Gelmini torna sui neutrini

L’ex ministro commenta autoironica: “Non ero solo io a sbagliare”

(da Twitter)
gelmini,neutriniContrordine: i neutrini non sono più veloci della luce, o almeno servono ulteriori verifiche. I risultati annunciati lo scorso settembre dagli scienziati del Cern e dell’Istituto nazionale di Fisica nucleare sarebbero il frutto di un malfunzionamento degli strumenti. La teoria dela relatività di Einstein può stare ancora tranquilla, ma anche l’ex ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini, che sulla sua pagina Twitter scrive: “Vicenda neutrini: avevo il sospetto di aver manifestato un entusiasmo eccessivo…Ora mi consolo: non ero solo io a sbagliare“.

Ricordiamo la gaffe del ministero, che nel comunicato in cui lodava i risultati dell’esperimento aveva scritto: “Alla costruzione del tunnel tra il Cern ed i laboratori del Gran Sasso, attraverso il quale si è svolto l’esperimento, l’Italia ha contribuito con uno stanziamento oggi stimabile intorno ai 45 milioni di euro”. E vai con le risate sul tunnel insesistente di migliaia di chilometri.

Forse Gelmini si è presa, autoironicamente, una rivincita.

30 pensieri su “Gelmini torna sui neutrini

  1. Copio-incollo da Internet:

    Passano i governi, resta eterogeneità dl: l’ira di Napolitano
    Lettera di fuoco del capo dello Stato dopo il sì al Milleproroghe: troppi emendamenti fuori tema, a rischio Consulta

    Pubblicato il 24/02/12 da TMNews in Politica| TAGS: roma
    FacebookTwitterWindows Live

    Roma, 24 feb. (TMNews) – Che il governo sia quello di Mario Monti o di Silvio Berlusconi o anche di Romano Prodi, la sostanza non cambia. Dal Colle, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano non può che constatare l’esistenza di una problematica comune alle varie epoche avvicendatesi a Palazzo Chigi: l’iter di conversione dei decreti legge in Parlamento tende sempre ad arricchire i provvedimenti di modifiche non sempre in linea con il loro contenuto originario, anzi così eterogenee da renderli quasi irriconoscibili. E così anche ieri, come ha fatto sotto il governo Prodi nel 2007 e con Berlusconi anche l’anno scorso, Napolitano è tornato sul tema con una lettera di fuoco inviata ai presidenti delle Camere, Renato Schifani e Gianfranco Fini, e al presidente del Consiglio Mario Monti.

    In una nota del 18 maggio 2007, Napolitano chiese ai presidenti delle Camere “la rapida conclusione dei lavori avviati nelle rispettive Giunte per il regolamento ai fini della necessaria armonizzazione e messa a punto delle prassi seguite nei due rami del Parlamento per la valutazione di ammissibilità degli emendamenti in sede di conversione in legge dei decreti-legge”. Il 22 febbraio dell’anno scorso, il capo dello Stato inviò una lettera ai presidenti delle Camere e al premier Berlusconi per richiamare l’attenzione “sull’ampiezza e sulla eterogeneità delle modifiche” apportate nel corso del procedimento di conversione del ‘Milleproroghe’ 2010.

    E’ stato lo stesso Napolitano a ricordare ieri di essere intervenuto più volte sulla questione, fin dall’inizio del settennato. E tra l’altro il presidente della Repubblica ricorda anche che l’annosa problematica rientrò in un messaggio alle Camere del suo predecessore, Carlo Azeglio Ciampi, nel 2002. Ora non può che rilevare che, al di là di tutti i moniti, la “prassi parlamentare non sempre si è attenuta ai criteri suindicati”, soprattutto per il ‘Milleproroghe’. E’ invece “prevalsa la linea di ritenere sufficiente, per l’ammissibilità degli emendamenti, una generica finalità di proroga non collegata con l’oggetto e spesso neppure con la materia e le finalità del provvedimento di urgenza”.

