Brunetta: piccoli Gengis Khan crescono

brunetta.jpg I piccoli, si sa, son pestiferi. Napoleone e Gengis Khan, giusto per ricordarne un paio. Renato Brunetta non fa eccezione. Il vulcanico ministro “anti-fannulloni” parte con l’operazione trasparenza nella Pubblica Amministrazione, facendo pubblicare on line gli stipendi e i curricula dei dirigenti statali. 190mila per la precisione, dei quali 137mila alla Sanità. Un vero esercito, a volte di terracotta.

L’operazione è a norma di legge, la 69 del 18 giugno. Freschissima. I dati saranno da aggiornare mensilmente. Renatino assicura che l’operazione “non e’ di voyeurismo, ma serve a valorizzare il patrimonio umano della Pubblica Amministrazione. Si vedrà quanta gente brava c’è, saranno visibili anche i meno bravi che ne avranno uno stimolo a migliorarsi. 190mila dirigenti avranno lo stimolo di 60 milioni di ‘controllori'”. Forse qui il piccolo Brunetta si fa prendere da una grande botta di ego, giacché non si comprende quanto gli italiani debbano passare il proprio tempo andando a guardare se il responsabile relazioni pubbliche del comune di San Vito dei Normanni sia laureato in filosofia e abbia fatto (o no) un corso di formazione sulla gestione del conflitto.

Ma il piccolo condottiero non si ferma davanti a nessuno, a parte qualche scazzo in tv dalla Bignardi, e per le amministrazioni che non pubblicheranno o aggiorneranno i dati promette “fulmini e saette. Per cominciare, finiranno alla berlina. Poi gli elenchi di chi non ha rispettato l’obbligo potranno essere inviati alla Corte dei Conti, ma stiamo anche studiando sanzioni specifiche”. 

L’operazione fannulloni ha certamente portato a Brunetta riconoscenza da tutti coloro che stanno in fila davanti a un ufficio perché due sportelli su quattro sono chiusi e altrettanto certamente ha portato allo Stato meno costi e più efficienza. Ora gli stipendi on line, che attireranno curiosità per i primi tempi, poi probabilmente meno. In Italia si preferisce spiare persone rinchiuse in una casa o ex famosi in mezzo alle noci di cocco. Per gli oppositori di Brunetta questi interventi sono maquillage che non provoca cambiamenti sostanziali. Voi da che parte state?

Brunetta: piccoli Gengis Khan cresconoultima modifica: 2009-07-17T16:12:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

134 pensieri su “Brunetta: piccoli Gengis Khan crescono

  1. il costo della politica e dei politici è spaventoso.ma non basta , la pletora di uffici ufficietti imbottiti di impiegati che pontificano e costano ,tutto sul groppone di imprese che cercano di sopravvivere lavorando e difendendosi da tutto e tutti e non basta ,sono anche sporchi evasori pagano inps inail agenzia delle entrate equitalia usl e devono devono devono e basta e poi si minacciano le procure ,tutto addosso a chi fa lavorare e paga salari e stipendi .NON SARA ORA DI FINIRLA?. FATELO VOI CHE LA SAPETE LUNGA MASSA DI IDIOTI.

  2. Non basta pubblicare gli stipendi dei dirigenti statali, regionali comunali e dei vari enti sparsi nel territorio. Ne abbiamo già visionato a centinaia e ci siamo arrabbiati e disgustati. Ora è giunto il momento di ridimensionare le loro buste paga e soprattutto finirla con la pessima abitudine di nominare “Dirigenti” funzionari e dirigenti di altri enti con pensioni e vitalizi alti e parlamentari non rieletti o magistrati in pensione. BASTA! Altre categorie di lavoratori alla fine dovranno sopravvivere con pensioni da fame (600-700 euro mensili) o con le sole pensioni sociali, qualora si continui con i lavori interinali, a progetto, precariato multicolore, ecc. Perchè non chiedete al Signor Ciampi, già Presidente della Repubblica, quante pensioni percepisce (si pensi solo a quella della Banca d’Italia!) e quanto ci costa il suo scranno di Senatore a vita!!!

  3. Non basta pubblicare gli stipendi dei dirigenti statali, regionali comunali e dei vari enti sparsi nel territorio. Ne abbiamo già visionato a centinaia e ci siamo arrabbiati e disgustati. Ora è giunto il momento di ridimensionare le loro buste paga e soprattutto finirla con la pessima abitudine di nominare “Dirigenti” funzionari e dirigenti di altri enti con pensioni e vitalizi alti e parlamentari non rieletti o magistrati in pensione. BASTA! Altre categorie di lavoratori alla fine dovranno sopravvivere con pensioni da fame (600-700 euro mensili) o con le sole pensioni sociali, qualora si continui con i lavori interinali, a progetto, precariato multicolore, ecc. Perchè non chiedete agli ex-Presidenti della Repubblica, quante pensioni percepiscono e quanto ci costa il suo scranno di Senatore a vita!!!

  4. Ma perchè Brunetta non pubblica on-line prima di tutto,tanto per essere coerenti con la trasparenza pubblica, il suo di stipendio e poi quello dei parlamentari, dei ministri, degli europarlamentari e di tutti i politici …questa è certamente un’idea che sarà condivisa da tutti!

  5. Bravo Brunetta prosegui su questa strada velocemente perchè il popolo è con te, sono decenni che si sperperano tanti soldi di lavoratori onesti per pagare dipendenti statali immeritevoli,perciò ben venga trasparenza e rigore.

  6. Caro Brunetta ma perchè non dici la verità anche tu o dobbiamo leggerla su “L’Espresso”?
    Ma perchè non te la prendi con la gente che effettivamente non lavora, invece di colpevolizzare tutto e tutti?
    E tu Brunetta come ti reputi? Fannullone o no? … Dobbiamo vedere le tue presenze in Parlamento? Quanti soldi delle nostre tasse ti intaschi senza averne il merito?
    E perchè ti sei comprato una casa popolare, negando un diritto a chi sicuramente ne aveva più bisogno di te?
    Perchè non te la prendi con imprenditori, artigiani, commercianti e liberi professioni che evadono palesamente e chiaramente le tasse? Non sarebbe meglio dare una mano alla Guardia di Finanza assumendo più personale per fare i controlli? Oppure hai paura che vengano anche da te?
    Le persone, prima di parlare o scrivere qualcosa, dovrebbero verificare che non abbiano scheletri nell’armadio e poi, essendo personaggi pubblici, dovrebbero dare l’esempio.

  7. SE QUESTO E’ IL MEGLIO CHE CI POSSIAMO PERMETTERE
    E MEGLIO FARE LE VALIGIE ED ABBANDONARE QUESTA NAVE CHE
    AFFONDA CHE SI CHIAMA ITALIA
    UN ITALIA DI IDIOTI CHE SI CREDONO DEI PREMI NOBEL
    PERSONAGGI CHE NON SANNO NEPPURE RAPPRESENTARE SE STESSI
    POVERA ITALIA

  8. Serve a poco pubblicare gli stipendi di quelli che i governanti pagano e mettono sulla poltrona. E’ una operazione ipocrita. Semmai, rendano pubblici gli stipendi dei politici, i loro segretari (meglio portaborse), tutto quello che ci costano Regioni, Province e Comuni con tutti i CDA, consiglieri etc. Alla fine, pubblicherei anche i guadagni degli evasori che le leggi proteggono. Per rispetto delle persone che hanno studiato, vinto un concorso e magari hanno cambiato residenza per lavorare, eviterei di pubblicare gli stipendi della Scuola e delle Agenzie Fiscali, sono talmente bassi che è meglio non parlarne, il Governo ne sa qualcosa e non ci sente.

  9. WWWWWWW BRUNETTA!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Era la Bignardi ad essere mal disposta e pregiudizievole, contrariamente al suo solito modo di fare, peccato per lei.
    Brunetta, al contrario, ha dimostrato, ancora una volta, di nuovo e ancora e ancora, di essere un GRANDE, EDUCATO, INTELLIGENTE, LUNGIMIRANTE, COERENTE, ONESTO, CAPACE, COMPETENTE, SAGGIO, MERITOCRATICO UOMO AL POSTO GIUSTO, SEMPRE E COMUNQUE!
    BRAVO BRUNETTA!
    E NON DIMENTICARTI DEI VINCITORI DI CONCORSO ALL’AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA, PSICOLOGI ED INFERMIERI, CHE NON SONO STATI PIU’ ASSUNTI PER IL PASSAGGIO DELLE COMPETENZE DELLA SANITA’ PENITENZIARIA………….. MI RACCOMANDO!!!!!!!!!! Una Psicologa vincitrice di concorso………

  10. Brunetta non è un nano, è un grande! un GRANDE testa di cazzo! che si riempie la bocca di demagogia per ottenere facili consensi. Se la prende con i dipendenti pubblici, le sue facili vittime, proprio (come il giuduce nano della canzone di de andrè) senza preoccuparsi dei grandi evasori, e dei conflitti di interesse ( di chi in fondo lo paga )
    e ride, ride, non gli sembra ancora vero di poter campare così bene.

  11. Io penso che le Bassaniini dovrebbero essere abolite. In quanto ai Dirigenti, ricevono uno stipendio che in genere è 4 volte superiore a quello di un impiegato.
    Ma è proprio giusto questo divario di competenze (intese in tutti i sensi)?

