Lega, la “notte delle scope” e i tormenti di Bossi

Resa dei conti nel partito: dove porterà la “pulizia pulizia pulizia” invocata da Maroni? In molti, però,  vogliono ancora il Senatùr Umberto 

SONDAGGIO Lega, chi sarà il nuovo segretario? 

FOTO Renzo Bossi, dall’ascesa alle dimissioni 

 

lega,bossi,renzo bossi,maroni,trotaDal pratone di Pontida (dove ora la scritta, modificata, è “ladroni a casa nostra”) alla “notte delle scope” che questa sera si annuncia a Bergamo, sede del raduno della Lega. Il partito tenta la “pulizia, pulizia, pulizia“, come detto da Bobo Maroni, il membro del triumvirato che sa di essere in gran vantaggio per la successione di Bossi, anche se il Veneto spinge per Luca Zaia. Qui, però, non è – soltanto – questione di nomi, ma di tentare di rifare una Lega distrutta in pochi giorni da vicende gravi quanto a volte ridicole. 

La settimana post pasquale leghista si è aperta con le dimissioni di Renzo Bossi, a cui tutti plaudono. Seguirà Rosy Mauro, la quale – fa notare Michele Brambilla su La Stampa – forse non è a tutti chiaro che sia la quarta carica dello Stato, essendo vicepresidente del Senato. E Umberto Bossi? Ha commentato il gesto del figlio a modo suo: “Ha fatto bene, da due mesi mi diceva che era stanco di stare in consiglio regionale“. Che stanchezza, a migliaia di euro al mese. “The family” non si smentisce e i più intransigenti la vorrebbero cancellare. Tant’è che la presenza di Umberto Bossi a Bergamo è molto incerta, perché nella “notte delle scope” c’è chi la vuole usare davvero, forse non solo per pulire. Non è detto che le dimissioni, uno alla volta, dei componenti del “cerchio magico” bastino a placare gli animi. Senza contare che un buon 30 per cento di leghisti continua a volere Umberto Bossi leader. Ce n’è abbastanza per far volare ceffoni, oltre alle scope. La Lega delle saghe finisce come in un film di Bud Spencer. 

16 pensieri su “Lega, la “notte delle scope” e i tormenti di Bossi

  1. La pulizia non la deve fare Maroni,l’unica che può fare veramente pulizia è la base,se prendessero in considerazione che in 17 anni Bossi ha solo saputo essere un ottimo venditore di fumo non perderanno più tempo dietro certa gente capace solo di curare i propri interessi e quelli dei familiari.Se la base prende in esame i benefici che la Lega ha portato nel territorio vedranno che è uguale a zero,anzi stanno peggio di prima.Tutto potrà cambiare se ci sarà un motto di orgoglio.