    Una prassi che deve finire. Perché, è il ragionamento sotteso alla lettera, mette in difficoltà il capo dello Stato, che non ha il potere di rinviare solo parzialmente alle Camere i provvedimenti ed è dunque costretto a porre la sua firma sul testo completo, sia sulle parti critiche che su quelle “condivisibili”. Ma la prassi deve finire anche perchè c’è un altro organo costituzionale che può intervenire sulla questione: la Consulta, fa notare Napolitano, che solo la settimana scorsa ha “per la prima volta annullato disposizioni” inserite nel Milleproroghe dell’anno scorso. E anche quest’anno, nota il presidente della Repubblica, si può andare incontro allo stesso rischio.

    “In spirito di leale collaborazione istituzionale”, l’invito a Parlamento e governo – che è chiamato a esprimere il proprio parere sugli emendamenti presentati – è di attenersi “a criteri di stretta attinenza”. Anche adottando “opportune modifiche dei regolamenti parlamentari al fine di non esporre disposizioni, anche quando non censurabili nel merito, al rischio di annullamento da parte della Corte costituzionale per ragioni esclusivamente procedimentali ma di indubbio rilievo istituzionale”.

    BRAVO PRESIDENTE – HA FATTO BENISSIMO !!!

    Ecco chi ci ritroveremo a votare nel 2012, vanificando tutti gli sforzi fatti per non fare fallire l’Italia.

  2. La soluzione per non far fallire l’italia,
    la conosce il governo Monti, tagliando le pensioni!!!
    La conosce il mondo dei DISOCCUPATI e diseredati …
    tagliando la testa ai Marchionne e Simili
    evasori PLURIMILIARDARI per raggiungere
    il pareggio di bilancio!!!
    Elementare Watson!!!
    Tulle le altre chiacchiere…. cazzate MASTURBATORIE!!!

  3. Tulle le altre chiacchiere…. cazzate MASTURBATORIE!!!

    Scritto da: Giuseppe Parascandolo | 24.02.2012
    __________________________

    Esattamente quello che ho SEMPRE sostenuto io.

    Inutile aprire il rubinetto se c’è un buco nella vasca.
    Inutile chiedere nuove tasse e tagliare pensioni, sanità, scuola e ricerca se non si eliminano sprechi, sperperi e privilegi.
    Inutile incassare tasse per 100 e sprecare per 200.
    Inutile collocare titoli di Stato per 100 e doverne poi restituire 104.
    Inutile incassare 100 di IVA e spenderne 105 per amministrarla.

    Causa ed effetto. Elementare Watson.

  4. Avro’ senz’altro capito male!!!
    Arrestare gli evasori fiscali, GLI SCUDATI,
    o farli penzolare con una ben salda corda al collo, dopo aver distribuito i loro DISONESTI averi al popolo SOVRANO, proprio come si fa’ con i patrimoni SEQUESTRATI AI mafiosi???
    Non sarai mica stato FOLGORATO sulla via di DAMASCO???
    Avro’ cpaito male…come al solito!!!

  5. Non lo so cosa tu abbia capito, ma se permetti so quello che dico io.
    Poi te l’ho già detto una volta, i patrimoni scudati e quelli dei mafiosi nonj vanno distribuiti, ma investiti magari nella ricerca medica o altro di utile per la società. Se li distribuisci come dici tu, a pioggia sul popolo sovrano, non ci facciamo nemmeno la bustina di zucchero per il caffè e poi non ci è rimasto piu’ nulla. Che pensata da grande statista!

  6. Il “grande statista” ti dice che se allarghi i CONSUMI, poi, puoi allargare gli investimenti creando occupazione e aumentando i salari come avviene nella CIVILISSIMA Germania!!!
    Non lo DIMENTICARE mai… sei vuoi fare l’ECONOMISTA, altrimenti, se MASSIMIZZI soltanto i PROFITTI, poi sei costretto
    soltanto al GIOCO speculativo e, l’economia reale VA IN RECESSIONE dopo la crazione di DERIVATI e altre diavolerie
    MONETARSITE !!!
    E’ sotto gli OCCHI del mondo!!!

