Milano, dopo cinque anni è rimasta solo la pioggia

mi-arcobaleno

Questa foto è di cinque anni fa: l’arcobaleno su Milano dopo un temporale durante uno dei comizi di Giuliano Pisapia, che nella sua campagna a candidato sindaco contro Letizia Moratti riempiva ogni sera piazza Duomo e riempiva la città di partecipazione: in bicicletta, con le lenzuola arancioni appese a balconi e finestre, con manifestazioni visibili di qualsiasi tipo.

Peraltro, anche Letizia Moratti andò in piazza Duomo, seppur con molta meno partecipazione.

Oggi la campagna elettorale di Beppe Sala e Stefano Parisi, avversari (quasi) senza differenze, si è chiusa in un locale della Bicocca per il primo e in un megastore in piazza Gae Aulenti per il secondo. Di cinque anni fa è rimasta soltanto la pioggia. Tutti si sono appassionati all’Expo: chi ci credeva, chi la boicottava, chi si è ricreduto, chi ci è andato per vedere l’effetto che faceva. Tutto il resto è stato giudicato noia, in primis quella espressa da due manager moderati che raccoglieranno l’eredità di un sindaco come Pisapia che ha cambiato Milano in meglio, seppur non abbastanza o non come da programma. Il futuro, per ora, è piovoso e noioso, senza l’arcobaleno.

Milano, dopo cinque anni è rimasta solo la pioggiaultima modifica: 2016-06-03T22:35:53+00:00da davideracconta
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento