Il bunga bunga di Renzi

Il sindaco “pierino” ad Arcore da Berlusconi. Pensava davvero che nessuno lo avrebbe ciriticato?

matteo-renzi-1.jpgMatteo “rottamatore” Renzi è riuscito a far parlare di sé per tutto il ponte dell’Immacolata quasi più della prima alla Scala. Il sindaco di Firenze ha chiesto un incontro con Berlusconi per sollecitare una legge speciale per la sua città. Luogo dell’incontro: Arcore. Boom.

Metà politica accusa Renzi di aver accettato un luogo improprio. L’altra metà lo sfotte e Libero titola: “Il Cav. invita ad Arcore Renzi: rottamiamo insieme il Pd”. Renzi non getta acqua sul fuoco, ma benzina. Ieri sera, al tg La7 ha detto a Enrico Mentana: “Di cosa avevano paura? Che andassi a fare bunga bunga con Berlusconi?”.

Renzi è sicuramente un politico fuori dagli schemi e Berlusconi, con il suo fiuto unico, lo ha capito perfettamente. Preferirebbe mille volte intrattenersi con uno come lui che con Pigi Bersani, che oltre ad essere “da rottamare” è anche uno che fuma il sigaro e parla di economia. Sai che palle, dirà Berlusconi: gli sembrerebbe di parlare con un Tremonti di sinistra.

Renzi dice: “Per Firenze, che è la mia città, quella per la quale ho giurato sulla Costituzione di fare bene il mio lavoro, io vado ad Arcore anche tutti i giorni se serve (…) D’altronde, che dovevo dirgli (a Berlusconi, ndA.), ci vediamo a Monza allo svincolo dell’autostrada?”

Fatto salvo il lavoro di sindaco, non c’è che dire: Renzi ha la battuta pronta alla Pieraccioni, altro fiorentino dei nostri tempi. Chissà quante barzellette si saranno scambiati lui e Berlusconi. Piccoli sindaci crescono.

Il bunga bunga di Renziultima modifica: 2010-12-09T10:35:22+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

21 pensieri su “Il bunga bunga di Renzi

  1. Paura bunga bunghe??
    Non sono paure,sono atteggiamenti contorti ,mancanze di rispetto verso quella platea di sostenitori che lo hanno reso il primo cittadino di Firenze.
    D’altronde oggi la politica ha assunto una mutazione particolare
    Una persona che dice testuali parole (settembre 2010)”Non voglio ricevere nessuno che venga qui a far richieste o aprire trattative, non intendo passare altri guai per colpa di inaffidabili che registrano o vanno a raccontare chissà che”.
    Or bene, quando la caccia si fa grossa viene aperta l’arena, il mercato delle vacche è pronto, ognuno ha un prezzo,ora tocca a noi cittadini valutare bene con chi abbiamo a che fare.
    Alla prossima votate con la testa e non con il porta moneta.

  2. Chissa’ se Berlusconi ha aperto la sua cucina per coinvolgerlo in una cena
    con del buon vino tanto da intontirlo nella misura giusta???
    Berlusconi OSPITALE e gran cerimoniere!!!
    Il giovane Matteo Renzi mi auguro conosca chi è la PUTTANA Silvio Berlusconi!!!
    Giusto, cosi’, come raccomandazione!!!
    Il mafioso di Arcore è sempre il mafioso di Arcore, soprattutto quando ride
    a SORRISO PIENO, APERTO E FALSO!!!
    Giusto per non dimenticare!!!

  3. Renzi versus Berlusconi.? Ha vinto Berlusconi per dieci a zero.! ““Renzi “non” è sicuramente un politico, né dentro, né fuori dagli schemi”” – Ha dimostrato soltanto di essere un bambino (il “pierino”, come dice l’Articolista), di quell’infantilismo noto come “malattia estremista del Comunismo”, tanto per dirla con Lenin, invertendo l’oggetto col soggetto.! Da “rottamatore” è diventato “rottamato” e mi piacerebbe sentire Roberto Benigni, suo Conterraneo, per capire meglio se i Toscani si sentono più Fiorentini o più Milanesi, con tutto il rispetto per gli uni e per gli altri.! In questo tragico momento, le sorti dell’Italia si giocano sul filo di lana ed ogni Politico, che si reputa tale (di qualunque schieramento), deve dimostrare, anche dai più semplici atti, da quale parte stare.: Con l’Italia o con Berlusconi.?

  4. al falso Parascandolo,
    é veramente meschino quello che fa… Sbugiardare i propri avversari rubandone l’identità mette solo in luce tutta la sua debolezza e la totale inefficacia delle armi in suo possesso per sostenere le personali ideologie ( se la sua ideologia è davvero quella di sostenere Berlusconi…). Io personalmente ritengo sia una cosa molto seria confrontare le proprie idee con altre persone, perchè è solo attraverso il confronto, anche con persone di opinione diversa,che si può avere l’occasione di crescere culturalmente. E lei attraverso il suo comportamento infantile questa opportunità l’ha proprio rifiutata… In più lei mi sta dando l’ occasione per odiare definitivamente Berlusconi, perchè se questo è l’ unico modo per sostenere questa figura politica, allora significa che in alternativa berlusconi non ha proprio null’altro da offrire… oltre che a menzogne e falsità….

