Sgarbi e Berlusconi tra santità e bunga bunga

I due scherzano alla presentazione del libro di Antonio Razzi. Sgarbi: “Due vocati alla santità, san Silvio e san Vittorio, non possono esserlo finché non saranno morti”

FOTO Berlusconi e Sgarbi con Antonio Razzi

VIDEO La presentazione del libro

(la Presse)
sgarbi,berlusconi,razzi,bunga bungaIl 1 febbraio a Roma è stato presentato il libro di Antonio Razzi Le mie mani pulite, scritto dall’onorevole passato dall’Idv ai Responsabili tra mille polemiche. Lui ha spiegato: “Sentivo la necessità di spiegare alla gente per quale motivo e cosa mi avesse spinto a lasciare l’Italia dei Valori. Purtroppo, molte cose distorte sono state dette soprattutto da parte di chi ha voluto sconvolgere, in questo modo e per ritorsione, anche la mia vita familiare (…) Era necessario, perché ne sentivo umanamente il bisogno, raccontare i miei stati d’animo e la mia sofferenza di uomo e di politico che mi avevano convinto alla decisione del 14 dicembre 2010″.

Parterre de roi per la presentazione del libro: Razzi aveva alla sua destra Vittorio Sgarbi e alla sua sinistra Silvio Berlusconi, il quale ha ringraziato pubblicamente lui e Domenico Scilipoti, presente anch’egli in sala, ma in piedi. Del resto, lui si autodefinisce un umile servitore. Il siparietto migliore l’ha però inscenato Sgarbi, il quale ha preso il posto di Berlusconi e si è messo a raccontare una barzelletta su un santo che sveglia un bimbo dal sonno della morte. A metà barzelletta, Sgarbi ha detto: “E’una funzione che tocca di solito a Dio e qualche volta a Berlusconi di resuscitare qualcuno che è scomparso. Io ho tentato e ho fatto uscire dal coma una signora che ancora me ne è grata, anche questo è attestato. Comunque, come sapete, i miracoli da vivi non valgono: quindi due vocati alla santità, san Silvio e san Vittorio, non possono esserlo finché non saranno morti. Quindi tarderemo questo momento fondamentale della nostra vita per continuare a vivere tra gli uomini con la nostra delicatezza e la nostra grazia”. Ogni commento non regge il confronto con tale affermazione.

Sgarbi ha poi ripreso la barzelletta: “Arriva il santo e questo bambino si sveglia dal sonno della morte, lui lo interroga e gli chiede com’era l’aldilà. Era come Antigua, come Portorotondo, come un paradiso insomma”. Ed ecco che Berlusconi, rimasto sogghignante fino ad allora, aggiunge: “C’era il bunga bunga“.

E’ davvero monotono Monti, quasi quanto il posto fisso di lavoro.

Sgarbi e Berlusconi tra santità e bunga bungaultima modifica: 2012-02-02T12:03:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

20 pensieri su “Sgarbi e Berlusconi tra santità e bunga bunga

  1. Senti Razzi, puoi avere mille valide motivazioni per aver mollato Di Pietro!!!
    Ti stava stretto, è un autoritario, non c’è democrazia, ti sentivi frustrato…!!!
    Berlusconi, invece ha saputo CIRCUIRTI e SEDURTI, proprio come fanno le migliori PUTTANE nei migliori BORDELLI cosi’ come ci viene tramandato da una interessante letteratura ad opera di:
    Musset, Hugo, Flaubert, , Zola, , Simenon, …
    Tu, e lo si legge anche a distanza di chilometri, ti sei fatto almeno LUSINGARE
    da uqesto ABORTO di uomo che è Silvio Berlusconi!!!
    Il genio del MALE!!!
    Il DIAVOLO tentatore!!!
    Dimostri soltanto TUTTA LA TUA MEDIOCRITA’
    e IGNORANZA!!!
    Torna a fare l’EMIGRANTE è piu’ dignitoso
    rspetto al PUTTANONE che sei diventato!!!
    Oppure, torna a scuola a studiare, prima di metterti a scrivere LE MIE MEMORIE, tipico per ogni essere che si avvicina alla MORTE!!!
    Ci sono fior di SCRITTORI che sono ancora anonimi, ma hanno la SCHIENA diritta, anche
    se sono diventati grandi dopo la MORTE, tu invece…svegliati!!!
    Te lo dice un saggio che non ti CIRCUISCE,
    MA SCHIETTAMENTE, ti prende a pesci in faccia!!!