  12. Il fatto è che i dipendenti pubblici vengono così ad essere discriminati rispetto ai privati, quasi perseguitati, e con accanimento, per non dire peggio. Chi ne gioisce non è certo uno di loro. Un dipendente pubblico normalmente guadagna meno rispetto ad un suo collega del privato. In compenso gli vengono messi a disposizione meno mezzi per realizzare gli obiettivi. E le possibilità di carriera? Quasi nulle. E poi ci si lamenta perchè le cose nel pubblico non funzionano? Ma chi ha detto che non funzionano? Vi siete mai chiesti il motivo vero di certi disservizi? Pensate davvero che continuando a prendere a pesci in faccia chi fa fatica a tirare la carretta sia il modo migliore per incentivarlo a fare meglio? E poi, qualcuno è mai andato a controllare come lavorano i dirigenti nel privato? Siamo sicuri che i dirigenti di banca, per fare un esempio, siano in grado di far funzionare la loro azienda al meglio? Eppure proprio loro gestiscono i nostri soldi! Nel pubblico c’è tanta brava gente, che lavora e si tira il collo ogni giorno, anche senza aspettarsi nemmeno un “grazie”, che normalmente non arriva, e a volte rimettendoci di suo, solo perché ha coscienza e senso del dovere! Smettiamola di generalizzare e di fare demagogia!

  13. DOPO UNA BELLA LEGNATA SECCA ,UNA POZIONE DI ARSENICO
    E’ UN UOMO SENZA CUORE
    O MEGLIO ,ESSENDO PICCOLO PICCOLO, HA IL CUORE VICINO AL BUCO DEL CULO
    UN UOMO COSI’ PER FORZA CHE E’ ASTIOSO
    E’ LA LOGICA CHE PARLA PER LUI
    UN BEL CIALTRONE
    GLI AVREBBERO DATO IL PREMIO NOBEL PER LA CIALTRONERIA
    PECCATO NON L’ABBIANO PREMIATO
    CERTO CHE ABBIAMO QUELLO CHE CI MERITIAMO

  14. sono una dipendente pubblica che lavora dal luglio 1985 , stipendio 1300 euro , assenze nell’anno 2008 5 giorno.
    il mio dirigente, laureato? non so uno che non sa che cosa vuole dire 15 luglio p.v. mi fa avere dei dubbi
    in un anno ha preso tutte le sue belle ferie e forse qualcosa in più
    ha fatto 3 mesi di malattia, proprio nel momento di maggior lavoro
    dal momento che è rientrato e. ops.. poverino non ha trovato nessuno nel suo ufficio, ha visto bene di mandare via le persone del pubblico dicendo che lui è un dirigente e non un semplice impegato e quindi. non sapeva. niente
    dimenticavo guadagna più di 4000 euro al mese, più altre 600 per non so quale legge e non capisce un cazzo

  15. da una persona che si dichiara ancora oggi socialista non è altro che un populista ed attaccone politico per far mostra delle sua carica di potere di ministro di un governo di destra.
    Si inventa tutte queste faccende per essere al centro dell’attenzione mediatica ma è soltanto demagogia e prende gli italiani in giro.
    Lui non ha capito ancora che è soltanto un “piccolo uomo” e basta, somiglia tanto a Paperino.

  16. 1° Brunetta SEI GRANDE.
    2° Brunetta continua così perchè i lavoratori ONESTI NON HANNO NULLA DA TEMERE.
    3° Brunetta, la gente onesta è con te.
    4° L’Italia ha bisogno di persone come te.
    5° Tutti noi speriamo che sia l’inizio della fine del marciume italiano.

  17. Egr. Sig. cittadino Brunetta, lei ha dimostrato nell’intervista con la Bignardi di essere un politico arrogante, antipatico, cafone e di voler essere al di sopra delle persone solo per il fatto di essere un Ministro (ma lo sa che è anche lei un nostro dipendente, pagato con le nostre tasse?)

  18. SE FOSSE NELLA FORESTA DI SHERWOOD PROBABILMENTE L’AVREI ABBATTUTO CON LE FRECCE E REGALATO IN PASTO AI DIPENDENTI STATALI ANCHE SE C’E DA MANGIAR POCO
    PRESO A FRECCIATE NEL CULO POTREBBE ESSERE UN ESEMPIO DI POLITICO VELOCE
    DEL SOLE NASCENTE HA PRESO BEN POCO DAL FASCIO LITTORIO MOLTO
    E SI DICHIARA SOCIALISTA
    VERGOGNA BRUNETTA PREMIO NOBEL DEI CIALTRONI
    TI SCONSIGLIEREI DI PASSARE PER SHERWOOD NON FARESTI UNA BELLA FINE

  19. E’ una vergogna. sono l’Italia è un paese così mafioso da non rispettare le regole. Perchè per alcuni vige la legge sulla privacy e per altri no? E io sono disoccupata, non sono una statale, ma non me ne frega nulla di sapere quanto prendono loro. Che si vergogni, e per primo faccia vedere il suo stipendio (cosa che mai accadrà…) e non quello di privati cittadini che, chi più o chi meno, se lo guadagnano quello che prendono. Cosa succederà ancora, che vorrà questo sciocco ed impertinente ministro con manie di onnipotenza? Tuteliamoci altrimenti non avremo più rispetto. VERGOGNA BRUNETTA! Grande puffo almeno era saggio, tu sei solo un piccolo pagliaccio.

  20. Be forse non tutti i funzuionari statali sono uguali prendiamo per esempio i funzionari di polizia lo sapevate che i dirigenti hanno il lavoro straordinario forfettario? cio pur non muovendo le loro chiappe dalla seggiola si beccano un sacco di soldi oltre allo stipendio e altri funzionari che senza nessun controllo smarcano ore a raffica duplicando quasi lo stipendio?? e la base sta a guardare!!! lavoro straordinario poco o quasi niente e quando vai oltre non te lo pagano eppure sono quelli che sulle strade si massacrano ben venga Signor Ministro ma siaccorga anche di queste anomalie e non solo delle pance.
    Volevo escludere dal discorso i funzionari che operano presso le squadre mobili e digos

  21. non mi fa schifo Brunetta,
    mi fanno schifo tutti quegli imbecilli che lo osannano
    potrei capire se a farlo fossero quelli a cui la pancia non brontola mai, ma mi si accappona la pelle quando ad osannarlo sono proprio quelle persone attaccate da questo puffo anomalo
    i ministri e i parlamentari italiani sono i meglio pagati di tutti, i parlamentare sono anche i più numerosi e il maggior assenteismo si verifica proprio tra questi soggetti.
    se il mezzo ministro ha intenzione di morigerare l’Italia e gli italiani, incominci a mettere ordine tra quei padani che accusano tutto, denigrano tutti e poi si portano a casa gli stipendi pagati da quelli a cui hanno sputato in faccia
    mezza calzetta, se ne stia a casa
    a proposito, dopo 40 anni di contributi percepisco il minimo di pensione

  22. “Eurofannulloni”
    Stando al decano Jas Gawronsky candidato quasi ininterrottamente dal ’79, tranne che per una legislatura, uno su tre (europarlamentari europei) è fannullone e pochissimi masticano l’inglese.

    E per una nemesi murphyana Renato Brunetta, il Torquemada degli assenteisti è stato tra gli euro parlamentari italiani più assenteisti. Il ministro si piazza al 611/mo posto come presenze tra gli euro parlamentari, con una percentuale del 48,21%. Peggio di lui hanno fatto: Pannella (47,14%), Di Pietro (44,29%), Veltroni (41,79%), Mastella (40%) e Dell’Utri (14,64%).

  23. Dopo quasi 30 anni di insegnamento guadagno poco più di 1500 euro.
    0 assenze nel corrente anno scolastico, come quasi sempre per ben 30 anni.

    Per poter “vivere” per 30 giorni mensili quando andrò in pensione devo pagarmi una pensione integrativa!!!

    Vorrei sapere quanto guadagna Brunetta e tutta quella marmaglia che gli sta attorno e che ci “governa” (lo fa?).

  24. Brunetta credo che abbia appena iniziato, vedremo comunque, ottima iniziativa. in ogni caso meglio sicuramente di quei pelandroni che assumevano 30.000 e piu’ altri scansafatiche e ladri come loro a botta…
    Di Pietro e’ in pensione da quando aveva 45 anni…e parla di equita’ stracciandosi non certo la sua pensione e grazie ancora….
    C’e’ chi si becca la miseria di 7,6 milioni di vecchie lirette al giorno di pensione e poi dice ” non ci sto “, c’e’ chi dirige un partito e poi occupa case “popolari” enormi ed in centro Roma pagando affitti da ridere, case dello Stato ovviamete. Cerca il casellario dei pensionati e poi ridi o piani , a scelta. ELIMIBARE TUTTI !!! 🙂 eliminare dico.
    ed ora qualche dato interessante….
    Dini in pensione a 59, 8 milioni netti al mese dall’ Inps

