Primarie Pdl, che passione (a volte troppa)

Libero lancia le primarie on line e alcuni candidati (La Russa, Santanché, Scopelliti) raccolgono migliaia di voti in poche ore. La febbre Carfagna su forzasilvio.it

SONDAGGIO: Primarie Pdl, vota anche tu chi preferisci

primarie,carfagna,la russa,santanché,scopellitiE fu così che il Pdl scoprì le primarie, tanto sbeffeggiate da un partito fondato sul capo ed ora che il capo sta diventando una zavorra il partito delle libertà si prende la libertà di votare per chi gli pare. Fin troppo, come denuncia Libero che ha lanciato le primarie on line sul suo sito. Il quotidiano si interroga sulle preferenze raccolte in un sol giorno da Ignazio La Russa, Daniela Santanché e, ancora più clamoroso, Giuseppe Scopelliti: “Il governatore della Calabria nel giro di 8 ore ha conquistato 11mila voti, procedendo in certi momenti a ‘pacchetti’ di 10 voti al secondo. C’è qualcosa che non va, evidentemente, e l’ex sindaco di Reggio non c’entra”.

Libero promette di smascherare eventuali “furbetti”, ma la sostanza è che “possono cambiare i voti, gli equilibri, i vincitori: non cambia invece il senso della nostra iniziativa e nemmeno della vostra risposta. Nel centrodestra c’è voglia di primarie, autentiche e trasparenti. E non c’è furbetto che tenga”.

Parallelamente, sul sito forzasilvio.it c’è un’ovazione per Mara Carfagna e la stessa, gasata dalle preferenze, invita a votare per lei su Libero.

Allora, perché non farle anche noi le primarie per il Pdl con il nostro sondaggio? Abbiamo messo 15 possibili candidati in rigoroso ordine alfabetico. Scegli il tuo candidato

 

Primarie Pdl, che passione (a volte troppa)ultima modifica: 2011-06-06T11:32:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

25 pensieri su “Primarie Pdl, che passione (a volte troppa)

  1. ma la Sign. Mara Carfagna è poi realmente preparata a fare il primo ministro italiano?…Non ci sono sono forse tante altre persone in italia magari meno conosciuto ma più qualificate di lei?…mah…io penso di si…con tutto il rispetto per la ministra

  2. non vi sembra che sia ora di pensare prima agli italiani,ai giovani che non trovano lavoro, ai meno giovani che perdono il lavoro e non lo trovano più, alla sanità ,che se uno non ha i soldi per andare privatamente può crepare, all’istruzione che sta facendo sempre più schifo e se uno ha i figli che non sono dei geni è obbligato a pagare per mandarli a scuola per non avere niente e non avere la possibilità di mandarli a lavorare, alle pensioni perchè non tutti fanno il vostro lavoro c’è gente che fatica mangia polvere e si rompe la schiena, alla sicurezza e sanzioni che gli unici che devono pagare sono sempre gli italiani.
    grazie

  3. Salute e bene a tutti, io sono un cittadino statunitense che da quasi 60 anni vive e lavora in Italia. (ma non ho diritto al voto, sebbene paghi le tasse fino all’ultima fattura incassata). Anche questo può succedere solo in Italia, come un industriale al governo del Paese. Però, pur non avendo diritto al voto, la politica italiana mi interessa, (sebbene la segua con non poco disgusto), sono anche convinto che le Primarie non potranno interessare l’elettorato di destra. In Italia, le Primarie vengono concepite come uno sfoggio del pensiero elettorale, non come un momento di vera democrazia. Per questo dico che lo sfoggio del proprio pensiero appartiene solo all’opposizione, non a chi governa. Fanno sfoggio delle proprie idee solo coloro che vogliono sovvertire le idee del Palazzo. Chi è al Palazzo non ha bisogno di sfoggiare le proprie convinzioni. Le impone e basta.