  2. In tutto questo bailamme all’italiana, dove si fanno disgustose marmellate politiche, la cui origine è rappresentata proprio da quel MACROSCOPICO conflitto di interessi mai risolto, anche dallo stesso centro-sinistra, in nome di MIOPIE politiche che sono state causa principe dell’ascesa al potere del Mafioso e RIPETO Mafioso Berlusconi, mai COMBATTUTO, sostanzialmente, nonostante il disgusto MONDIALE-OCCIDENTALE.Una cosa molto sensata,sull’attuale stato della lega, l’ho sentita l’altro giorno proprio da Massimo Cacciari che ho sempre stimato.
    Era ovvio, diceva Cacciari, che si giungesse a tale epilogo, dopo il crollo di Berlusconi che, essendo potente, ancora riesce a mediare senza che il popolo si organizzi al meglio proprio come hanno fatto i nostri fratelli egiziani con Mubarak: grande FARABBUTTO e affamatore di popolo, ed eliminarlo dal consesso CIVILE
    una buona volta, riuscendo a capire che le FURFANTERIE dei Bossi o della Rosy Mauro, al confronto, sono BIRICHINATE sul piano morale, anche se, poi, sul piano politico,
    REGISTRANO il fallimento piu’ EVIDENTE e prevedibile del TANDEM Bossi/Berlusconi,
    in corsa INSIEME, per differenti TIPOLOGIE
    di OPPORTUNISMI personali e familiari che
    non hanno NULLA DA SOMIGLIARE, nemmeno VAGAMENTE, allo STATISMO moderno nè nell’ottica LIBERAL/DEMOCRATICA nè, tantomeno, nell’ottica di un moderno STATO/SOCIALE di ispirazione Europea!!!
    Hanno, ENTRAMBI, rappresentato al meglio,
    l’imbarbarimento di un popolo che, dopo il
    FASCISMO, ancora ripete ERRORI, piuttosto
    SIMILI, affidandosi, non ad un incapace dittatore come lo fu Benito Mussolini, con
    manie di grandezza COLONIALE ed imperialista, pur se da inquadrare in una FATTISPECIE politica in senso stretto,ma a
    VOLGARI MAGLIARI, pur se ATTENTAMENTE
    PREPARATI in laboratorio con un EFFICACE
    MARKETING per RAGGIRARE RINCITRULLITI
    e FESSACCHIOTTI elettori: incolti e distratti!!!
    Si nota, in questi giorni, la base della lega che viene meglio FATTA EMERGERE anche in talk – show e, OSSERVANDOLI, si capisce
    tutta la loro BONARIETA’, tipica della BRAVA GENTE, ma manovrabili in nome DEL DIO PO’ o banali AMENITA’ tipiche di LAVORATORI si’ onesti, ma completamente DISATTENTI in nome di un PAESANESIMO ESASPERATO!!!

  3. Perr un certo verso Cacciari ha ragione, ma io sostengo sempre che con il senno del poi sono tutti filosofi e questo, visto da noi sociologi è il primo limite della filosofia che ragiona per deduzione, al contrario nostro che invece basa i propri ragionamenti sull’impostazione di un pensiero che a sua volta è la causa prima di specifiche conseguenzer. Insomma filosofi e sociologi sono ai rispettivi antipodi.

    Cacciari poi pero’ omette il fatto che oggi si stiano alleando tutti e questo indipendentemente dal colore politico.

    Li avete visti e sentiti anche voi i discorsi trasversali fra Alfano-Fini-Casini-Rutelli e Fini. Praticamente si mettono insieme il diavolo e l’acqua santa. Perchè? Ma è ovvio, per il potere e per i solldi.

    Quando cominciano a vedere crollare il loro castello, dove abitano tutti sebbene in stanzette separate, allora tutti gridano all’armi per difendere i loro privilegi. Poi di nuovo tutti nelle rispettive stanzette in singolar tenzone e peggio di prima.

    Cacciari, da te questa voluta ideologica lacuna proprio non me la aspettavo.

  4. Ma non sarebbe auspicabile da parte di tutte le persone coinvolte un “dignitoso silenzio?”

    Scritto da: renatino431 | 10.04.2012
    ___________________________

    Io direi piuttosto un vergognoso e pietoso silenzio perchè questi figuri la parola dignità non sanno nemmeno come si scriva !
    Poi, appurate tutte le loro maledette ladrate, dovranno essere messi alla berlina e tutti avranno il diritto, passandogli accanto, di sputargli in faccia e di vuotare i loro pitali sulle loro teste di m.

    Ma come mai di Penati e di lusi non se ne parla piu’? Aspettiamo anche per loro la prescrizione? Ma va?

  5. Bah…discutere su cosa sia giusto o meno, se tacere o straparlare, serve a niente, quello che mi irrita è l’atteggiamento dei segretari, parlano di modificare la metodologia e non di levare le mani dal malloppo.

    Questo sarebbe un atteggiamento responsabile, far cadere il finanziamento pubblico ai partiti camuffato da “rimborsi elettorali” e chiedere il reale rimborso su presentazioni di pezze d’appoggio ma a posteriori, sono sicura che imbroglierebbero ugualmente, ma non in questa misura, non da istigazione a delinquere, perchè, nel sentire quanti soldi ci stanno rubando, chi sta tirando la cinghia, ha una sola voglia, strangolarne un buon numero…

  6. Cacciari, ha soltanto detto, che il crollo della lega era: cronaca di una morte annunciata.Tutto il resto: dalle mediazioni di Berlusconi che ha i soldi…sono soltanto mie valutazioni analitiche.
    Per onesta’!!!