    Uil Pietro Larizza a quasi 64, circa 6 milioni lordi al mese
    Ppi Franco Marini , 58 anni (5 milioni lordi al mese).
    Cossutta a 54, con 3 milioni lordi al mese
    E. Billia ex presidente inail 60 anni e 10 giorni prima di diventare presidente dell’ Inps 9 lordi al mese
    Giuliano Amato, ministro del Tesoro Pensione Inps (dai 59 anni): 37 milioni lordi al mese
    Carlo De Benedetti, imprenditore Pensione Inpdai (dai 58 anni): 8 milioni lordi al mese
    Lamberto Dini 63 13,2 milioni lordi al mese come pres del consiglio, Nel 1993 l’ex numero due di via Nazionale aveva denunciato al fisco un reddito da lavoro dipendente (cioe’ lo stipendio da direttore generale della Banca d’Italia) pari a 755 milioni lordi, a cui si dovevano aggiungere 80 milioni di altri redditi da lavoro autonomo. Il suo modello 740 valeva 838 milioni lordi.
    Lamberto Dini, pensionato d’ oro (50 milioni al mese)
    Carlo Azeglio Ciampi, ex governatore della Banca d’Italia, classe 1920. Gli spetta un vitalizio di circa 8 milioni lordi al mese. Ciampi e’ andato in pensione a 60 anni e ha trascorso in pensione praticamente tutta la durata del suo incarico di governatore di Bankitalia, Quando, 20 anni fa, Carlo Azeglio Ciampi divento’ governatore della Banca d’ Italia rinuncio’ allo stipendio. Da allora vive con la pensione, se 71 milioni al mese si possono ancora definire una pensione.
    Il senatore Antonio Di Pietro, pensionato a 45
    l’ex presidente della Stet Biagio Agnes era andato in pensione con piu’ di 40 milioni lordi al mese (esattamente 43,4 milioni al maggio 1997)
    16 milioni al mese che spetta a Filippo Mancuso, ex ministro di Grazia e giustizia
    Altri superprivilegiati del sistema previdenziale retributivo sono i banchieri. Ma con notevoli differenze. Tutti prendono infatti piu’ di una pensione e di sovente e’ quella integrativa, pagata dalla banca, a garantire gli importi piu’ elevati. Anche in questo caso, pero’, bisogna fare una distinzione. Un conto e’ quando a pagare e’ una banca o una compagnia di assicurazioni privata. Altro conto e’, invece, quando paga una banca pubblica: cioe’ lo Stato. Dal fondo pensioni della Sicilcassa, la banca siciliana protagonista di uno storico crack, l’ex presidente Giovanni Ferraro percepisce 26,8 milioni lordi al mese. L’ex direttore generale della stessa banca, Agostino Mule’, di milioni ne incassa invece 28. Quest’anno avra’ in tutto 363,2 milioni lordi. L’ex direttore generale del Banco di Sicilia, Ottavio Salamone, e’ in pensione con 32,7 milioni lordi al mese. Il suo successore Giacomo Petricone ne prende poco meno di 24. Guido Savagnone, ai vertici della stessa banca per un brevissimo periodo, ha 16,6 milioni al mese. Per restare nel campo delle banche meridionali, non si puo’ tacere del caso forse piu’ clamoroso: quello dell’ex padre padrone del Banco di Napoli, Ferdinando Ventriglia. Deceduto nel 1994, Ventriglia ha lasciato alla moglie Anna Di Domenico una pensione di reversibilita’ che era stata calcolata, alla fine del 1995, ben 54,6 milioni al mese. Piu’ o meno la stessa cifra che oggi totalizza un altro pensionato di primissimo piano: il presidente della Banca di Roma Cesare Geronzi. Si tratta di 54 milioni al mese, La pensione di Sandro Molinari, attuale presidente della Cariplo, e’ di 36 milioni al mese, considerando 12 mensilita’
    All’indennita’ percepita come senatore a vita, Giulio Andreotti aggiunge dal 1977 una pensione di 7 milioni e 226 mila lire lorde al mese pagata dall’Inpgi, l’ente previdenziale dei giornalisti. Ma l’ex presidente del Consiglio puo’ contare anche su un’altra rendita d’anzianita’ da 9 milioni e 278 mila lire al mese pagata dal ministero del Tesoro per la sua trascorsa attivita’ di governo.
    Dei parlamentari che gia’ oggi, o appena avranno concluso il loro mandato, potranno contare su due o tre pensioni. Tutte cumulabili. E’ il beneficio che si aggiunge al privilegio dei parlamentari di poter usufruire di una pensione anche con solo 5 anni di versamenti.

  25. Per fortuna sono intervenuti dei dipendenti statali in questa discussione, i quali hanno chiarito le idee (o almeno lo spero) a chi non le ha chiare in quanto da chi vede le cose dall’esterno della P.A. sono state dette tante cazzate.

  26. A cosa serve pubblicare i miseri stipendi statali! Pubblichiamo invece gli stipendi e i benefits dei politici, dei cosiddetti “TOP MANAGER”, dei calciatori, dei presentatori televisivi, delle varie veline & C., e di tutti quegli pseudo-imprenditori che in collusione coi politici depredano la cosa pubblica!
    Illustre Ministro, mi scusi ma lei fa solo bassa demagogia!
    Il sottoscritto, medico e professore universitario di ruolo, in servizio da 23 anni ha uno stipendio di 1600 euro al mese! E lasciamo stare i curriculi. Si vergognerebbe del Suo.
    Vada a cercare altrove. Grazie.

  27. 137mila dirigenti medici alla sanità è una fuffa. Fu la legge di riforma delle USl che le trasformò in ASL(aziende), che si inventò la bufala, proprio per fare passare l’idea del rapporto privatistico e dare personalità giuridica alla ASL. Tra i 137mila dirigenti medici, ci sono anche infiltrati amministrativi che hanno goduto della qualifica. Forse molto più utile a loro che ai medici. Come allora disse la CIMO (confederazione medici ospedalieri), si trattò di una stella di latta appiccicata sul petto dei medici ospedalieri che non ne trassero alcun vantaggio. O forse sì,solo per pochi, perchè fu rivoltato l’assetto gerarchico delle equipe ospedaliere e tutti divennero dirigenti di I fascia, con uno solo che si fregiava del titolo di dirigente di II fascia, ex primario. Come dire tutti colonnelli ed un solo generale. Cancellati gli aiuti, gli unici che ci rimisero, divennero uguali agli ex assistenti. Todos caballeros!!!! E gli stipendi? Poca cosa , il solito aumento che teneva conto dell’inflazione programmata. Quindi dire dirigente è solo , ripeto una gigantesca fuffa.Come il vicerà spagnolo che nominò la folla sarda che protestava ,todos caballeros. Io affermo con convinzione, che il trattamento economico di un medico ospedaliero è scandaloso, senza parlare dei nuovi assunti , tutti a tempo determinato ed a contratto “locatio operis”, che percepiscono appena 1500 euro al mese.
    Io attraverso queste righe, vorrei ringraziare Rosy Bindi, che con la sua indennità di esclusività ci ha sollevati dalla merda di una nemmeno dignitosa povertà. E non guardate ai big, quelli sono rara avis. Però lavorano 15 ore al giorno e se uno dovesse pagare un loro intervento non basterebbero 20-30 mila euro. Idea:perchè non privatizziamo la sanità e paghiamo direttamente “i dirigenti medici” come si usa con tutti i professionisti? Impossiblie vero?
    PS Caro ministro Brunetta,oggi un neolaureato in medicina è un nessuno. Per accedere in ospedale serve la specializzazione, ammesso che si facciano concorsi che non si fanno più.Per accedere alla specializzazione ci vuole San Pio da Pietrelcina. Pochi posti per i soliti noti. Le regioni stanno smantellando di tutto, ospedali, guardie estive e quant’altro. Lei signor ministro, si occupi di queste cose, molto più importanti. O chiuda le facoltà di medicina per qualche decennio di comune accordo con i suoi colleghi di governo o se li fate laureare, questi giovani dategli almeno un tozzo di pane. Altro che dirigenti 137mila. Dirigenti di cosa?
    Una cosa avere la qualifica di dirigente, un’altra dirigere il niente.Dirigente dei miei stivali, per non dire altro.

  28. COME SEMPRE LE BUFALE COME DIVERSIVI SI SPRECANO. I VARI BRUNETTANE INVENTANO A IOSA -S’I FOSSI SOLE…- LE INVENZIONI COME AL SOLITO HANNO POCO A CHE FARE CON LA REALTà DEI FATTI. ALLA FRONT PAGE è SCRITTO -DI LA TUA-, IN MOLTI DICONO LA SUa MA NON CI SONO EFFETTI DI NESSUN TIPO, QUINDI O TUTTI I COMMENTI SONO DEMENTI, GUITTI DELLA SITUAZIONE O I DEMENTI DELLA COSTITUZIONE SONO LE TESTATE GIORNALISTICHE E/O LE VARIE ISTITUZIONI CHE FANNO DELLA GUITTAGINE UN VERO E PROPRIO SENSO DEL DOVERE. COME ESEMPIO DI TALE GUITTAGINE METTO L’Età PENSIONABILE DOVE SI DICE CHE PER TUTTI SARà, A BREVE E MEDIO TERMINE, UGUALE.
    MI DOMANDO: perché NON SE NE PARLI, I GIORNALISTI, GIUDICI, PERSONAGGI DI VARIO POTERE CHE NON HANNO GLI STESSI PARAMETRI DEI POLITICI –PENSIONAMENTI ANCHE CON SOLO POCHI MESI DI LEGISLATURA- COSA HANNO IN CAMBIO?

  29. Guardati dai privilegi dei parlamentari Lillipuziano……..e metti in vetrina
    anche quelli.
    Sei sempre in cerca di visibilita’ caro Ministro Senza Portafoglio “MIGNON”
    Tutto potrebbe essere giusto se l’esempio fosse dall’alto…..
    per il resto un bel vaffa nel buco del culo del mondo…..