  2. Sarebbe interessante conoscere il contenuto del-“Le mie mani pulite” di Antonio Razzi, prima di esprimere un qualunque giudizio critico sull’autore.! Può darsi che, come scrittore, meriti ogni attenzione e che, agli occhi della Storia, si possa salvare, interpretando il suo insano gesto del 14 dicembre 2010 come una marachella infantile, credendo alle sue parole e cioè che l’abbia fatto “responsabilmente” per salvare l’Italia dal disastro economico e morale in cui era caduta.! Ma, detto tra noi, sul contenuto del libro lascia perplessi proprio per la presenza alla cerimonia di Berlusconi (cucchiao di ogni minestra) e di Sgarbi (critico d’arte a tempo perso), palesemente di parte, quando invece sarebbe più ovvia la presenza di un qualche “critico letterario”, tra i tanti esistenti nel Paese, evitando di girarla a barzelletta, pure di pessimo gusto, in un momento in cui il dibattito, in ogni angolo del patrio suolo, per la sopravvivenza del Paese, è più vivo che mai.!

  3. Parascandolo, ma che noia, cambia registro, sono almeno 4 anni che ripeti esattamente le stesse cose, con le stesse parole, gli stessi insulti, la stessa arroganza, la stessa paranoia. Uffa, hai scocciato. Ma non hai altri argomenti ? Non sai argomentare una notizia senza tornare ogni volta sulle stesse cose trite e ritrite ? Sei vecchio e stantio, hai le tarme che ronzano nel cervello. Te credo che non hai neanche una donna, ma chi ti sopporta?

  4. Ancora una volta CONDIVIDO le tue critiche!!!
    Quando mi leggo, noto: ma a chi vuole ammorbare questo parascandolo!!!
    Deve essere l’Arteriosclerosi!!!
    L’unica consolazione è che, poi, in fondo in fondo,i giochi sono sempre gli stessi:
    I musicanti piu’ o meno gli stessi, i disastri, gli stessi,i carnefici gli stessi, le vittime le stesse…!!!
    Come si dice a Napoli:
    ‘A cera se struje e ‘a prucessione nun cammina.
    Quindi o si cambia con uno scossone molto forte o….
    EVVIVA LA PIATTEZZA e LA RIPETITIVITA’!!!

  5. Riguardo a non avere una donna, invece è una
    delle tue tante STRONZERIE!!!
    Ti faccio notare che, nonstante gli anni,sono
    molto corteggiato!!!
    Ma amo la liberta’ che la mia amante piu’ segreta!!!
    Che mi accompagna, fedele, da quando sono nato!!!
    Non ho i tuoi soldi che certamente ti serviranno per pagar loro le vacanze o il filo di perle!!!
    Quando invece io sto con una donna, la
    riempio di DOLCEZZA e fantasia!!!
    E, anche dopo vent’anni si ricordano bene di me!!!
    Anche se, purtroppo provoco a loro dei
    dolori che nella lotta con la rivale LIBERTA’, fino ad ora, non l’hanno mai sconfitta!!!
    Certo che il dolore, poi l’ho provato anch’io, che, ti posso assicurare, sono dotato anche di sentimenti!!!
    Se amo Mozart o Chopin e non amo Berlusconi, un volgare e AVIDO cafone,potresti, forse comprendre la mia SENSIBILITA’!!!
    La tua, invece, noto, che, difetta, parecchio, il CINISMO di cui sei dotato,
    vuol proprio dire che BERLUSCONI ti ha INSEMINATO!!!
    Ragioni, si fa per dire, proprio come lui!!!
    Perchè???
    Non ami Mozart!!!
    Lo si CAPISCE!!!
    Stanne certo!!!

  6. Parascandolo, ma che noia, cambia registro, sono almeno 4 anni che ripeti esattamente le stesse cose, con le stesse parole, gli stessi insulti, la stessa arroganza, la stessa paranoia. Uffa, hai scocciato. Ma non hai altri argomenti ? Non sai argomentare una notizia senza tornare ogni volta sulle stesse cose trite e ritrite ? Sei vecchio e stantio, hai le tarme che ronzano nel cervello. Te credo che non hai neanche una donna, ma chi ti sopporta?

    Scritto da: Matteo | 02.02.2012
    _____________________________________

    Cambiamo l’intestazione elasciamo invariato tutto il resto:
    MATTEO…
    sempre le solite critiche su Parascandolo e ninocasola…e cambia registro…lei è insulso, noioso, ripetitivo…le ho detto mille volte di non leggere quei commenti sciocchi o almeno di non commentarli: farlo è tre volte da sciocchi…e poi, fascista, rispetti la libertà di opinione!