  7. Il “grande statista” ti dice che se allarghi i CONSUMI, poi, puoi allargare gli investimenti creando occupazione e aumentando i salari come avviene nella CIVILISSIMA Germania!!! (Parascandolo)

    E io cosa ti sto dicendo da quasi 4 anni? Tu sei fuori di testa. Oggi ti dico pero’ che se li sperperi a pioggia non ottieni proprio un bel niente e che invece di dare una bustina di zucchero a tutti, investili nella ricerca che servono di piu’. Pazzesco!!! Tu sei di un ottuso che fà addirittura paura !!!

  8. Come è vero che il sazio non crede chi è digiuno!!!
    Ai giovani va garantito un salario minimo!!!
    Poi, la RICERCA…
    Lo capisci che ci sono milioni che fanno la FAME!!!
    L’hai anche scritto sulla critica di Celentano alla chiesa cattolica!!!
    Parli da EGOISTA perchè non hai il problema
    di SUSSISTENZA!!!
    Sei sempre il solito EGOISTA e stronzo!!!
    I soldi alla RICERCA li ha tagliati il tuo GOVERNO !!!
    Si mette in moto l’ECONOMIA migliorando
    il tenore di vita al mondo del LAVORO
    altrimenti SI SPARA!!!
    Ma non lo capisci???
    Sei sordo???

  9. I dati scientifici e le uscite della Gelmini sono da interpretare in questo senso.

    Ora c’è una Verità Assoluta da confermare, i neutrini, che sono – anzi erano – più veloci della luce di circa 60 nanosecondi. Siamo solo all’inizio della fine del relativismo che nega l’esistenza di Verità Assolute. La teoria dela relatività di Einstein può stare ancora tranquilla.
    Perché questo passo indietro?
    Per eliminare il relativismo si deve eliminare il sofista, il tecnico dell’ l’industria dell’opinione e della chiacchiera, per cui le opinioni, le idee e le ideologie muoiono di fronte alla Verità. Il parassitismo politico e perciò la partitocrazia cessa, e con questo tutto l’indotto.
    Con la negazione della Verità assoluta, si era generato il primato dell’opinione che ha fatto trionfare il cinismo e ripeto il relativismo, tecnica di manipolazione collettiva tipica della falsa democrazia liberticida.
    Perciò con l’ultima uscita della Gelmini, il tempo degli intellettualoidi e dei pseudo artisti non è ancora finito … siamo solo all’inizio della fine e lo stiamo assaporando anche mediaticamente proprio per stomacarci. Nulla viene per caso.
    A questo punto bisogna capire se i veri poteri forti quelli che domineranno fino alla fine del mondo, vogliono far finire ciò che hanno costruito con un colpo d’ascia, con il suicidio dei sofisti, industriali dell’opinione laureati in chiaccherologia, o lentamente e perciò nell’arco di più generazioni.

  10. Para, stendiamo un velo pietoso. Non è con l’elemosina che risolvi i problemi, ma con investimenti che possano poi creare lavoro e posti di lavoro.
    Tu continua pure a spargere a pioggia le briciole, io penso che faresti meglio a comprare i semi per far crescere il grano, assumere qualcuno che lo curi e lo mieta e poi fare il pane.

  11. Se fossi un imprenditore, in situazione di crisi congiunturale recessiva,prima di iniziare a produrre beni con i magazzini ancora pieni dal momento che si sono ridotti i CONSUMI per paura del futuro,farei una banale indagine per assicurarmi quale sia la attuale propensione al consumo dei miei potenziali clienti. Poi, successivamente, prima di investire nella produzione ed AUMENTARE le scorte di magazzino, farei un’altra importante indagine e verificare,
    quale è, data sempre la attuale crisi,il saggio di profitto che scaturirebbe dalla combinazione di tutti i fattori produttivi, solo in questo caso metterei
    in atto le strategie produttive, altrimenti
    produrrei dell’invenduto che mi puo’ procurare altra crisi, indebitamento con le banche ed ogni effetto MOLTIPLICATIVO
    di crisi e non di sviluppo.
    Percio’ soldi ai giovani e salario minimo garantito che, tra l’altro, metterebbe in moto anche effetti antirecessivi sul piano strettamente economico dando quella necessaria spinta propulsiva che tenda ad ripensare i fortissimi squilibri sociali
    che sono tipiche della CONTEMPORANEITA’ nei confronti dei soggetti piu’ deboli!!!
    E’ inammissibile che a giovani anche con piu’ lauree, viene concesso la grazia di quel deficiente di Brunetta che vuole mandarli al mercato a scaricare cassette per occuparli, mentre lui ha RUBACCHIATO la cattedra all’universita’ con la compiacenza dei soliti noti!!!
    A me, tutto cio’, fa una rabbia INFINITA!!!
    Perchè ho un po’ di sensibilita’ POPOLARE
    a te invece no che sei IL SOLITO FIGLIO
    di papa’!!!
    Questa è SCIENZA economico-sociale MODERNA!!!
    La tua, INVECE, è l’ideologia del peggior MEDIOEVO ed antilluminista!!!