  30. avevo un professore di latino e greco piccolino (non mi piace offendere, perchè se una pesona vale non importa la sua altezza o bassezza); purtroppo, non si stimava per la sua bravura, vedeva soltanto la sua piccola statura; il suo complesso lo portava a corteggiare le studentesse alte e belle, ricevendo da diciottenni sognanti umiliazioni e rifiuti; ovviamente avendo il potere in mano aveva le sue vendette. Questo “brunettino” me lo ricorda tanto ; si comporta da manuale psicoterapeutico: mano nella mano con una stangona (furbona!) che magari se lo sposa, sventola la bandiera del grande moralista e giustiziere; come il suo capo altro piccolino (in tutti i sensi!) riempie gli italianetti di bla bla bla che fanno colpo e,avanti così, tra gli applausi dei sempliciotti; la verità e i problemi seri restano dietro lo schermo celati da provvedimenti trionfalistici comunicati con autoplauso(ma a me cosa frega di sapere gli stipendi dei dirigenti, di sapere che vengono puniti se dormono o non lavorano: il cittadino ha bisogno di vedere risolti i propri problemi, non si gratifica sapendo che chi sta meglio di lui può essere punito).
    La sua arietta di superiorità e di scherno verso l’altro, disturba ed è inutile (la mia saggia nonna diceva “chi si loda si sbroda”); fa pena, perchè il suo complesso di bassezza fisica gli ha soltanto fatto crescere un Ego insopportabile (certi piccoletti non hanno fatto una buona fine!). Se tirasse fuori soltanto la sua parte interiore ricca e bella (sono convinto che in ognuno c’è una lucetta che brilla, basta accenderla)) nessuno noterebbe i suoi pochi centimetri, ma vedrebbe e apprezzerebbe la sua levatura morale e la sua intelligenza: il suo atteggiamento rivela soltanto presunzione, che suscita sentimenti di tenerezza e comprensione in chi è animicamente evoluto, o di rabbia e disturbo in chi si sofferma alla superficie.
    Brunetta, non occorre sbandierare la tua bravura ed il tuo giustizialismo vestito di moralità: il mondo è pieno di intelligenti, bravi e buoni, forse migliori di te, che danno frutti belli, buoni ed utili. Medita ed abbassa la spocchia.

  31. Per anni i dipendenti pubblici si sono lamentati per i loro stipendi da “fame”, sono bastati un paio di governi di centro sinistra per parimentrarli agli stipendi dei privati (con gli interessi), ora la loro efficenza è cambiata??? se non ci fosse qualcuno che cerca di fare applicare l’idea del “dovere”, continueremmo con lo slogan che “loro” devono essere pagati perchè vanno sul posto di lavoro e sono privati della loro libertà per delle ore, e non per i servizi che dovrebbero dare alla cittadinanza. Per fortuna ci sono nella pubblica amministrazione (purtroppo poche) persone per bene, che per propria cultura e senso civico, lavorano seriamente attorniati da un esercito di parassiti.
    A queste persone va un grazie di cuore, perchè quello che funziona è per merito loro. I dirigenti sono collocati politicamente e non per meriti professionali, quindi “il pesce puzza dalla testa” e la conseguenza è ovvia

  32. e bravo brunetta il professore.
    Perchè non dice quanto guadagna lui non andando al Parlamento Europeo ? E’ uno dei più assenteisti e ci costa 170.000,00 EURO AL MESE. = a 154 mensilità di un lavoratore dipendente.Lui bacchetta gli statali, ma lui chi lo bacchetta. MANDIAMOLO A CASA CHE E’ MEGLIO. Di questi chiacchieroni e fustigatori ne abbiamo piene le tasche.

  33. B R A V O !!!! BRUNETTA. DEVI LEVARE ANCHE LE CONSULENSE , E SISTEMARE IL COSTO DEI PARLAMENTARI CHE ACHE QUELLI SONO SOLDI PUBBLICI. se fai questo di sarai veramente ammirato da quasi tutti gli ITALIANI

    sei un PICCOLO grande uomo

    dove sono pubblicati?

  34. Ministro Brunetta: era ora che qualcuno facessi qualcosa di GRANDE, ci voleva qualcuno con le P……LE.
    L’Italia e stanca di avere milioni di cittadini che prendono dei denari dalle nostre istutizioni senza mai fare un’ora di lavoro, quel poco che fanno la fanno male!!!!!
    Vorrei chiedere una cosa hai signori sindacati, per quale motivo non tolgono per un lungo periodo i denari che i loro iscritti pagano alle loro casse” Visto che la recessione e grande e globale”
    La LOBBY dei giudici; la devono smettere di mandare il loro di PIETRO a raccontarci delle cazzate. Sono invidiosi gelosi; “quello che e mio gli dovvrei dare loro la meta.” ERA ora un po di campiamento : Con la Sinistra al Governo stavamo vivendo una mini dittatura, specialmente con i loro uomini nei posti chiave.
    UN GRANDE SALUTO AL VOSTRO GOVERNO BUON LAVORO.
    ADESSO DOVETE TIRARE FUORI LE PALLE. ALLUNGO VIVE SILVIO BERLUSCONI

  35. Ministro vergognati !!!! In otto anni i prezzi delle merci sono aumentati di cinque volte e stipendi e pensioni sono sempre rimaste come erano ai tempi della lira. Continuate cosi’, cari ministri, ma dopo non piangete se il denaro non circola e la crisi continua. L’Italia e’ destinata a diventare un paese miserabile grazie agli “eminenti” economisti di Stato.

  36. Gente abituata a sacrificare anche la propria madre per il potere si libererà del problema con una scrollata di spalle. Piuttosto sarebbe interessante portare a conoscenza il “valzer” delle poltrone che avviene di continuo, senza rispetto alcuno per la vera competenza di chi viene sostituito o a sostituire.. Nell P.A. basterebbe che ci fossero i controlli (e non di facciata o di parte, ma indipendenti) e che chi non fa il proprio lavoro adeguatamente fosse sanzionato (dal licenziamento alla destinazione ad altre mansioni) senza se nè ma.

  37. Un nano grande?A Brune’ sei cosi’ piccolo ma hai due palle!Non mi sembra vero che uno come Brunetta in Italia sia lasciato lavorare,non dico in pace ma.E ci voleva!La pubblica amministrazione in Italia,sopratutto qui da noi nel profondo sud Italia,e’ di un marciume ma cosi’ marcio che pensandoci ti viene da ridere.E vi garantisco che la realta’ supera di gran lunga la piu’ fervida fantasia.Per non parlare dei medici che lavorano in ospedale(e quando li trovavi prima della “purga” Brunetta)che da privatisti “allo studio” lavorano anche il 25 dicembre.Dotto’ quante’?Siccome sei un cliente e i bimbi li porti da me mi dai 80€(dico quasi centosessantamilalire) senza fattura,se poi ti serve la fattura fanno 120€!E le poste?Vuoi farli andare in bestia?Nomina Brunetta,che li sta quasi facendo fare il proprio lavoro,e vedi come gli si aggrovigliano le budella.E le maestre?Che essendo appena in 10 per gestire 5 classi,si coprivano a vicenda rimanendo a “sacrificarsi” in 4 per volta mentre le altre erano ……???AH!AH!AH!Dopo anni di coliche da parte dei cittadini onesti e non raccomandati vuoi vedere che ora ………… Ciao ciao parassiti rossi come vi sentite a dover lavorare per avere lo stipendio?HA!HA!HA!HA!HA!

  38. Bene, quando iniziamo a veder pubblicati – e soprattutto ridotti – gli stipendi ed i benefit dei politici? Inoltre per par condicio, io vorrei vedere anche gli introiti dei miei colleghi commercianti, e quelli dei professionisti, e così via, mentre vorrei vedere quali sono – tutte – le spese che vengono sostenute in ogni amministrazione pubblica e privata, così ognuno di noi può valutare come spendiamo i nostri soldi e quelli degli altri, come spendono i nostri soldi e quelli loro…

  39. Il coglione che ha scritto questo commento “Brunetta non è un nano, è un grande! un GRANDE testa di cazzo! che si riempie la bocca di demagogia per ottenere facili consensi. Se la prende con i dipendenti pubblici, le sue facili vittime, proprio (come il giuduce nano della canzone di de andrè) senza preoccuparsi dei grandi evasori, e dei conflitti di interesse ( di chi in fondo lo paga )
    e ride, ride, non gli sembra ancora vero di poter campare così bene.

    Scritto da : pico | 17.07.2009”
    non ha capito nulla. Io da tanti anni subisco la pubblica amministrazione ritenuta da tutti inefficiente soprattutto per i pubblici dipendenti fannulloni ed ingnoranti (semplici dipendenti e diringenti inclusi), gente che pensa solo al proprio tornaconto ostacolando l’iniziativa privata se non c’è il secondo primo fine che è la tangente; ovviamente c’è da riconoscere che qualche dipendente onesto e lavoratore ancora esiste ed è proprio questo che va valorizzato e portato avanti con formazione ed incentivi. GRAZIE BRUNETTA VAI AVANTI E NON PREOCCUPARTI DEGLI IMBECILLI

  40. “Dividi et impera” quello che sta facendo anche Brunetta. I lavoratori pubblici contro i privati, eppure l’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro senza distinzione. Ma Brunetta si scaglia solo sui lavoratori pubblici, il cui attaccamento al lavoro è precario solo, guardacaso a Roma e nel Sud mentre al Nord e Centro gli Enti devono fare i conti con pochi e validi lavoratori che si sentono fortemente vituperati. La malattia penalizza solo
    i lavoratori pubblici ( alla faccia delle legge uguale per tutti ) che a detta della stessa Europa hanno gli stipendi più bassi ed il carico fiscale più alto. Ma chi li mette a lavorare i Dirigenti Pubblici se non le spartizioni di partito? E allora Brunetta non ti sembra di essere un po’ ipocrita e ingiusto?
    Gli sprechi sono dappertutto a partire dalla classe politica.