  7. Parascandolo, mi piace la tua sottile autocritica sulla noia. Bravo.
    La musica classica invece piace molto anche a me e praticamente non ascolto altro se non alla radio in macchina.
    Anch’io amo la libertà e non mi sono mai sposato per lei. Ma non so se per spirito libero o per egoismo del mio tempo libero e dei miei movimenti. Chissà come lo interpreterebbe Freud.
    Al contrario di te io invece non sono capace di troppe sdolcinerie.

    Ninocasola tu invece sei solo un arcaico risponditore telefonico con le pile scariche. Forse ti rimangono impresse solo le mie critiche a Parascandolo e ti passano da un orecchio all’altro gli altri argomenti. Ma sappiamo che la rabbia e il rancore portano a vedere solo quello che si vuole vedere. Poi lo sai bene di non fare nemmeno testo. Un bacino sulla fronte e a letto.

    P.S. fascista, rispetti la libertà di opinione!

    Alla faccia della libertà di opinione. Sono parole tue quelle sopra. Certo che rispetto la libertà di opinione, sei tu che non rispetti la libertà di replica. hio hio hio hio hio hio hio…

  8. Matteo, glie lo ripeto ancora una volta: non ho rabbia e rancore per lei ma pura e semplice commiserazione verso un essere inferiore che è capace solo ri rivoltare la frittata a proprio uso e consumo e si arrabbia quando gli altri la mettono alla berlina.
    si sente emarginato quando nessuno lo pensa e poi vuole fare la voce grossa quando qualcuno lo attacca:
    Parascandolo avrà potuto scrivere cose giuste o sbagliate e lei FASCISTAMENTE lo manganella con i suoi ormai triti e immutati vocaboli “insulso” “noioso” “ma che noia” “cambia registro”.
    il blog è libero e se uno è “insulso” “noioso” “ma che noia” “cambia registro” e a lei non garba, ma chi gie lo fa fare di rodersi il fegato? perche vuole correggere IMPONENDO LA SUA VOLONTA’ a chi delle sue imposizioni non glie ne frega niente?
    basta che uno di noi scriva che interviene il duce matteo a voler mettere le cose a posto! e poi pretende di parlare di libertà di opinione: meno male che alle sue grida fa seguire anche i SUOI ragli!

  9. Egregio, Sig. Ninocasola 43, quando non si è all’altezza di capire l’evolversi degli scambi di opinioni, seppur contrastanti, fra due persone, bisogna avere l’intelligenza di non itromettersi. Io non contesto a Parascandolo il suo pensiero pur non condividendolo, io gli contesto la forma ! Forse quando dico forma e lei tutto quello che viene in mente è la forma del formaggio e questo la dice lunga.
    E’ vero, il Blog è libero e quindi non si permetta piu’ di dirmi di non intervenire.
    Io non voglio correggere, esprimo la mia opinione e condanno la maleducazione.
    Per mille volte le ho detto di non rivoltare la frittata e ora lei usa i miei stessi termini contro di me, non capendo assolutamente la situazione. Quando le dissi di smetterla di mettermi in bocca parole sue altrimenti le staccavo la faccia…ecco, siamo alle solite. Lei non capisce e parla.
    Parli pure, ci mancherebbe altro…parli pure marinaio patentato che non conosce nemmeno le acque territoriali di uno Stato. Millantatore.

  10. Mi contesta la forma, caro ninocasola!!!
    Ho fatto gli errori di ortografia!!!
    E uso parole forti, come CRETINO O STRONZO!!!
    E’ ovvio, se difende il suo guru, attaccando un “povero attardato” esperto in economia,
    spero non come Brunetta o Tremonti, ma, proprio l’altra sera, su sky, ho sentito Giulio Sapelli, economista e laureato in storia economica, che faceva le mie stesse critiche che gia’ esprimevo, su questo blog, 2 o 3 anni fa, ma il SACCENTONE Matteo confutava con la sua SUPPONENZA di trilaureato, (a quale prezzo???), i miei interventi, con lo spirito di contraddizione tipico delle DONNETTE cretine che, per dimostrare al marito in gamba di essere alla pari,sparano FORMALI E BEN CORRETTE critiche, ma senza SALE… Vuote…sullo stile proprio di Alberto Sordi: io sono io e voi non siete un …..!!!
    Ho censurato il termine che tutti capiscono,perchè è poco MUSICALE per il palato raffinato di chi ascolta in macchina la musica classica!!!
    La musica classica, mio caro, ha un suo rito particolare, la si ascolta in religioso silenzio, senza bambini o rompiballe che possono distrarti, per goderne ed ELEVARE lo spirito!!!
    Se poi si è maniacali, come lo sono ancora,
    in passato ero peggio, si ascoltano passaggi e movimenti piu’ e piu’ volte,
    scoprendo sempre, nuove emozioni in sottigliezze timbriche che affinano l’udito e il piacere dell’ascolto!!!
    Mozart,in particolare, l’indiscutibile GENIO,e come diceva il grande pianista Horowitz,e ne sono TOTALMENTE d’accordo, è il piu’grande compositore di tutti i tempi.
    Quando l’hai capito anche in tanti suoi passaggi, apparentemente semplici, è proprio il momento che ti sfugge e da
    una sola nota o un accidente, cambia tutto
    e sei gia’ in un volo differente!!!
    Ho anche studiato musica, ascolto musica
    da piccolino, ho due cari fratelli musicisti:Un clarinettista molto bravo che ha suonato anche al San Carlo e a cui davo qualche lezione di storia della musica e un Violinista, forse meno bravo, ma comunque un buon musicista!!!
    Infine, vado, quando posso, ad ascoltare
    concerti di musica classica e non solo,
    in teatri o chiese.
    Spesso sono stato nella MERAVIGLIOSA Villa Rufolo di Ravello, dove il grande Wagner,
    componeva il Parsifal!!!
    Bastano le credenziali???
    Sono passato??? Posso essere ammesso al CLUB di chi ha studiato, anche se non sono stato in Svizzera ???