  5. Vorrei capire il comportamento dei burini sinistrorsi:quale male possa esserci nella visita di un Sindaco al Presidente del Consiglio: anche se avvenuta a casa del secondo! Ci vadano tutti i sindaci, e solo quando Silvio dirà “questo si, quell’altro no” potranno azzardare obiezioni. Il fatto è che, sempre i sinistrorsi, hanno fifa che il governo tiri dritto e accusano ogni iniziativa che propende per la fiducia e la stabilità che giustamente Silvio manifesta. Forza Berlusconi, spiace solo di non aver goduto delle barzellette che si sono raccontate: se lo hanno fatto!Auguriamoci che questi giorni passino veloci, altrimenti “Pier Luigi piedi piatti” dimagrisce dalla rabbia peggio di Fassino.

  6. x Gian Franco piacentino
    la storia ci racconta che Vittorio Emanuele II e Giuseppe Garibaldi si incontrarono a Teano e risolvere le controversie al di la’ delle eventuali delusioni di chi si aspettava la costruzione di uno stato repubblicano meridionale da parte di Garibaldi.
    Teano rappresenta un territorio MEDIANO tra i due CONTRAENTI, mentre Villa Arcore, CASA PRIVATISSIMA, non è un territorio neutro per INCONTRI di natura ISTITUZIONALE!!!
    Questi concetti DOVREBBERO rappresentare il MINIMALISMO politico per chi, come Renzi, che pur ammiro e stimo, ma RAGAZZOTTO, nell’accettare quel tipo di invito e FARSI MANIPOLARE dal re degli IMBROGLIONI che VENDE l’immagine al POPOLO ITALIOTA facendosi passare come BUONO, GENEROSO, OSPITALE….
    Questi concetti sono l’A-B-C della politica e tu, da servo e LIMITATO mentalmente, NON LE CAPISCI come non le capisce, e cio’ mi dispiace, nemmeno il RAGAZZOTTO Renzi, che, PRIMA DI DIVENTARE UN POLITICO
    con le palle, deve FARE ANCORA MOLTA GAVETTA!!!

  7. Che palle questi blog. Li seguo da almeno un anno e in ogni argomento si ripetono sempre le stesse cose e gli stessi insulti. Fantasia zero. Cultura zero. Elasticità mentale zero. Perspicacia zero. Tolleranza zero. Capacità di ascolto zero. E’ la fotografia dell’Italiano medio e della cultura alla GF.

    Non intervengo da parecchio tempo proprio per questi motivi, ma volevo dirvelo. Il vostro QI deve essere all’incirca di 6 / 200.

    Basti dire che trasportate tutto in politica, anche cio’ che con la politica nulla ha a che vedere. E’ proprio vero: piove, Governo ladro !

    Einstein disse: purtroppo l’intelligenza umana ha dei limiti, è l’ignoranza che non ha limiti.

  8. …rispondendo a PARA……lo ,voglio ricordagli che ha citato una sola cosa esatta, non detta da lui ma da Einstein, che non si chiama Silvio, cioè: “…l’intelligenza…….., è l’ignoranza che non ha limiti.” …è lapalissiano che ciò è riferito a lui,e qui intendo Lui, cioè il PARA……lo

  9. UN’ALTRO CHE SI CREDE DI ESSERE IMPORTANTE E POI CADE NELLA TRAPPOLA DEL NEMICO.
    LE VERE PERSONE IMPORTANTI NON FANNO I FURBI.
    CARISSIMO HAI PERSO DIGNITA’.
    HAI PECCATO DI INGENUITA’.
    CERTI INDIVIDUI LE PROVANO TUTTI PER INFILTRARSI E TU LO DOVEVI CAPIRE