  41. Bene !!! Ma quale privacy, se Vi vergognate di vedere pubblicato quello che guadagnate, vuole dire che capite di non meritarlo. Pero’ cari Berlusconiani, non continuate a deviare l’attenzione da quello che e’ il vero problema : l’evasione fiscale dei Vostri grandi elettori che grazie ai Vostri fidati commercialisti continuano da anni a prenderci per il culo, basterebbe farsi un giro nei porticcioli turistici e vedere a chi appartengono tutte quelle belle barchettine!!!

  42. Per questa cosa “In Italia si preferisce spiare persone rinchiuse in una casa o ex famosi” sono d’accordo con brunetta,consiglierei di creare un reato penale per colui che controlla ,spia .
    Per quanto riguarda gli stipendi on line sono d’accordo, vorremmo che Lei Brunetta porti l’operazione ad estendere il tutto, compresi i parlamentari , l’asset logistico di palazzo madama partendo dal presidente della Repubblica.
    l’esempio di trasparenza deve partire dall’alto del colle della piramide a scendere.

  43. troppi tromboni e tante trombette!!!
    con brunetta gli statali sono arrabbiatissimi…… perchè li sta mettendo in riga. io che ci bazzico tutti i giorni in quegli uffici vedo un sacco di lazzaroni, sempre quelli, che gironzolano nelle sale di aspetto senza fare un tubo e intanto i cittadini fanno ore ed ore di fila ad aspettare.
    io con i dirigenti ci litigo, per errori loro ed io devo perdere tempo per le loro malefatte e pretendono pure di avere ragione, anzichè scusarsi, ma devo fare attenzione perchè potrebbero vendicarsi mandandomi la guarda di finianza in ufficio, per incastrami -si sà, con la burocrazia e le complicanze fiscali quotidiane, se non orarie, non è difficile incappare in qualche errore o dimenticanza anche solo formale!!!!- … questa è l’italia repubblicana delle banane…..
    brunetta sta facendo solo un minimo di quello che si dovrebbe dopo un andazzo ultrasessantennale. speriamo che duri almeno 5 anni per cambiare almeno qualche cosa.
    sarebbe anche ora di finarla di rubare soldi a chi lavora 15 ore al giorno epaga le tasse fino all’ultimo centesimo e deve pure lottare per portare a casa i soldi, quando ci riesce, dei clienti che non pagano….. e lo stato vuole pure i soldi su ciò che non si incassa….. non parliamo poi di quel trombone di grillo che facendo il pagliaccio guadagna 1miliardo all’anno. SI VERGOGNI!!!!!

  44. ricordatevi che brunetta e’ unprofessore unioversitario per cui la sa lunga:conoscete gli ambienti universitari c’e’ un magna magna. la verita che qua gli unici che pagano le tasse sono gli statali il resto non paga un cavolo nessuno, basti vedere gioiellieri che dichiarano quanto un operaio perche’ non si tocca questo tasto? ascoltate brunetta la lunga perche’ non pubblica il suo stpendio universitario?

  45. Invece di pubblicare gli stipendi degli statali, perchè non pubblichiamo lo stipendio dei nostri cari politici. Soprattutto dovremmo pubblicare tutte le spese per mantere la classe politica. Visto che oramai è partita questa solfa di trasparenza.

  46. I.N.P.S. di Verona pratica in corso dal 2008, nessuna risposta,
    dirigenti interpellati, 100 volte o sono aberati di lavoro, o sono in ferie,o sono ai corsi di aggiornamento??? ecc, pero’ lo stipendio lo percepiscono lo stesso. Sig. MINISTRO faccia qualcosa.

  47. MOLTO BENE. Sono stipendi pagati con i soldi pubblici e mi sembra corretto che gli Italiani sappiano dove vanno a finire. Chissà se un giorno saranno noti anche i nomi degli evasori fiscali accertati…(e non solo quelli che servono a vendere giornali come ad esempio il motociclista Rossi)

  48. Ciò che ha fatto Brunetta è giusto,ma sono pienamente della idea che tutto questo non basta,operai dipendenti,sono la classe sociale che risente maggiormente di tutto questo,paghiamo le tasse per tutti,ed è giusto visto che parliamo di trasparenza,sapere quanto questi politici,percepiscono di stipendio,tanti italiani stanno perdendo lavoro,e in tutta questa crisi oltre il lavoro,perdono anche la casa,non riescono più a pagare il mutuo.Con la cassa integrazione ordinaria,e peggio ancora quella straordinaria lo stipendio praticamente è dimezzato,ma gli alimenti di prima necessità,pasta,pane verdure,non scendono di prezzo,il carburante benzina,gasolio stà aumentando e noi italiani diventiamo sempre più con le tasche vuote,chi è ricco diventa sempre più ricco,e chi era povero sempre più povero.

  49. E’ un vecchio ritornello ma sempre attuale:Brunetta deve controllare gli assenteisti parlamentari abbassando il loro favoloso stipendio e premiare i premibottoni………perché lavorano con assiduità.
    Mastella si è lamentato che la diaria per gli europarlamentari,che è più alta di un normale stipendio di operaio,è molto bassa. Forse è per questo motivo che sono e sono stati assenteisti con Brunetta capofila.
    Non parliamo poi delle favolose pensioni dei Parlamentari!!!!

  50. La meritocrazia è alla base di tutto, COMPLIMENTI, in 2°battuta sarebbe giusto vedere anche gli stipendi dei semplici impiegati degli enti locali, non per farmi i fatti loro che non m’interessa ma per paragonarli con gli stipendi di tutti gli italiani COMPETENTI che lavorano e fanno crescere l’economia nazionale nelle azienda private e ALLINEARLI!
    E’ ORA DI PREMIARE CHI SE LO MERITA!!!

  51. Secondo me dovrebbero pubblicare gli stipendi di tutti,dall’operaio fino alla più alta carica di dipendente statale,cioè quello del presidente, che non capisco perchè i nostri politici non si includono mai nella categoria di dipendenti pubblici, più dipendenti pubblici di loro che ricevono lo stipendio( tra i più alti d’europa in questa categoria) perchè assunti direttamente dal popolo, dal pubblico.
    Pubblicandoli tutti si possono vedere gli abissi tra un operaio e loro,o anche altre categorie a cui sono permesse(obbligate? )delle tariffe spropositate proprio dalla legge( come i notai che però lavorando su cose registrate forse sono quelli che evadono meno le tasse come anche la maggiorparte dei dipendenti, inclusi quelli pubblici minori).

  52. Sto rompi caz…mettesse on line gli stipendi della sua famiglia,compreso il suo e tutto cio’ che ha sottratto per arrivare dove e’.Con questi chiari di luna ce’ sempre qualche rompi che rompe davvero,ma la facessero o lo facessero smettere con queste buffonate quale lui e’.Non serve che ci si vesta da buffone,lo e’ di persona,questi politici del caz..non capiscono che il popolo non ce la fa’ piu’ con queste uscite isteriche di certi politici,politici che regnano incontrastati dall’alto al basso di questa povera italia.Di condoni non se ne parla,esistono solo per chi governa,la GERIT sta mandando cartelle di pagamento anche a chi ha reddito zero,e se non paghi la regione ti fa’ il fermo amministrativo o ti viene in casa a pignorare,cosi’ se prima avevi poco,dopo non hai un cazz..la crisi per i potenti e’ soltanto un titolo di giornale.E tipi come il NANO brun…,o i trasfusionisti immortali come il MI..CONSENTA..o come il montato leghis…verde mezzo sderenato…fondatore dello sfascio del tricolore..loro regnano incontrastati facendo quello che da piccoli gli e’ stato vietato fare,insomma stiamo in mano a megalomani con manie perverse,la mano di di o non li vuole fermare,,speriamo nella mano del popolo italiano.

  53. Chi e’ contento di quello che il ministro fa’…e’ soltanto colui che non ha posto di lavoro il classico nullafacente,invidioso anche dello stipendio dell’impiegato comunale,e tutto questo lo rende contento al tal punto di dire ,,VAI AVANTI COSI’ MINISTRO.Ma chi fa’ questi commenti andasse a lavorare invece di dire certe cose.

  54. BASTA sparare sul mucchio. Sono un dipnedente delle Agenzie Fiscali.
    N. 3 giorni di assenza per malattia nel 2008 ……….. alla faccia del fannullone.

    BRUNETTA dovrebbe piantarla ma non lo farà mai, lui fa il politico e il suo ruolo lo fa benissimo.
    Cosa c’è di meglio per attirare l’opinione pubblica di sparare sui dipendenti pubblici?

    Voglio chiarire qualcosina che a chi non opera nel settore non può sapere.
    In tutti gli Ufficio pubblicu ci sarà qualcuno poco produttivo ma dall’esperienza personale (giro per le Ditte per controlli) posso assicurarvi che anche nel privato c’è tanta gente imboscata.

    Nelle attività di verifica un dipendente pubblico si reca in Ditta con la propria automobile (rimborsata a 0,28 cewntesimi a Km) anticipa giornalmente i costi per almeno un panino e passa la giornata a controllare carte su carte.
    La cosa bella qual’è?
    1) che la restituzione delle spese avviene dopo mesi;
    2) se la verifica si conclude con dei verbali si da la possibilità di una riduzione (una bella riduzione) se il pagamento avviene nei 30 giorni.

    CAZZO io se prendo una multa per divieto di sosta se non pago entro 15 giorni me la raddoppiano.

    FORSE non c’è la volontà politica di sanare le cose e persone come il nostro Ministro Brunetta lo sanno benissimo.
    Parla tanto di meritocrazia quando i dipendenti pubblici sanno benissimo che non esiste.
    Ministro se per caso legge questi messaggi perchè non è così bravo e preciso da ammettere per esempio che nelle Agenzie Fiscali non sta pagando il premio di raggiungimento obiettivi fissato nel 2008?
    I dipendenti hanno lavorato, raggiunto quanto pattuito, e lei che fa adesso ………… NON PAGA.
    DAVVERO UN BEL MODO DI PREMIARE E INCENTIVARE LA MERITOCRAZIA.

    PIANTATELA TUTTI DI ABBASSRE LA TESTA COME DEI CAPRONI ……….FA SOLO IL POLITICO E GLI STIAMO PERMETTENDO TUTTI.

    ANCHE LUI E’ PAGATO CON I NOSTRI SOLDI.

    Il premio a cui mi riferisco si aggira attorno ai 1500 euro per un anno.
    E lui non paga ………….. ma i suoi bei milioni in tasca se li mette.

    DOVREMMO TUTTI ABBANDONARE QUESTO PAESE CHE ORMAI E’ NELL MANI DI GENTE SENZA SCRUPOLI CHE CI HA RESO INERTI.
    CONTINUIAMO A INSULTARCI A VICENDA PUBBLICO E PRIVATO QUANDO INVECE DOVREMMO UNIRE LE FORZE E MNDARE A CASA CHI CI STA ROVINANDO.

  55. Brunetta fa parte di quell’esercito di individui che vorrebbero cambiare il mondo!!A piccoli passi ci stà ma perchè colpire sempre gli stessi?Io in un anno di scuola ho fatto un solo giorno di assenza(non potevo muovermi!)e la legge sui fannulloni ha fatto si che mi fossero trattenuti 4,50€!!!ma per gli altri 200 gioni e più di presenza,perchè non mi è stato dato nulla?ma che vada a farsi fottere Brunetta e tutto il suo seguito,sarà come dice De Andrè che i nani hanno il cuore troppo vicino al buco del culo…ma anche il cervello è li vicino!

  56. Ma chi scrive di volere vedere anche gli stipendi dei POLITICI,dei MINISTRI,dei SENATORI ecc…ma anche se li mettessero on line,anche se fossero stipendi ASTRONOMICI sia di 1 milione annuo,o di 10 milioni annui,la gente cosa fara’,si limitera’ soltanto a leggere le cifre di questi stipendi,scendera’ giu’ al bar ci si incazzer a’ con amici e conoscenti ,ma,,,,alla fine terra’ la testa bassa come sempre,e come sempre i loro di stipendi non cambieranno.O cambieranno online,ma nella realta’ prenderanno cio’ che hanno sempre preso.
    Morale,,non chiedete di pubblicarli,tanto e’ lo stesso.

  57. perchè invece di mettere on line gli stipendi dei dirigenti,per fare in modo che la povera gente si accanisca su di loro,non aumenta gli stipendi degli operai qualificati ovvero della bassa plebe e non si decurtano lui e gli altri ministri e deputati lo stipendio da 18000 euro al mese,cosi che la povera gente riesca ad arrivare a fine mese senza dover fare i salti mortali o un secondo lavoro togliendo cosi di fatto il lavoro ad altri che hanno una famiglia da mantenere? forse perchè cosi facendo riescono a far si che ci scorniamo uno con l’altro e non pensiamo ai veri problemi del paese provocati da chi governa?!

  58. Brunetta è un folle… se la prende sempre con gli statali e poi i negozianti che dichiarano che guadagnano poco o idraulici e elettricisti che non dichiarano niente non li tocca, eh? Magari guadagnano molto più degli statali ed hanno agevolazioni.. molto spesso mi capita di comprare nei negozi 20 E di spesa a di scontrino mi esce solo 7… oppure pago 15 e scrivono 3…
    non voglio offendere nessuno con questo commento ma lasciatemi la mia opinioni personale

  59. è ora di togliere un pò di spazzatura da pubbilici impieghi!!!!! tutti o quasi a far doppi lavori… tanto il cartellino lo passa “il compare di giornata!”…… vogliamo vedere quanto prendete voi che vi lamentate di prendere una miseria! “ricordatevi che non fate un cazzo” PER LE CONSULENZE FACCIAMO ALZARE IL CULO DALLE SEDIE A QUEI POVERI IMPIEGATI PUBBLICI “(COME SOPRA)” INVECE DI SPERPERARE DENARO PUBBLICO! CIOE’ MIO!!! tanto la burocrazia aumenta!!!! siamo il paese “civile” più vergonoso!
    ———DOPO VOGLIAMO QUELLI DI TUTTI I POLITICI——–
    —SENATORI– EX SENATORI– MINISTRI– EX MINISTRI—

  60. Sono perfettamente daccordo con il sig Brunetta. Continuerò ad elogiarlo e a portarlo da esempio.
    Era ora che qualcuno avesse il coraggio di dire “ladro al ladro” e “bravo al bravo”. Sig Brunetta, congratulazioni. Vada avanti, sempre con coraggio. Abbiamo bisogno di Gente come Lae.

  61. Allora iniziamo, ai vari medici che si lamentano, ricordo che quelli che lavorano dentro un asl o dentro un’ospedale possono lavorare anche altrove, quindi sono tra quei “pochi” impiegati statali che possono fare + di un lavoro, guarda un po come i parlamentari, secondo poi i medici primari, che non hanno un bricciolo di esperienza amministrativa non devono stare a dirigere amministrativamente i reparti o quant’altro ma a loro dovrebbero competere solo la parte medico ospedaliera (vedi primari che si fanno le sale conferenza all’interno del reparto al piccolo costo di un paio di milioni di euro, e solo per la sua attività extra ospedaliera, quindi diminuiamo la loro possibilità di guadagnare extra.
    Per quanto concerne i dirigenti statali, è giusto pubblicare gli stipendi dei mega menager dell’amministrazione pubblica, ma sarebbe anche giusto pubblicare il corrispettivo di un dirigente impiegato e non menager, così si vede quanto l’amministrazione pubblica spreca nell’assumere menager a contratto e non migliorare i propri dirigenti già a stipendio.
    Fermo restando che quelle categoria di privati, odontotecnici, avvocati e etc. che dichiarano meno di un normalissimo impiegato statale …..fanno veramente schifo!
    Per i vari colleghi statali che scrivono, ricordo loro di guardarsi attorno gli ultimi 20 anni e vedere quanto nostri colleghi sono stati “male” o altro ogni anno, secondo me, anche per esperienza personale vissuta gente che manca 3 o 4 mesi all’anno assieme alle ferie, per “malattia” ….ebbene cari colleghi noi stiamo pagando proprio questo il lassismo e la prepotenza di certi colleghi che anni addietro si sono fatti comprese le ferie 4 o 5 mesi a casa su un anno.
    Da quest’ultimo discorso sono esclusi quelli che ne hanno avuto veramente motivo.
    Anche io incorro ormai nelle trattenute eccessive per la mancanza dall’ufficio, ma non me la prendo con brunetta, me la prendo con i miei colleghi che prendevano giorni di malattia anche se stavano a casa che non volevano venire a lavoro o che avevano semplicemente una giornata impegnata in loro commissioni, tanto un giorno solo di malattia il controllo non arriva!
    Noi stiamo pagando il ladrocinio dei vecchi impiegati statali della vecchia generazione, come per quanto riguarda le pensioni ….era giusto andare in pensione a 19 anni 6 mesi e 1 giorno di lavoro? ebbene si sino a 10 anni fa era possibile, e non sapete quanti ce ne sono che a 40 anni so andati in pensione minima e fanno un lavoro al nero per arrotondare……allora è veramente il problema brunetta?
    O sta fossa ce la siamo scavata, anzi ce l’hanno scavata?

  62. Mettere on line l’affitto che pagano Moratti e Berlusconi per lo Stadio SanSiro, autoaffittatosi per 99 anni, a 13 miliardi di lire all’anno diviso 2, pochissimo prima delle elezione a Sindaco di Letizia Moratti (per non avere un doppio conflitto di interessi). Praticamente lo Stadio non è più degli Italiani né dei Milanesi. I musei italiani faranno la stessa fine ? (e il contenuto?) Un solo supermanager è facilissimo da condizionare.

  63. che renda pubblico il suo stipendio,pardon,onorario ma con il rimborso spese anche!!!Se ne ha il coraggio. Poi che chieda anche al mio principale di mettere la sua dichiarazione dei redditi visto che gira con SUV BMW,casa al mare e ai monti, ma alla scuola materna per la figlia paga meno di me e mia moglie perchè siamo 2 “fortunati” lavoratori dipendenti con 2200 euro al mese in totale e quindi paghiamo il massimo della retta!!