  7. Bah…discutere su cosa sia giusto o meno, se tacere o straparlare, serve a niente, quello che mi irrita è l’atteggiamento dei segretari, parlano di modificare la metodologia e non di levare le mani dal malloppo.

    Scritto da: Tina | 10.04.2012
    ______________________________

    Assolutamente d’accoro con te. Pensano cosi’ di essersi lavati la coscienza davanti agli Italiani e tutto va bene madama la marchesa.
    Hanno avuto ragione i due avvocati sardi nel denunciare Monti e Napoitano con ben 8 capi d’imputazione.

  8. L’uscita dei Bossi dalla vita politica.? Una farsa in piena regola.! Tra qualche giorno, quando le acque (del Po.!) si saranno placate e le vicende si saranno minimizzate, dopo una ripulitura sommaria, i due Bossi rientreranno a far parte della nuova Lega riverniciata, più forti di prima e meglio radicati di prima.!!! Per far pulizia, in un Partito politico, dopo vent’anni di posizionamenti vari in ogni angolo del territorio, non sono sufficienti un centinaio di scope per spazzare via qualcuno, forse il meno appariscente pulito, o il più profondamente sporco.! E poi, chi sarebbero questi ipotetici “spazzini” capaci di individuare, tra cinque milioni di leghisti, i certamente ladroni, gli indiscutibili corrotti, i conclamati traditori, sicuri di non sbagliare bersaglio, lasciando in giro ancora i veri responsabili dello scossone che il partito ha subito a causa di spregiudicatezza del suo leader, cioè della persona che avrebbe dovuto essere invece esempio di moralità, onestà, correttezza, trasparenza, lotta alla delinquenza organizzata e quanto altro di voglia aggiungere a piacere soggettivo.?

  9. @ bryh

    Prova a pensare che tra un mese si vota in Italia a macchia di leopardo e la gente con l’anello al naso continua a scendere in verticale (sotto due metri di terra per cause naturali) mentre i giovani ai quali è stato fottuto il presente e il domani continuano a crescere, capisci che il pensiero che faccio io, ovvero, che un cretino patologioco che, oltre a portarsi a casa 12 mila euro al mese di stipendio, si prendeva le elemosine da 50 euro per la benzina … e quei giovani 12 mila euro li vedono in due tre anni se va bene.

    Non farla così semplice, guarda ai giovani e poi me la racconti, ma siamo quà, ne parliamo a liste civiche, movimenti e nuove formazioni elette…ovvero…a tra un mese.

  10. Se la Lega avesse voluto far pulizia, ha avuto 18 anni insieme al governo Berlusconi per farla!!! Bastava approvare leggi contro la corruzione, e permettere liberamente ai magistrati di intercettare, indagare e giudicare liberamente senza il continuo attacco del governo contro i magistrati e senza l’opposizione del parlamento a procedere contro i corrotti garantendo ad essi la totale impunità!!!Invece ha fatto altro: leggi ad personam per berlusconi, ostacolando il lavoro dei magistrati!!!! Se la Lega voleva veramente fare pulizia sapeva cosa fare…. ma non l’ha mai fatto!!! E oggi si capisce perchè!!!!! Sono solo dei furbi altro che diffamare i napoletani, i leghisti sono molto più furbi!!!!

  11. Se la Lega avesse voluto far pulizia, ha avuto 18 anni insieme al governo Berlusconi per farla!!! Bastava approvare leggi contro la corruzione, e permettere liberamente ai magistrati di intercettare, indagare e giudicare liberamente senza il continuo attacco del governo contro i magistrati e senza l’opposizione del parlamento a procedere contro i corrotti garantendo ad essi la totale impunità!!!Invece ha fatto altro: leggi ad personam per berlusconi, ostacolando il lavoro dei magistrati!!!! Se la Lega voleva veramente fare pulizia sapeva cosa fare…. ma non l’ha mai fatto!!! E oggi si capisce perchè!!!!! Sono solo dei furbi altro che diffamare i napoletani, i leghisti sono molto più furbi!!!!

Lascia un Commento