  11. Ciao Parascandolo, tu puoi essere ammesso in qualsiasi Club, solo parlando un po’ meno volgarmente, utilizzando termini meno forti che non servono per rimarcare un concetto che ben si comprende anche con termini normali.

    Hai confuso la musica con la macchina. Ho detto che anche a me piace la musica classica e la ascolto, tranne in macchina dove ascolto la radio. Tranne in macchina, non in macchina, ma pazienza (La musica classica invece piace molto anche a me e praticamente non ascolto altro se non alla radio in macchina).

    Gli errori di ortografia non mi interessano nulla, a volte anch’io ne faccio (advertaising).

    Certo che i miei commenti confutano e contraddicono i tuoi, pensandola noi in modo diverso, cosi’ come i tuoi confutano e contraddicono i miei. Se la pensassimo allo stesso modo che motivo avremmo mai di confrontarci? Sarebbe si veramente una noia!
    Quando dico che contesto la forma vuol dire semplicemente che non mi piacciono gli scritti zeppi di insulti e parolacce. Non mi sembra che sia poi un concetto cosi’ difficile da capire, ma ninocasola non ce la fà, poverino.

    Lui è la persona piu’ odiosa e supponente che abbia mai incontrato perchè critica gratuitamente, senza cioè apportare niente di costruttivo al discorso, critica pura e sterile. Noi invece pur sbranandoci a vicenda abbiamo diverse volte avuto punti in comune, ma restiamo sempre agli antipodi. Lui non è agli antipodi, lui è semplicemente avulso, con il pessimo difetto di mettere in bocca agli altri parole e pensieri che non hanno mai detto né pensato. Cosa questa che gli contesto da anni.

    Dice di commiserarmi come essere inferiore e siccome io sono convinto che ubi maior minor cessat, se è contento cosi’ lasciamolo pure divertire, contento lui va bene.

    Pensa che sbandiera di essere uomo di mare e di essere patentato nautico e non conosce nemmeno il significato di acque territoriali e pensa di avvalorare il suo discorso asserendo che non è importante che un chirurgo conosca l’uso del bisturi. Pazzesco !

  12. Avro’ colto male sul, SE (che stara’ per tranne) non alla radio in macchina. Certo che avevo capito sulle parole pesanti, ma una volta, ricordo benissimo come ricordera’ ninocasola, hai detto che ti divertivi nel rompere e, vedere di nascosto l’effetto che fa!!!
    Ti diverti cosi’ e ti lamenti se ti facciamo divertire???
    Causa ed effetto???
    Lo spirito di contraddizione, invece, è polemica caratteriale di basso contenuto dialettico!!!
    Se dico che il sole porta la luce, tu di rimando, rispondi che è un’illusione, perchè porta poi, in seguito la notte!!!
    Nello specifico, guarda che ricordo molto bene, PARLAVO dei classici: SMITH, RICARDO, MARX , della evoluzione della teoria del PULSVALORE e tu, SUPPONENTEMENTE ribadivi che stavo trattando, APPUNTO DA ATTARDATO, autori superati!!!
    Scimita’ da spirito di contraddizione, come le femminelle di cui sopra!!!
    CONVINCITI!!!
    L’altra sera, proprio SAPELLI, raccomandava
    di leggere almeno i classici dell’Economia Politica, smettendola di dire STRONZATE ( termine forte per chi è duro di COMPRENDONIO)e che rende molto di piu’ del termine INESATTEZZE che non tutti colgono
    dal momento che il MINUETTO, come quelli di Mozart, richiedono un’attenzione maggiore!!!
    E poi, sa di professorale e cattedratico!!!
    SAPELLI l’ha potuto MEGAFONARE, il sottoscritto, frustrazioni a parte, c’era arrivato da parecchio!!!
    Te lo garantisco al 1000%!!!