  10. a tutti
    Io penso che oltre a quello che hanno detto Bryh e Parascandolo non ci sia altro da aggiungere sul caso Renzi. Difatto è un autogoal del sindaco di Firenze che attraverso un comportamento così ingenuo ha dimostrato tutta la sua inesperienza di fare politica. E così la sua spavalderia di volere rottamare la vecchia politica di sinistra perde di credibilità in un colpo solo….Sarebbe stato veramente sufficiente attraverso un comunicato ufficiale dichiarare che nell’ impossibilità di incontrare a Palazzo Chigi il Premier si doveva recare ad Arcore e non sarebbe successo nulla. In più dava una bella tirata di orecchie a Berlusconi. In fondo non si trattava di una visita di cortesia ma c’erano in ballo questioni pubbliche e in un clima così teso era obbligatorio tutta la formalità del caso.
    Ma poi ad Arcore che si sono detti ..Boh qualcuno sa qualcosa?…Comunque, che brutta abitudine quella di Berlusconi a trattare la cosa pubblica sempre dentro le mura della sua proprietà; quasi a voler dare la sensazione di un Re che riceve presso la corte del proprio castello i sudditi per legiferare sulle rispettive controversie. Voglio dire, non è il padrone d’Italia e questo è un altro modo per mancare di rispetto alle Istituzioni: il suo dovere lo deve svolgere presso la sede del Presidente del Consiglio. E non dovrei essere io a farle notare queste cose: Cosa stanno a fare tutti gli altri politici in parlamento? A fare solo da contorno? E soprattutto i politici di sinistra cosa fanno? Perchè ho sempre la sensazione che nonostante le loro critiche alla fine finiscono sempre per accordarsi alle volontà di Berlusconi? Renzi in fondo è la sintesi di quello che succede alla sinistra: Manca una vera e propria ideologia di partito dove ognuno assume proprie iniziative finendo spesso col creare confusione e incomprensioni.Anche lo stesso Bersani (..che io stimo moltissimo come avversario politico..)prima sale sui tetti dell’ università e poi vota a favore la riforma della Garfagna. C’è un incoerenza di fondo tra quello che si dice e quello che viene fatto….Se si scopre che Berlusconi rappresenta un pericolo per la democrazia si fa di tutto per buttarlo fuori dalla politica: è inutile proporre un salvacondotto magari con la carica di Senatore a vita tanto per tenerlo buono , buonino. Se è corrotto si caccia via…chiuso il discorso. Io, che mi sento davvero di idee liberali, figuriamoci se mi devo sentire schiavo subendo i ricatti di colui che vede la cosa pubblica come una proprietà personale. Come quando dichiara che chi non vota la fiducuia al governo non potrà piu fare parte della destra. Ma che discorsi… semmai sarà lui a doversene andare una volta giudicato negativamente del suo operato. Come ha fatto del resto Prodi. Come si fa a essere liberali e accettare un padrone che ti tratta come se fossi di sua proprietà?…Se solo il popolo italiano fosse unito nel chiedere ciò che è giusto per sè…tutto questo non si verificherebbe.

  11. errata corrige,
    chiedo scusa …riguardando il mio post di prima ho notato di avere coinvolto senza che avesse colpe il Ministro delle Pari Opportunità …. questo è successo perchè un momento prima di scrivere avevo la TV accesa e avevano trasmesso lo Spot sull’ omofobia del Ministero sopracitato …in un lampo mi era tornato in mente la famosissima frase di Berlusconi per difendersi dal caso Ruby “meglio andare con le belle ragazze che essere Gay”….Certo che abbiamo proprio un simpaticone di presidente del Consiglio: è capace perfino di azzerare i pochi sforzi che fa il suo stesso governo…Se fosse a Zelig non avrei nulla in contrario, ma alla guida di un paese…il nostro paese… come si fa…
    Comunque avevo in mente questa associazione di idee e ho scambiato i nomi. chiedo ancora scusa dell’ errore e una buona serata a tutti

  12. a proposito di BUNGA BUNGA E ESCORT per la felicita’ DEI nostri politici grandi appassionati e fruitori del pianeta escort
    Nasce Miss Escort2011, concorso nazionale per premiare le più belle escort che lavorano sul territorio italiano.> > L’associazioneSOS Miss Escort promotrice del concorso nasce per rendere ufficiale un lavoro,quello della escort mai cosi’ attuale nella politica,nello sport e nello spettacolo e ad oggi mai cosi’ nell’occhio del ciclone mediatico. > > Miss Escort promuove questo concorso lanciando anche la campagna per portare alla luce questa professione sommersa, con i diritti e i doveri che spettano a loro e che competono a tutti i liberi professionisti di qualsivoglia settore.> > Il concorso si sviluppera’ in molteplici serate organizzate nelle varie città’ italiane e culminerà nella serata finale con location Roma alla presenza di una giuria presieduta dal regista Luca Damiano vincitore dell’Adult Award a Las Vegas corrispondente internazionale dell’Oscar del Porno e da altri membri della cultura,del giornalismo e dello spettacolo. > > Partiti già i casting,le candidate “sfileranno” in pedana mostrando il loro charme in costume, in lingerie e in abito da sera. > > Logo scelto per il concorso di Miss Escort un tacco a spillo emblema da sempre della seduzione.

    (miss escort e’ un marchio registrato.) misserscort@live.it

  13. Che palle questi blog. Li seguo da almeno un anno e in ogni argomento si ripetono sempre le stesse cose e gli stessi insulti. Fantasia zero. Cultura zero. Elasticità mentale zero. Perspicacia zero. Tolleranza zero. Capacità di ascolto zero. E’ la fotografia dell’Italiano medio e della cultura alla GF.

    Non intervengo da parecchio tempo proprio per questi motivi, ma volevo dirvelo. Il vostro QI deve essere all’incirca di 6 / 200.

    Basti dire che trasportate tutto in politica, anche cio’ che con la politica nulla ha a che vedere. E’ proprio vero: piove, Governo ladro !

    Einstein disse: purtroppo l’intelligenza umana ha dei limiti, è l’ignoranza che non ha limiti.

Lascia un commento