I lucchetti di Federico Moccia sindaco di Rosello

Lo scrittore si candida a primo cittadino del comune abruzzese “al di fuori dei partiti”. Forse, tre metri sopra

(Dal film Tre metri sopra il cielo. Foto Ansa)

federico moccia,roselloMentre realizziamo che anche i totem come Umberto Bossi hanno una “data di scadenza” e che i figli, spesso, si approfittano dei padri, lo scrittore che sui figli adolescenti ha puntato la sua carriera, Federico Moccia, si butta in politica e si candida “al di fuori dei partiti” (sia ben chiaro, di sti tempi poi) a sindaco di Rosello, provincia di Chieti, paese originario della moglie e molto frequentato dalla coppia. 

Leggiamo su Chieti today che il presidente della provincia è entusiasta della scelta di Moccia: “Una candidatura che sa di cultura, di notorietà e di apprezzamento, per un personaggio che è anche un assiduo frequentatore di Rosello”, il cui sindaco uscente commenta: “Una figura di spicco nel mondo della cultura sarà senz’altro un significativo contributo alla crescita di un piccolo comune”. 

Intanto, da queste poche righe appare chiaro che le figure di spicco della cultura italiana siano i Moccia, i Fabio Volo, forse anche i Checco Zalone. Con buona pace di Umberto Eco, o anche soltanto di Alessandro Baricco. Detto ciò, auguri a Moccia: immaginiamo, chissà perché, che Rosello possa diventare sede di un “festival dei lucchetti”. Anzi, lanciamo una proposta: trasferire a Rosello, in un parco a tema, tutti i lucchetti che infestano pali di luoghi incantevoli come, ad esempio, la via dell’Amore delle Cinqueterre. Moccia sarà entusiasta: i cittadini di Rosello, non si sa.  

I lucchetti di Federico Moccia sindaco di Roselloultima modifica: 2012-04-06T11:47:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “I lucchetti di Federico Moccia sindaco di Rosello

  1. Federico Moccia, n.1963 a Roma, una carriera letteraria e cinematografica di tutto rispetto.! E’ palese che voglia provare il brivido della Politica, candidandosi a Sindaco di un microscopico Comune abruzzese (Rosello, 322 abitanti.!).! Sarà senza dubbio eletto con il 100% dei voti, senza necessità che venga raccomandato ai Cittadini da persone che contano in grado di pilotare la votazione.! Una volta assunta la carica di Primo Cittadino, si tratta di vedere se riuscirà a gestire dignitosamente la Comunità che lo prende in carico, tenute presenti le esigue risorse finanziarie delle quali sarà costretto a disporre per limitatezza di contribuenti fiscali.! A meno che, non utilizzi i proventi della propria personale produzione letteraria e cinematografica, sovvertendo un sistema che nel resto del Paese va verso la direzione opposta.!

Lascia un commento