  4. Siamo alle elezioni di qualche miss oppure il PDL si è trasformato imMIss Italia Premier; è tutta una buffonata cvome si fa ad eleggere certe persone come premier se tutte le persone del partito non fanno niente per gli italiani: posti di lavoro? (no anzi le loro aziende licenziano), giustizia (si ma solo per loro); scuola? “questo è un tasto dolente perchè come si fa a dare sovvenzioni alla scuola privata, che di per sè è ricca e tutti pagano le loro quote altissime per gli operai, e togliere le sovvenzione alla scuola pubblica dove forse ci sono i geni che non possono emergere per colpa loro” ecc.

  5. Salve,mi piacerebbe tanto interloquire con il Sig. gianni, io sono uno statunitense (quindi non voto in Italia. Anche se pago le tasse), mi piacerebbe sapere da lei che reclama il lavoro per i giovani chi dovrebbe essere a procurare il lavoro alle nuove generazioni. Sono concorde con lei che il problema sussiste e non è certo trascurabile. Ma nel mio Paese questo problema viene affrontato in tutt’altro modo. Cioè, senza tanta compiacenza per i giovani e semmai con la richiesta di incentivi per i datori di lavoro per i giovani assunti. La prego anche di considerare che negli States non esistono ragazzini che non intraprendono qualche lavoretto per pagarsi i peropri capricci e per concorrere coi genitori nel proprio mantenimento scolastico. Mio padre, ad esempio, era un diplomatico, ma io fin dalle elementari ho sempre fatto il garzone del giornalaio o del lattaio, per guagnarmi qualche dollaro per settimana. In Italia, invece i ragazzini ricevono la “paghetta ” settimanale dai genitori e, in casa non aiutono quasi per niente i famigliari. E così crescono viziati e lavativi.E aspettano, come sembra evocare lei, che il lavoro cerchi loro e non viceversa, essere loro a cercare il lavoro. Questo, s’intende, non lo dico per denigrare l’Italia, ma per dimostrare come i due mondi siano contrapposti. Cari saluti e auguri. Ma dubito che i problemi del lavoro si risolvano con le lamentele.

  6. di tutti i politici oggi viventi non c’e ne uno che sia serio e onesto quando dico tutti dico tutti sinistra centro e destra, beppe grillo ha ragione nel dire che questi politici sono solo zombi e nulla più ,alle prossime elezioni io spero che gli italiani abbiano capito per chi votare e cioè per nessuno di questi ma solo il movimento di grillo che e l’unico che spazzerà via dalla politica questi esseri immondi e ladri privilegiati e statalisti burocrati stipendiati con stipendi principeschi, auto blu’ , viaggi gratis , la porca a letto quando vanno a strasburgo, e ora di finirla .bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.

  7. Mi sembra un bluff..non è possibile che i primi tre imbecilli abbiano tanto consenso. Anche qui si stanno dimostrando quello che sono..degli imbroglioni e ruba stipendio. Che loro si possano presentare non c’è dubbio..ma che la gente sia tanto sciocca..non posso crederlo.

  8. Benvengano le primarie nel PDL,

    sarebbe un ritorno allo spirito nativo dei CLUB DELLA LIBERTA’,
    che furono il vero motivo del successo elettorale di Forza Italia,
    anche se poi ingiustamente uccisi dagli stessi beneficiari, che si sono appropriati dello spazio e dei diritti dei loro stessi elettori.

    Benvengano a patto che:

    1) siano un evento trasparente, organizzato, che rispetti la volontà della gente. Non un broglio telematico raffazzonato e sconclusionato.

    2) diano spazio alle istanze vere ed a facce nuove per costruire un sincero programma di destra

    3) siano una occasione per ascoltare la gente, non l’ennesima vendita di fumo per infinocchiare gli elettori.

    4) in definitiva per ricreare un po’ di credibilità la destra deve scontare almeno un mandato di opposizione

  9. La Carfagna è una bellissima donna e certamente più intelligente della Santanché che è bella ma forse più sensuale. Ma perchè sprecare simili bellezze e farle invecchiare prima del tempo fra le scartoffie della politica? Vorrei incontrarle per invitarle a vivere lontano dai palazzi del potere, di cui non hanno bisogno, prima che lo specchio impietosamente riveli le rughe dell’ansia e delle delusioni.