  12. Percio’ soldi ai giovani e salario minimo garantito (Parascandolo).

    E chi li mpaga se non si vende, i magazzini sono pieni, ci pago sopra le tasse e devo comunque pagare gli stipendi e i contributi ai miei dipendenti che vengono in fabbrica a giocare a carte dato cher non c’è lsvoro? Lo Stato? E con quali soldi, i miei delle mie tasse che non ne ho piu’ e la mia azienda sta fallendo?
    ______________________________________

    tra l’altro, metterebbe in moto anche effetti antirecessivi sul piano strettamente economico dando quella necessaria spinta propulsiva che tenda ad ripensare i fortissimi squilibri sociali
    che sono tipiche della CONTEMPORANEITA’ nei confronti dei soggetti piu’ deboli!!! (Parascandolo).

    Ripeto, con quali soldi? Ripeto: bisogna riconvertire l’economia italiana, ma bisognava farlo 30 anni fa. Ovviamente i sindacati non lo capiscono ora come allora e continuano a battere il chiodo ormai storto e arrugginito. Contento tu…
    ___________________________________

    verificare, quale è, data sempre la attuale crisi,il saggio di profitto che scaturirebbe dalla combinazione di tutti i fattori produttivi, solo in questo caso metterei
    in atto le strategie produttive, altrimenti
    produrrei dell’invenduto che mi puo’ procurare altra crisi, indebitamento con le banche ed ogni effetto MOLTIPLICATIVO
    di crisi e non di sviluppo. (Parascandolo)

    Spiegami bene quali strategie produttive (fatti, non parole). Con quali soldi tu pagherai gli stipendi garantiti? (fatti, non parole)
    _______________________________________

    Perchè ho un po’ di sensibilita’ POPOLARE
    a te invece no che sei IL SOLITO FIGLIO
    di papa’!!!
    Questa è SCIENZA economico-sociale MODERNA!!!
    La tua, INVECE, è l’ideologia del peggior MEDIOEVO ed antilluminista!!! (Parascandolo).

    E con questo finale scontato e arrogante ti sei messo il cuore in pace vero? Hai fatto belle parole, ma nessuna soluzione o proposta, poi hai insultato per bene e cosi’ sei a posto. Vero? Bien sur, of course. Claro che si.

  13. Sei sempre il solito EGOISTA e stronzo!!! (Parascandolo)

    Repetita iuvant iuvat.
    Grazie Parascandolo, quando porti avanti ragionamenti cosi’ profondi, circostanziati e con cotanta bibliografia allegata, come darti torto?
    Quo usque tandem…………..hahahahaha………….ninocasola, pensa che già 2000 anni fa avevano inventato la birota tandemaria, per percorrere la strada delle Gallie in due e chiaccherare per non annoiarsi hahahahahaha

  14. dopo almeno 5 volte corretto, Matteo scrive sempre repetita iuvat
    maa essendo repetita nominativo plurale neutro, il verbo concorda e quindi: repetita iuvaNt (aiutano)

    Scritto da: ninocasola43 | 28.02.2012
    _________________________

    E pensa che un paio di anni fa tu scrivesti iuvant e io ti corressi con iuvat e tu mi desti ragione. Ora dici l’esatto contrario. Ma certo non te lo ricordi, vero? Allora a che gioco vuoi giocare?
    Repetita iuvat sta per “il ripetere giova”. Ma forse…

  15. Adesso sono stufo. Fra le altre cose sono al mare e devo svernare la barca in vista della primavera che promette giornate belle calde.
    Domenica scorsa sono venuto al mare in moto e si stava benissimo. Oggi sono in macchina dato che ho un sacco di cose da portare sulla barca, ma mi sono fatto tutte le colline del Monferrato con la capote aperta e si stava da Dio. Da Alba a Savona c’è la cosiddetta “strada panoramica delle Langhe”, 70 Km di strada tutta in cresta con panorami mozzafiato sia a destra che a sinistra, in concorrenza diretta con la bellezza dei panorami degli Appennini tosco-emiliani. Uno spettacolo della natura.
    Sabato scorso a sciare si moriva dal caldo e la neve era marcia già al mattino alle 10. La stagione sciistica volge al termine.
    Adesso pero’ vado in trattoria a mangiarmi un bel piatto di trenette col pesto alla ligure, con le patate e i fagiolini. Poi un branzino al sale. MMMMHHHHH.

  16. Ma possibile che sei cosi’ scemo???

    Non lo so cosa tu abbia capito, ma se permetti so quello che dico io.
    Poi te l’ho già detto una volta, i patrimoni scudati e quelli dei mafiosi nonj vanno distribuiti, ma investiti magari nella ricerca medica o altro di utile per la società. Se li distribuisci come dici tu, a pioggia sul popolo sovrano, non ci facciamo nemmeno la bustina di zucchero per il caffè e poi non ci è rimasto piu’ nulla. Che pensata da grande statista!
    Scritto da: Matteo | 24.02.2012

    Non ti ricordi nemmeno quello che hai risposto qualche giorno fa ???

  17. ninnononnocazzola, ma kuanto sei scemo?
    Pensa a iuvat-iuvant-giuventus-milan e inter che alle cose serie ci pensiamo noi. Tu, tutto quello che potrresti fare è andare a comprare il prosciutto.
    Trullallero Trullallà e il giullare eccolo qua qua quaquaraqua hahahahaha

  18. ninnononnocazzola, ueila che botta di intellighentia. With compliments.
    CAGONEEEEEEEEEEEEEEE HAHAHAHAHAHAHAHAH
    Complimenti per i compli menti hahahahahahahaha
    Trullallero Trullallà è arrivato Einstein, pardon, Ainstain. hahahahaha
    COGLIONAZZO TESTA DI CAZZOOOOOOOOOOOOOOO

  19. La resa dei conti devi farla tu se gestisci il tuo bilancio familiare come viene gestita l’Italia (incassando 100 e spendento 400) e non facendo attenzione se hai un buco nella vasca…hahaha…proprio non ce la fai a capire i concetti banali vero ? Sublime.

  20. ninocasola apri la mente, se non hai la carta del formaggio per fare quattro banali conti, usa quella del prosciutto, sempre che finalmente tu riesca ad andare a comprarlo ! Svelto di mente eh ? Fantastico.

  21. mah. Il Mondo è pieno di fessi che si credono savi e che continuano a sbandierare la loro cultura e la loro intelligenza. Mi chiedo come mai non abbia mai sentito una persona colta e intelligente andare a sbandierare ai 4 venti di essere appunto colta e intelligente, insultando poi tutti quelli che hanno idee diverse. Saranno tonti…

    Ah, ma loro hanno la laurea del marciapedibus calcantibus, ecco Xchè.

    E hanno anche 100 anni di scritti di antichi pensatori da copia-incollare.

    Non ci avevo pensato. Adesso copio-incollo l’intera Treccani e poi vediamo chi è il piu’ colto e intelligente, lo vediamo !!! Si si, lo vediamo, o si certo, lo vediamo, lo vediamo, perbacco se lo vediamo. ic ac uc

  22. ninocasola43, ma non lo capisci che Matteo ti prende bellamente per il culo e che sicuramente si fanno delle grasse risate in compagnia, leggendo le tue risposte da Homo Neanderthaliensis appena uscito dalla caverna e che si spaventa vedendo un Sapiens escursionista del XXI secolo, vestito ccon colori sgargianti, mantre lui è nudo?

Lascia un Commento