Bertolaso spara a tutti sui rifiuti

“Super Guido” ce l’ha con De Magistris e con il Governo sull’emergenza rifiuti a Napoli. Ecco perché

bertolaso,protezione civile,rifiuti,napoliGuido Bertolaso ha un diavolo per capello. Intervistato dal Messaggero, l’ex capo della Protezione civile lancia in pensione il suo “j’accuse” al neosindaco De Magistris e anche al Governo per l’emergenza rifiuti a Napoli.

“Io sono stato sottosegretario all`emergenza rifiuti dal maggio 2008 al gennaio 2010. Quando ho lasciato l`incarico tutta la città di Napoli era pulita così come era pulita tutta la Campania“. Ne siamo sicuri? Bertolaso dice di sì: “In neppure due anni ho aperto cinque discariche  là dove non ce n`era neppure una; ho fatto costruire il termovalorizzatore di Acerra, considerato il più moderno di tutto il Mediterraneo; ho ottenuto autorizzazioni per costruire altre tre nuove discariche per cui tutti i rifiuti campani sarebbero rimasti in Campania”. Invece si è bloccato tutto, per colpa di chi? Bertolaso la dà sia agli enti locali, sia al Governo, che ha fatto “due decreti sui rifiuti: uno scellerato e un altro inutile“.

Ah però. Per l’esattezza, il decreto scellerato è per Bertolaso “quello dello scorso inverno: ha cancellato con un colpo solo le tre discariche da me individuate in Regione. Ora voglio vedere come si fa”. E quello inutile è “l’ultimo, quello dell`altro giorno. Quello che permette di portare i rifiuti di Napoli in tutt`Italia. E` un film che conosco a memoria, lo stesso film che si ripropone da 15 anni a questa parte. D`altronde, io Berlusconi lo avvertii, quando mi chiamò a Natale per avere un parere io gli dissi che, continuando così, sarebbero andati alle elezioni con la monnezza nelle strade”.

Non ci voleva una maga per capirlo, ma Bertolaso conclude dicendo: “Ho l`impressione che de Magistris dovrà mettersi seriamente a studiare la situazione invece di sparare fanfaronate (…) I napoletani devono trovare qualcuno che si rimbocchi le maniche e lavori sodo, come ho fatto io. Qualcuno che si assuma la piena responsabilità delle operazioni e che non scarichi i problemi a destra e a manca. Io ho fatto così”. Poi sono arrivati gli avvisi di garanzia, il coinvolgimento nello scandalo del G8 alla Maddalena e gli “aiutini” ai precari il giorno prima dell’addio di Bertolaso alla Protezione civile. Perché lui ha fatto così.

Bertolaso spara a tutti sui rifiutiultima modifica: 2011-07-05T10:01:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Bertolaso spara a tutti sui rifiuti

  1. L’aumento dell’IVA e l’aumento delle tasse sulle rendite finanziarie non servirà a nulla se pensate che stiamo ancora pagando l’aumento della benzina per il terremoto di Messina e di tutti gli altri. Stiamo anche pagando l’ultimo aumento per quello dell’Aquila ! Prodi ci ha fatto pagare per entrare nell’euro dicendo che sarebbero stati restituiti, non era vero. Sono stati fagocitati come tutti gli altri aumenti. Sapete perchè ? Perchè se voi avete un buco nella vasca da bagno fate riparare il buco o aprite sempre di piu’ il rubinetto ? Vi siete rispostzi da soli ! Vi ricordate della grande e intelligente manovra di Giuliano Amato, quando nella notte fra sabato e domenica, a banche chiuse, fece un prelievo in automatico su tutti i conti correnti di tutti gli italiani e di tutte le aziende, commercianti, artigiani e cosi’ via ? Lo scoprimmo solo ,il lunedi’ mattina e non potè fare nulla, fu un decreto immediatamente operativo studiato a tavolino nei tempi e nei metodi.
    In altri Stati (Inghilterra e America) quando hanno aumentato le tasse sulle rendite finanziarie non solo non sono aumentati gli introiti, ma sono addirittura diminuiti dato che gli investitori non hanno piu’ investito e hanno portato ancora piu’ soldi all’estero, quindi è aumentata ancher l’evasione fiscale. Ma sono i d i o t i, non lo capiranno mai. Ci vollero Regan e la Tacher per rimettere le cose a posto. Da noi chi ci vorrebbe ? Un Presidente della Repubblica che abbia potere decisionale !!!

  2. Io invece gli triplicherei lo stipendio, ma li porterei da 1.000 a 150 e se poi sgarrano li licenziamo senza preavviso e senza diritto alla pensione.

    Auto blu: 1 Presidente della Repubblica. 1 Presidente del Senato. 1 Presidente della Camera. 1 Capo del Governo. 1 a testa per 10 ministri. 1 a testa per Presidenti di Regione. Totale 37 auto blu. Se non ti sta bene non fare il politico. La politica mica è una mucca da mungere.

    Scritto da: Matteo | 04.07.2011

    Dimenticavo, 37 auto blu = 37 Maserati Quattroporte, altro che Audi A 8, BMW serie 7 e Mercedes serie S. E per le auto di servizio (esercito, marina, finanza, forestale etc…) auto Fiat o Alfa Romeo. Dare lavoro alle aziende italiane per mantenere e far crescere i posti di lavoro in Italia ! In Francia hanno auto francesi, in Germania auto tedesche, in Inghilterra auto inglesi, in Svezia auto svedesi, in Spagna auto spagnole, in Giappone auto giapponesi, in Cina auto cinesi, in Russia auto russe, in America auto americane….in Italia le auto di tutti, tranne le italiane. Bingoooooooooooooooo !!!

    Scritto da: Matteo | 04.07.2011

  3. Rabbia per la monnezza a Napoli, roghi e blocchi di treni
    Ad Acerra sospeso traffico ferroviario delle Fs, incendiati due compattatori e divelte le sbarre di un passaggio a livello
    Pubblicato il 21/06/11 in Cronaca| TAGS: roma
    FacebookTwitterWindows LiveStampa
    Roma, 21 giu. (TMNews) – Notte di roghi, proteste, blocchi stradali e ferroviari a Napoli e provincia. Ancora incandescente la situazione rifiuti mentre le temperature continuano ad aumentare generando aria irrespirabile, insetti e topi. Poco dopo l’una, ad Acerra, due auto compattatori sono stati dati alle fiamme da ignoti prima di sversare il proprio carico all’interno del termovalorizzatore. I due autisti avevano parcheggiati i mezzi, ma al loro ritorno nell’area Asi li hanno trovati distrutti.

    Sempre ad Acerra, dalle 6,35 alle 8,05, circolazione dei treni è stata sospesa sulla linea Napoli-Caserta dopo che la sede ferroviaria delle Fs è stata invasa da cassonetti dell’immondizia. Alcuni manifestanti hanno rovesciato e incendiato i rifiuti. Divelte, inoltre, le sbarre di un passaggio a livello. Pesanti le ripercussioni sul traffico ferroviario: 13 le corse cancellate, 4 i convogli instradati su itinerario alternativo e ritardi fino a 40 minuti.

    Ma va ?!!? E la nuova amministrazione di sinistra che fà ? E la raccolta differenziata quando la imparano questi animali ? E se non vogliono i termovalorizzatori dove pretenderebbero di metterla ? Ce l’ho io la soluzione: nelle case dei 500 Parlamentari Italiani e nei giardini delle loro lussuose ville e negli appartamenti di Manhattan e nelle loro barche a vela !!!!!!!!!!!

I commenti sono chiusi.