Stracquadanio fiume in piena. E i pidiellini si ribellano

Il deputato vuole punire i dipendenti pubblici che vanno sul web in ufficio. Ma su Spazio azzurro in molti protestano contro lui e Brunetta 
 

stracquadanio,brunettaGiorgio Stracquadanio è ormai un fiume in piena. In parallelo all’intervento di Brunetta contro i precari, lui aveva parlato di sinistra che vince sul web “perché non fa un cazzo“. Non contento, il deputato ha detto alla Zanzara di Radio 24 che bisogna punire i dipendenti pubblici che usano internet per motivi privati durante l’orario di lavoro, perché “ci sono migliaia e migliaia di persone, prevalentemente nel pubblico che trascorrono la mattina a postare i video di repubblica.it, che oramai oggi detta l’agenda anche agli altri media”.

Chissà se De Bortoli o Calabrese saranno gelosi di Ezio Mauro. Ma a parte ciò, le uscite di Stracquadanio (e quelle di Brunetta) non stanno avendo questo grande successo tra il popolo del Pdl. Sul forum Spazio azzurro, bacheca che ospita le opinioni degli elettori e dei simpatizzanti che frequentano il sito Popolo della libertà, i commenti negativi non si contano. Due su tutti: “Via certa gente come Stracquadanio e Brunetta. Ogni uscita che fanno sono migliaia di voti persi”; “Siamo cittadini, non sudditi, i politici rispondono a noi, Brunetta per primo”. E un terzo, quasi un appello al premier: “Brunetta, Stracquadanio, Santanché: questo non è il Pdl. Se vogliamo continuare a perdere, basta far parlare loro. Berlusconi non ti fidare”.

Il web è sempre più un termometro politico ed è trasversale. Lo dimostrano il movimento di Grillo, ma anche i commenti di questi simpatizzanti del Pdl: anche loro “non fanno un cazzo”, onorevole Stracquadanio? 

Stracquadanio fiume in piena. E i pidiellini si ribellanoultima modifica: 2011-06-16T11:52:26+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo