hood come la pensano i rossi.

    Io sono per un radicale riassetto delle istituzioni e per un ricambio totale della classe politica che si comporti da buon padre di famiglia, che elimini gli sperperi, il superfluo e l’inutile e sostenga con quanto risparmiato le pensioni (che andrebbero comunque gestite diversamente), la scuola (con prof capaci, programmi attuali e utili, strumenti all’avanguardia e soprattutto non politicizzata), la sanità e l’assistenzialismo (erano un’eccellenza italiana che stanno andando decisamente di male in peggio), la ricerca medica e scientifica, lo sviluppo del turismo, dell’arte e della cultura (vero lavoro per il futuro), l’assistenza agli anziani e ai disabili, la riapertura dei manicomi, il ricambio generazionale sul lavoro eccetera. In pratica tutto cio’ che fà di uno Stato una Grande Nazione. Non certo per tassare i ricchi (poi dopo averli tassati loro sono piu’ poveri, lo Stato non se ne accorge nemmeno, i poveri nemmeno e tutti i prodotti dell’eccellenza italiana possono chiudere lasciando a casa centinaia di migliaia di onesti lavoratori solo perchè ci sono quelli come i rossi che odiano i ricchi. Abbassando le tasse diminuisce anche l’evasione che guarda caso è diretttamente proporzionale al livello di tassazione).

    Io faccio un discorso di impostazione ragionieristica mentre i rossi di odio di classe. Non c’è peggior amministratore di quello che amministra secondo il suo personale punto di vista e secondo una stupida e uterina ideologia politica che porta inevitabilmente all’odio di classe e di casta contro casta. Ragionano con la pancia e non con la testa. Non abbiamo certo bisogno di prime donne isteriche, abbiamo bisogno di UOMINI. (Inteso come persone adulte, pensanti e ragionanti logicamente, razionalmente e consequenzialmente. Tanto per mettere in riga quelli che non hanno capito e anche quelli che hanno capito ma farebbero i furbi con i giri di parole, da ideologici…!)

    Scritto da: Matteo | 30.05.2012

  8. Il sig. galan ha ragione: il pdl che sostiene questo governo è votato dal 15% dei pidiellini,ma un pdl che si schierasse apertamente contro questi incapaci ragionieri e facesse sul serio un taglio secco di spese assurde e parentelari a tutti i livelli, sarebbe votato dal 50% dei cittadini!
    Vero:vanno cercate facce nuove,giovani e capaci tecnicamente (non bocconiani) da immettere nella dirigenza del partito!
    Va benissimo il berlusca come frangiflutti,ma ci vuole anche altro!
    Occorre,peraltro,una veloce riforma della giustizia (dei magistrati) prima che un tuzio qualunque induca le grandi aziende italiane a lasciare l’italia e le grandi aziende straniere a starsene lontane un miglio!
    Chissà perchè non è stato fatto il nome del grand’uomo che ha emesso la sentenza contro la fiat!!! Amor proprio?

  9. I due pataccari fanno tattica di basso profilo, per RIFOTTERE i cittadini!!!
    Alla larga da questi due MISERABILI!!!
    Vi RIPULIRANNO il portafoglio con la supponenza :dell'”intellettuale”:(magliaro,anzi ex venditore ambulante di gondolette che, ha fatto l’affare a Ravello comprando un rudere con 65.000 euro e ristrutturato con la compiacenza dell’allora sindaco Secondo Amalfitano del centro-sinitra che, successivamente,passo’ al PDL perchè raccomandato dal ministrucolo per fare carriera, al Formez.
    La villa ora, a Ravello, vale milioni di euro ed ha una superficie di oltre mq.140);
    e la “imprenditrice” Santanchè, che si propone, da donna tutta rifatta, per sembrare quasi nuova, sparando cazzate che non incantano nemmeno i GONZI alle fiere popolari durante la festa del PATRONO e, con la saccenza che sprigiona da tutti i pori, sempre in prima fila alle feste del suo compare in malaffare il “PLAY-BOY” Briatore che frega sul gasolio e trucca le corse di Formula 1 !!!

  10. PdL allo sbando.? Non si direbbe.! I fantasiosi atteggiamenti dei singoli parlamentari PdL sono da considerarsi “normale dialettica esterna”, cioè fuori delle sedi naturali di discussioni, tali da coinvolgere emotivamente gli ancora rimasti e i potenziali elettori del partito, invogliandoli a non mollare, ma a rimanere ancora fiduciosi, sempre all’ombra di un potente protettore ed assertore delle proprie aspettative.!!! Il Governo Monti zoppicherà fino alla fine, perché questo e l’obiettivo di Berlusconi che mal lo digerisce per averlo fatto scomparire totalmente dallo scenario internazionale, anche se in quello interno racimola quel 15% di consensi tendenti ad azzerarsi.! E’ ancora presto per dire quale sarà lo spettacolo che ci allieterà fino al 2013, anche perché lo slogan “tutti contro tutti” sembra entrato nel vivo quanto mai.!

  11. Penso sempre che AD OGNUNO IL SUO MESTIERE: la SANTANCHé per anni celebre prostituta piemontese con “sede” a Roma. Ma mi chiedo: “perchè non continui a “praticare” piuttosto che rompere i coglioni agli italiani che hanno studiato, che si sono laureati e che oggi devono sentir parlare del proprio futuro da una mignottona in “servizio permanente effettivo”?.
    P.S. : Oltretutto a letto è una delusione: 5.000 euro sprecati. Comunque cosa fatta capo ha. PAZIENZA !!!!! Me l’avevano consigliata alcuni amici, ma è stata una delusione.

  12. noooooooooooooooo,mi ero illusa che personaggi come la Santanchè e Brunetta si togliessero finalmente dalla politica,invece no,per loro la poltrona (che rende tanto denaro)è come il matrimonio,non la lasciano finchè morte non li separa.POVERI NOI.

  13. x mario di lello
    te l’avevano consigliato gli amici,io ho detto che è rifatta e sembra quasi nuova!!!
    Mi dispiace per i tuoi 5000 euro sprecati.
    Ti posso aggiungere che ho conosciuto una tipologia di donna simile alla tua Santanchè,sono stato anch’io raggirato, pur non spendendo tanto, era non di alto bordo…,sai quelle tipe verginelle che vanno in chiesa, ti fanno la morale e convincono gli amici che si ratta di brave ragazze… poi…invece sono molto piu’ zoccole di quelle che trovi a sera, che sopravvivono con difficolta’, ma dal cuore tenero!!!
    Ti posso assicurare che stiamo parlando
    dello stesso “prodotto”…,non me ne vogliano le RISPETTABILISSIME femministe!!!

  14. x mario di lello
    te l’avevano consigliato gli amici,io ho detto che è rifatta e sembra quasi nuova!!!
    Mi dispiace per i tuoi 5000 euro sprecati.
    Ti posso aggiungere che ho conosciuto una tipologia di donna simile alla tua Santanchè,sono stato anch’io raggirato, pur non spendendo tanto, era non di alto bordo…,sai quelle tipe verginelle che vanno in chiesa, ti fanno la morale e convincono gli amici che si tratta di brave ragazze… poi…invece… sono molto piu’ zoccole di quelle che trovi a sera, che sopravvivono con difficolta’, ma dal cuore tenero!!!
    Ti posso assicurare che stiamo parlando
    dello stesso “prodotto”…,non me ne vogliano le RISPETTABILISSIME femministe!!!

Lascia un commento