  10. Per non prendere un’atra batosta definitiva, Berlusconi deve mettere al suo posto, ALFANO, non è un puttaniere, è serio, colto, intelligente e capace, e le puttane ministre tutte a casa

    Allora vincerà, perchè i cittadini non vogliono la sinistra, vogliono una destra ma più seria

    Prime a casa

    Santanchè idem
    Brambilla (subito a casa)
    Carfagna idem
    Minetti idem idem idem
    etc etc etc

    La Brambilla, dopo che il suo partito ha perso alla grande l’altra sera è stata intervistata ed era con tutte le gambe e le cosce DE FORI che si vedevano le mutande.

    Oltre a tutto è pure brutta non piacevole da vedere

    Ma pensa di vincere facendo la puttana, non è nenahce giovane e bella

  11. Al di la dei giudizi e dei pareri personali, come al solito non posso far altro che constatare l’imparzialità di “virgilio” che con tutta l’ironia con cui presenta l’articolo non fa altro che dimostrare ancora una volta, l’ennesima, da che parte sta… vergognoso!!

  12. Non sono di sinistra, ma Berlusca ha rotto, faccia qualcosa per gli Italiani, non vada solo a toccare le imposte indirette, ma le dirette ed in maniera VERAMENTE proporzionale al reddito, agire sulle leve del mondo del lavoro, diminuire i parlamentari e gli stipendi dei dirigenti pubblici. Sono queste le cose di cui hanno bisogno l’Italia e gli italiani. Ma mi sembra che questi tasti non possano essere toccati visto che anche quando è stato al governo il centrosinistra se ne sono fregati anche loro!

  13. NON CAPISCO COSA CI SIA DI STRANO NEL RITROVARSI FRA I PRIMI DEI PREFERITI SCOPELLITI. UN PRESIDENTE DI REGIONE ESEMPLARE E CHE INCARNA IN PIENO I PRINCIPI DEL CENTRO-DESTRA ITALIANO.
    E POI NEL “VOSTRO” ATTENDIBILISSIMO SONDAGGIO NEMMENO VIENE NOMINATO? AHAHAHAHAHAHAHA DA RIDERE PROPRIO

  14. Con le “primarie”, più Berlusconi che altri, il PdL ha scoperto l’acqua fresca.! Chi ha “inventato” le “primarie” sapeva bene a quali sorprese si andrebbe incontro, ma lanciata la pietra nello stagno, non è stato più possibile evitare il tonfo che avrebbe fatto.! Quando un Partito ricorre alle “primarie” per la scelta dei propri Responsabili (o Candidati che siano), significa che non disponde di alcun Organo Direttivo (Comitato, Consiglio, Nazionale o Terrioriale) il solo qualificato a decidere su qualunque iniziativa riguardante quel Partito.! Si ricorre, eventualmente, alle “primarie” nel caso di Coalizioni i cui Direttivi non si mettono d’accordo per la scelta equilibrata di un Candidato, ma è sempre un dare in pasto ai partecipanti al voto, che potrebbero non essere qualificati a farlo (estranei, infiltrati, sabotatori), questioni delicate di responsabilità verso i Cittadini tutti.!

  15. Sarebbe cosi’ facile
    Sarebbe veramente cosi’ facile abbassare le tasse, abbassando i costi dello Stato ! Basterebbe prendere pagina per pagina i libri di Stella & Rizzo, quello sugli sprechi e sperperi, quello sui privilegi della kasta e quello sul vandalismo perpetrato alle opere pubbliche per fare dell’Italia il Paese piu’ virtuoso del Mondo e nessuno capisce perchè mai non ci pensino e invece si arroventino i cervelli per studiare soluzioni pluribocconiane che non cambieranno lo stato delle cose. Se lo Stato incamera 1.000 e ha bisogno di 900 è tranquillo, ma se ai 900 aggiunde sprechi, sperperi, privilegi milionari e vandalismi per un valore di 500, allora non ne uscirà mai !!! Al momento pare che solo Grillo se ne randa conto e io votero’ il suo Movimento 5 Stelle !!!

Lascia un commento