  13. gli avevo affibbiato il concetto di pizzaiolo e anche quello è riuscito a rivoltarmelo conntro
    Un uomo di uno squallidume unico che cerca di far tintinnare i pochi spiccioli per far vedere alla gente di essere un capitalista
    qualche volta, parlando per metafora, ho notato che non capisce quello che ho scritto e per controbattermi dice con altre parole le stesse cose che ho detto!
    Vuoi vedere, caro Parascandolo come è vuoto e stupido quest’uomo? facciamogli declinare la parola POESIA, in latino Carmen-is e vediamo se sa il nominativo plurale!
    su! matteuccio!!! le sue lezioni di grammatica latina hahaha! SI VERGOGNI!!!

  14. Ma veramente pensate che al blog interessino i nostri roboanti discorsi di aria fritta, in special modo quelli sterili e solo ad personam di nonocasola ? Non avete notato che quando ce le diciamo di tutti i colori non interviene piu’ nessuno e andiamo regolarmente fuori tema ?
    Ninocasola ti danno fastidio i miei titoli di studio ? Va bene, me lo hai detto mille volte. Guarda che abbiamo capito, basta ora. Vuoi dimostrare di conoscere il latino meglio di me? Va bene, ma non penserai mica che mi abbassi a queste sfide da scuole elementari ? O no ? O si ? Ti senti un grand’uomo? Va bene. Pensi che io sia un povero scemo ? Va bene. Pensi che io racconti un sacco di balle ? Va bene

    Ciao.

  15. Brunetta, mi sa, che è un suo parente stretto…o lameno provengono dalla stessa “scuola” di NON pensiero!!!
    Sanno delle cose è ovvio, hanno una loro inelliggenza che li aiuta!!! Memorizzano molto, sono comunicatvi, convincenti…
    SUPPONENTI è il loro forte!!!
    Trattano gli altri con SNOBISMO infantile, e fuggono sempre di fronte all’evidenza!!!
    LA CONTRADDIZIONE è struttuta portante!!!
    E poi???
    Dicono un sacco di CAZZATE!!!
    Che sanno ben gestire con 4 trucchi da ILLUSIONISTI!!!
    Sono molto piu’ abili di me e di te!!!
    Praticamente dei CLOWNS fessacchiotti, pero’!!!
    Fanno anche tenerezza o è un modo per difendersi!!!!
    Dimenticavo….: sono degli ABILISSIMI
    Camaleonti!!!

  16. sempre le solite critiche su Parascandolo e ninocasola…e cambia registro…lei è insulso, noioso, ripetitivo…le ho detto mille volte di non leggere quei commenti sciocchi o almeno di non commentarli: farlo è tre volte da sciocchi…e poi, fascista, rispetti la libertà di opinione!

    Scritto da: ninocasola43 | 04.02.2012
    __________________________

    Et voila. Quindi secondo te rispettare la libertà d’opinione significa che non si debba controbattere? Che non la si possa pensare diversamente? Cancellare il diritto di replica?

    Eccola la tua libertà di opinione a senso unico. Dire come la pensi, ma senza la possibilità che ti si possa contraddire e men che meno spiegandotene anche il perchè.

    Poi, non ti periti nemmeno di notare che alle mie critiche segue sempre un discorso di alternativa, mentre tu insulti e critichi senza apportare nessuna alternativa. Becera e dozzinale critica fine a sè stessa.

    Non una sola volta in questi ultimi anni hai portato un contributo di crescita ai discorsi, solo critiche gratuite. E con un comportamento cosi’ ti permetti pure di lamentarti se non sono d’accordo con te, spiegandotene anche i motivi?

    Penso veramente che in te ci sia qualche oscura presenza bafomettiana che ormai ti abbia fagocitato il cervello. Prova per una volta, sempre ammesso che tu ne sia capace, di far seguire a una critica, anche una tua proposta alternativa. In poche e semplici parole prova a comportarti da uomo e non da bambino viziato.

    Grazie per il fascista. Almeno loro a gente come te facevano bere l’olio di ricino, oggi sarebbe violenza sulla persona. E’ proprio vero che non esistono piu’ i veri uomini.

Lascia un commento