  64. In Italia si è sempre saputoche le tasse vengono pagate buona parte dal pubblico impiego,al di fuori dei secondi e terzi lavori in nero,perchè non si mette in atto il redditometro tanto richiesto anni fa da Giulio Tremonti?,è mai possibbile che gente che ha fuoriserie,va in villeggiatura in Egitto o chissà dove poi dichiara 20,000 euro lordi? La finanza li deve controllare a tappeto tutti.

  65. Gent.no Signor ministro
    In Italia esistono centinaia e centinaia di funzionari statali tra i quali i funzionari di polizia e non sto parlando dei dirigenti di polizia ma di funzionari che senza alcun controllo e senza, per la maggior parte, nessuna utilità si autosegnalano tantissime ore di lavoro straordinario inventato che corrispondono a livello nazionale a milioni di euro, che potrebbero essere utili da ben altra parte come nel sociale…grazie

  66. questa è una società dei lupi, è sempre il più debole a dover soccombere al più potente…e tutti gli altri stanno a guardare e acclamano…senza neppure sapere le verità…basta esser “piccoli”e disgraziati per impossessarsi della bandiera del giustizialismo…scuotere le folle, agitare gli animi…ma chi di giustizialismo ferisce di giustizialismo perisce…ne tengano conto i politici dai facili applausi…di questo la storia ha dato sempre ragione
    Consiglio : moderazione e buon senso…anche a me verrebbe la voglia di gridare panzoni o fannulloni …ma se lo grido, un giorno mio figlio e i suoi amici avrebbero il diritto di gridarlo a chiunque…e non so come finirebbe questa storia…so solo una cosa :POVERA ITALIA…e a casa quei politici di bassa statura che con idee dai tacchi alti si rendono visibili…sappiano che dai tacchi alti si cade e ci si fa male

  67. Volevo dire 20.000 euro lordi,ma che ci si fa con questa cifra se non spendere per il necessario?Finquando buona parte degli evasori continueranno a farla franca e non ridurre il numero e lo stipendio dei parlamentari la crisi ce la terremo sempre.Redditometro ci vuole,.guardare il tenore di vita e zac galera!

  68. Sono un impiegato in servizio nella pubblica amministrazione, vorrei mettere a conoscenza al Ministro Brunetta, riguardo i “famosi fannulloni”, che sono solo una minima parte in tutta Italia.
    Può esserci un individuo per un intero settore, e magari continua a fare i propri comodi, in quanto protetto da politici in carica, dunque il dirigente del settore non ha alcun potere nei riguardi degli intoccabili.
    Inoltre, parlo in questo caso del mio settore, che il personale a cui mi riferisco (tutt’oggi in servizio), oltretutto in passato, è stato elogiato da tutte le autorità Italiane, per il lavoro eseguito in un determinato periodo di emergenza nel proprio territorio, svolto in modo massacrante e non retribuito adeguatamente.
    Preciso che sono state pagate una minima parte delle ore effettuate.
    Faccio notare al signor Brunetta, che a tutt’oggi l’amministrazione comunale dove io presto servizio, non ha ancora aggiornato gli stipendi del nuovo contratto, incluse quelle famose €110,00 che avremmo dovuto ritrovare nella tredicesima del 2008.
    Sottolineo che l’amministrazione su citata e formata dal centro destra, in carica da più di cinque anni, nuovamente rieletta nel 2009, ignora e non si attiene alle note inviate dal Ministro Brunetta.

  69. Appoggio chiunque vuole fare luce e prendere dei seri provvedimenti per sanare la parte piu’ importante dell’economia italiana: ben venga Brunetta con le sue battaglie a favore dei lavoratori che lavorano veramente per 1200€. al mese. Purtroppo in Italia esistono gli impiegati statali che portano a casa lo stipendio spostando le pratiche da un scrivania all’altra, in molti uffici, essi sono in sovranumero, si passa l’orario di lavoro a ciondolare da una stanza all’altra, bevendo caffè affacciati alla finestra, e i privilegiati che si trovano vicini ad un centro commerciale, fanno anche la spesa…. spesso vado alle poste (che vendono ormai tutto), dove devo fare delle lunghe attese per effettuare un versamento o spedire una raccomandata…gli impiegati sono stressati…ci credo, perchè da quando gli uffici postali sono ormai diventati dei negozi dove manca solo il banco di frutta e verdura, le attese allo sportello sono aumentate a dismisura. Il personale assente non viene mai rimpiazzato, questo è sfruttamento….Sarei felice se Bunetta si desse da fare per arginare anche questo problema “LO SFRUTTAMENTO DEI LAVORATORI” e molti statali che rubano lo stipendio fossero inviati a lavorare dove la forza lavoro è carente di personale. QUESTA E’ L’ITALIA…. SPERO CHE LO STATO IN CUI VIVIAMO POSSA CAMBIARE PER IL BENE DELL’ ECONOMIA E DEI NOSTRI FIGLI…. FORZA BRUNETTA!!!!!!! IN OGNI REGIONE CI VORREBBERO 100 MINISTRI COME BRUNETTA…..SIAMO CON TE.

  70. sono un pubblico dipendente e sento che Brunetta ha offeso me, lavoratore onesto facendomi schernire da tutti quelli che incontro come fannullone…e tutta la polizia che per uno stipendio (che a lui servirebbe solo ad acquistare qualche cravatta più corta) rischiano la vita per sentirsi derisi come panzoni…e si peresenta a noi con una risata che fa pena solo a vederla

  71. interessante, sarebbe interessante anche sapere come fanno a vivere i ristoratori con un reddito di meno di 15.000 euro lordi
    la minimum tax dov’è finita?
    che si evada in parte quello che si è sudato può essere anche “comprensibile”, ma che si dichiari la fame, no! per pi magari iscrivere il figlio all’università con le tasse minime e magari prendendo borse di studio, mentre il figlio del morto di fame impiegato risulta ricco e si vede fregare quel poco di borsa di studio che poteva avere, tanto per fare un esempio di come i ladri stanno dappertutto, e in certe categorie esagerano in maniera smaccata!

  72. prima di tutto dovrebbero pubblicare gli stipendi molto alti di tutta la classe politica e poi il caro BRUNETTA DOVREBBE CONTROLLARE altre categorie di lavoratori, i medici per esempio , se vai in ospedale il medico non ti guarda ma se passi privatamente nel suo studio si , a fior di soldi
    tutti in nero , nessun controllo da parte della finanza, e poi controlliamo gli stipendi da fame dei dipendenti o se il commerciante si dimentica di fare lo scontrino. sempre le solite categorie quelle dei più deboli

  73. Gl’incapaci e gl’approfittatori esistono,il prmo è un certo Brunetta che continua a sparare sulle categorie deboli, la CASTA NON SI TOCCA.Perchè anche Lui ne fa parte.E normale detenere 4 case non avendo mai lavorato.Mio padre mi ha insegnato che in questo caso non è farina del tuo sacco.

  74. é tutto vero quello che dite che si dovrebbe partire dagli stipendi dei politici e quand’altro ma nella pubblica amministrazione non c’è di meglio e aspettiamo che se inizia dal basso per poi arrivare in alto,che nel mio comune sapeste che dirigente c’è….!Altro che un politico..

  75. io non mi sono mai sentita tra il popolo di servi,il popolo di servi è una gran parte di chi lavora nella pubblica amministrazione e che ci è entrato grazie ai politici,in passato era la democrazia cristiana che ha fatto grande uso del clientelismo dopo è arrivato il socialismo,così ci ritroviamo persone incapaci del proprio lavoro e noi ce li dobbiamo subire perchè non abbiamo chi ci difende,si fa abuso di potere ecc..,sono pienamente d’accordo ripeto per il malcontento dei politici però non dimenchiamo che sono 1000 nella pubblica amm.ne sono 1000×1000 efanno parte del nostro vivere quotidiano,nel mio comune ad esempio,abbiamo il responsabile che è pure refente dei servizi sociali per ottenere il bonus oltre a uno stipendio non indifferente ed in più,che dittatore!

  76. La Bignardi si è permessa una licenza arrogante ed offensiva nei confronti di un Ministro della Repubblica Italiana, solo perché è protetta.. ed è stata raccomandata. Di condittrici come lei, scendendo le scale ed uscendo dal portone, in un’ora ne incontro almeno tre!

  77. Questo è l’esempio che ci dà l’opposizione,la mancanza di rispetto verso un Ministro della Repubblica,se fosse per loro dovremmo votare tutti i giorni perchè ogni volta che viene eletto un governo lo dovremmo mandare casa allora dovete tutti andare a casa..!Se un Governo viene eletto dal popolo deve fare il suo corso el’opposizione si fa con dignità e senza urlare,perchè tra questi parlamentari che ci ritroviamo nessuno è legittimo,di errori ne son stati commessi tanti dai governi passati,l’errore più grave è di non aver mai messo mano ad eliminare la malavita(mafia,camorra e quant’altro),quello che sta facendo il Governo attuale,che è apprezzabile stà elinando le radici del cancro che affligge la bella Italia io spero che contininuo in questo senso fino ad arrivare alla periferia dell’Italia dove c’è il peggo del peggio e non viene mai preso un considerazione perchè lontani dal governo centrale,c’è una maleducazione insopportabile e un’abusi di potere ugualmente insopportabile.

  78. Il Ministro Brunetta fà benissimo anzi dovrebbe fare di più, nel senso che dovrebbe fare ancora più verifiche in tutti i settori.
    Ministeri, aziende private all’interno di Ministeri ed Enti, Scuole, Ospedali ecc.ecc.
    Ci sono scuole dove ancora non ci sono tornelli ed ognuno ( soliti noti )entra ed esce quando vuole timbrando la mattina e rientrando anche nel pomeriggio…. ditemi voi se questo è da persone oneste, certo tutto questo è permesso da chi sta ai vertici negli Istituti magari per favori e favoretti fatti nel passato e nel presente.

  79. IL PICCOLO CONDOTTIERO…e’ stato ligio e questo gli fa onore.NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE c’e’ un marcio da paura..ma perche’…CHI DEVE CONTROLLARE NON LO FA!!!!perche’ fa i cazzi suoi…PER PRIMO.e’ li’ che bisogna controllare e verificare il perche’ di certe situazioni di degrado…esempio=se io ho 10 minuti di pausa…che fanno schifo…ma ne usufruisco di 15/20 sono scorretto verso gli altri lavoratori..ma chi deve controllare non lo fa…e vengo punito solo io…o IL GRAN CAPO DEVE ESSERE RIMOSSO PERCHE’NON SA FARE IL SUO LAVORO DI CONTROLLO…e qui caro ministro mi stoppo se no…PERO’ UNA CRITICA la debbo fare…com’e’ che ha cominciato dal pubblico in basso….DA MONTECITORIO DOVEVA COMINCIARE..1)di fannulloni li’ ce ne sono tanti..2)perche’dovete avere 2 o 3 lavori extra…se volete fare politica la dovete fare per passione e solo quella…se no come si vede in tv hai dibattiti…quelli che ci volete far vedere..le sedie son tutte vuote…e quei 4 coglioni che sono li’ a chi parlano, al vento…c’e’ il gettone delle presenze..ma lo stipendio base..e’ invariato…3)togliere i privilegi…ma andiamo sig ministro ma le pare giusto che gli italiani non arrivano a fine mese per gli stipendi di merda..le pensioni di 500 euro..i contratti che per rinnovarli o per chiedere un aumento di 100 euro all’anno(qui apro una parentesi personale..i sindacati fanno solo puzza..oggi.)ci mettiamo mesi su mesi…tavoli di trattative…miracoli di san gennaro…e VOI GIRATE IN AUTO BLU’CON L’AUTISTA CHE VI APRE LA PORTIERA PAGATA DAL SUDORE DEI CITTADINI ONESTI CON LE TASSE CHE CI STANNO STRANGOLANDO!!!!tra l’altro controlli le CIFRE..allucinanti di auto blu’che abbiamo in italia…e’ ora di prenderne atto..quanti soldi si risparmierebbero per coprire il debito pubblico…e’ li’ uno degli sprechi…ma che vuole un laureato col master alla bocconi…per farvi capire certe schifezze..3)metta sul web i nomi e cognomi delle persone..onorevoli e non, che usufruiscono delle auto blu’ cosi’ anche noi cittadini comuni che non siamo ignoranti..controlliamo se ne devono usufruire o no. perche’ dati i numeri che da’la stampa..mi viene un nodo alla gola…ma sig. ministro si rende conto che un lavoratore normale con 1000 euro al mese si paga l’abbonamento bus che a bologna costa circa 32 euro al mese in mezzo alla calca,puzza,con disagi di orari.e al 99% in piedi per tutto il tragitto..e che se prende l’auto si paga bollo assic.BENZA,e pure i tired falsi…e le multe varie..il traffico..e si alza alle 5 del mattino per arrivare in orario…altro che schiaffo morale…a piedi dovete andare o pagate voi se volete andare in taxi…4)poi puo’ cominciare a snellire i numeri dei parlamentari sono troppi ,basta una camera e anche diminuita…troppe teste diverse..troppo tempo per legiferare..MOLTI SOLDI RISPARMIATI…5)che mi dice sul barbiere di montecitorio che a libro paga..prende circa 150mila euro all’anno…che vi fa’la barba d’oro…pagato con i soldi dei cittadini…se e’ vero..come dicono..NON HO IDEA QUANTO CI FATE PAGARE LA PARRUCCHIERA…5)poi mi dica e lei qui la tiro fuori in quanto sembrerebbe che i SUOI CONSUENTI LAVORINO PER LEI GRATIS E QUESTO GLI FA’ONORE.ma anche qualcuno del suo partito..e non solo..FA PAGARE hai cittadini una marea di soldi per i consulenti…ma mi scusi oltre lo stipendio da favola..pure il consulente dobbiamo pagare…eliminarli subito..sono spese che non possiamo permetterci e se ci sono degli ignoranti..sotto a studiare..a spese loro o vanno a casa..o si pagano i consulenti togliendo dal loro stipendio. 6)pulizia..generale nelle provincie,regioni,comuni,c’e’ un marcio…da far venire il vomito..asl,appalti..nord e sud ministro..tutto il mondo e’ paese..vede..ha cominciato male…da qua bisognava cominciare…cariche in alto..cosi’ da i controlli fatti bene anche chi era in basso si doveva adeguare..hai cambiamenti…7)poi faccia anche un controllino sui prezzi..anche se ci sono state molte liberalizzazioni..vedesi acqua minerale…siamo all’assurdo sugli aumenti indisciplinati e sa com’e’ gli stipendi sono sempre quelli….8)PECCATO CHE HO SENTITO UN INTERVISTA DEL MINISTRO CALDEROLI(E’QUELLO CHE CI FA PAGARE DI PIU’OLTRE LO STIPENDIO I CONSULENTI..)CHE SI E’CANDIDATO A SINDACO DI VENEZIA…SIAMO ROVINATI almeno lei aveva cominciato qualcosa di interessante…neanche col lumicino lo trovano un altro che prova di scoperchiare…un pentolone di fagioli…ma attenti…sta scoppiando..la gente e’ stuffa di chiacchere e nessun fatto.

  80. Credo che i controlli debbano esserci eccome! Controlli dall’alto verso il basso! Dirigenti scolastici che si vedono a scuola per un’oretta al giorno, quando capita, perchè svolgono un secondo lavoro, direttori amministrativi con orario flessibile che vengono e vanno dalla scuola quando gli fa comodo. Questi possono accedere ai finanziamenti, al fondo di istituto, possono permettersi di fare i lazzaroni e anche i ladroni. La scuola è un vero letamaio, per resistere devi non vedere, non sentire e non parlare, altrimenti vieni isolato, diventi oggetto di ritorsioni. La meritocrazia in mano a questi dirigenti diventerà un elemento disincentivante per gli insegnanti che lavorano seriamente e che non sono mai leccaculo e ruffiani! Che Dio ci salvi!

  81. Perchè il Ministro non va a controllare i Sindaci dei comuni (dai più piccoli ai più grandi) che assumono a tempo determinato personale di staff, ditettori generali, consulenti (tutti posti politici) che servono solo ad alimentare la fame di soldi della nostra politica.
    E’ mai possibile che in un Comune con 19000 abitanti e 54 dipendenti un Sindaco assume: 5 Persone per il proprio staff ( a fare che non si sa anche perchè non si vedono) il portavoce (ma che voce deve portare) il direttore generale (ma se c’e’ già il Segretario Generale).
    Per non parlare poi di altri organi che non servono a nulla (nucleo di valutazione – revisori dei conti – etc.) se si moltiplicano tutti questi costi per quasi tutti i Comuni Italiani esce fuori una cifra che permette di ricostruire 3 volte la città dell’aquila.
    Ministro e fai qualcosa dai……………

  82. ho lavorato per anni con un parassita che nella mia stanza non ha mai alzato il culo per lavorare, il lavoro l’ho fatto sempre io e lui prende lo stesso stipendio senza fare un cazzo in pu’ ha altri incarichi ministeriali che gli arrotondano cospicuamente lo stipendio.il nuovo direttore ora lo ha promosso ad incarico superiore,Ho da vomitare, brunetta dove sei, sei un bluff
    dario

  83. IL POPOLO DELLA MERITOCRAZIA: LA MOGLIE DI TOSI TRIPLICA LO STIPENDIO E QUELLA DI BONDI DA PRESIDE AL CONSOLATO DI NEW YORK!
    Che cosa non si fa per una donna: Stefania Villanova è la consorte del sindaco di Verona Flavio Tosi. Nel 2007, poco dopo l’elezione del marito, venne promossa, senza concorso e senza laurea, da semplice impiegata a dirigente nel settoreSanità. Lo stipendio balzò da 25 mila euro lordi l’anno a 70 mila. Ma chi era l’assessore regionale alla Sanità fino a poco prima? Il marito. E chi era il successore, autore della promozione? Francesca Martini, attuale sottosegretario alla Sanità, leghista e veronese pure lei. Il consigliere regionale del Pd Franco Bonfante scrisse allora che “la promozione della signora Tosi sarebbe stata la contropartita per la rinuncia del marito a correre per la carica di segretario regionale della Lega in Veneto”. La signora querelò il consigliere, ma pochi giorni fa il Tribunale di Verona ha disposto l’archiviazione.

    .

    Febbrile eccitazione invece al Consolato Generale d’Italia a New York. Arriva il nuovo esperto Culturale. E’ Gabrilella Podestà, l’ex moglie del Ministro Sandro Bondi. L’ultima posizione ricoperta: Preside di un liceo scentifico a Salò. Un bel salto. E’ il Popolo della Meritocrazia, del fare.

    Go Bananas!

    Fonte Espresso
    letto oggi su blob franca rame. QUINDI di dx,di sx o di centro…tutti dei gran furboni altro che marcia su roma o federalismo….LA LEGA…TI SEGA.

Lascia un commento