Elsa Fornero, lacrime e sangue

La mannaia sulle pensioni fa piangere il ministro. E gli italiani

FOTOSEQUENZA Le lacrime di Elsa Fornero

VIDEO

elsa fornero,mario monti,pensioniLa manovra “salva Italia”, come Mario Monti l’ha chiamata durante la conferenza stampa, probabilmente sarà sangue e certamente lacrime. Non solo quelle degli italiani, ma quelle di Elsa Fornero, ministro del Welfare, che mentre stava annunciando la deindicizzazione delle pensioni, ossia lo stop all’adeguamento annuale in base all’inflazione, non ce l’ha fatta a terminare la frase e la sua voce si è interrotta dal pianto.

A quel punto Mario Monti è andato in automatico come Crozza quando lo imita ed è intervenuto nell’illustrazione della misura, tentando anche di scherzare con Fornero: “Commuoviti ma correggimi”.

Chi era nostalgico dei colpi di teatro del governo Berlusconi è rimasto probabilmente soddisfatto. Le lacrime di Elsa Fornero ricordano quelle di Stefania Prestigiacomo quando perse la battaglia sulle quote rosa in Parlamento. Nel caso di Fornero, però, le sue lacrime in diretta sembrano quelle del coccodrillo e precedono quelle dei tanti italiani che piangeranno in differita. O forse lo stan già facendo.

63 pensieri su “Elsa Fornero, lacrime e sangue

  1. In verità, erano decenni che non si sentivano e si vedevano comportamenti davvero “onorevoli”. La mia domanda è: Il governo Berlusconi avrebbe saputo affrontare la crisi con lo stesso polso o avrebbe continuato a far finta di niente?
    Era ora di vedere dei veri politici fare bene il proprio dovere. Purtroppo dobbiamo pagarne noi le conseguenze, di anni ed anni di cattiva politica……

  2. Ancora non abbiamo capito in cosa consiste l’equità. Prof.MONTI ce lo spieghi meglio. Ella ha già ceduto alle pressioni di coloro che i sacrifici
    non li vogliono sopportare. (vedi aumento Irpef saltato!). Avrei cominciato dalle auto blu e tutta la miriade di enti inutili che con il nostro sacrificio
    teniamo in piedi per pagare stipendi d’oro e ingiustificati. Grazie Professore!!!

  3. Il ministro Fornero, che se ne dica, a me è sembrata genuina nel suo star male a comunicare che ancora una volta sono i pensionati a dover stringere la cinghia.
    Che ci sarebbero state tasse ce lo aspettavamo tutti. E credo che chiunque di noi sia disposto al sacrificio in cambio di un futuro migliore almeno per i nostri figli. Ma poniamoci un’altra domanda.
    Ammettendo anche che il presidente Monti e il suo staff riescano ad aiutarci a superare la crisi, dopo ??? Tra un anno e mezzo in mano a chi mettiamo????? A quelli che ci hanno portato a dover sopportare altre tasse??? E’ qui che mi sento impotente. Facciamo come i gamberi un passo avanti e due indietro.
    Credo che la gente abbia bisogno di sicurezza a lungo termine. E’ come dire: fai una dieta lampo per Agosto così indossi il bikini e poi torna al punto di prima per poi riprendere a fare sacrifici per il giro dopo.
    Si deve poter credere che una volta finito il governo Monti agli Italiani resti di più che i soliti magna magna

  4. Arrivo a 35 anni di contributi, … nooo sono camciate le regole con 35 anni e 57 di età non ci si va più… bene vorrà dire che ci andrò a 60 con 39 anni… noooo!! ricambiano le regole ora o ci va a 41 anni di anzianità o a 62 anni di età… non ho parole 7 anni di lavoro in più di quanto avevo sognato da una vita.. Che schifo!!

  5. Arrivo a 35 anni di contributi, … nooo sono camciate le regole con 35 anni e 57 di età non ci si va più… bene vorrà dire che ci andrò a 60 con 39 anni… noooo!! ricambiano le regole ora o ci va a 41 anni di anzianità o a 62 anni di età… non ho parole 7 anni di lavoro in più di quanto avevo sognato da una vita.. Che schifo!!

  6. anche un contadino della bassa padana o del tavoliere delle puglie avrebbe fatto meglio del prof. monti. ma davvero avevamo bisogno di questi professori per aumentare e mettere tasse, cosa vogliono risanare, non consumeremo piu e andremmo a fondo.
    vergogna a tutti i politici

  7. Che delusione! speravo che i non politici fossero più capaci dei pseudo politici che blaterano sempre e pensano esclusivamente alla propria tasca. Equità aveva detto il nuovo Pres. del consiglio, ma dove sta l’equità, a me sembra una manovra tipo andreottiano, ci manca solo l’aumento della benzina e poi; certo l’aumento dell’irpef per i redditi alti non potevano farlo perchè si sarebbero colpiti da soli e allora giù con Ici e blocco dell’indicizzazione delle pensioni e l’Italia è salva sempre con la schiena dei peones.

  8. Se piange il Ministro con stipendio di qualche migliaio di euro al mese, cosa dovremmo fare noi che non guadagnamo e non andiano più in pensione? Forse come il contadino della Canzone di De Andrè: RIDERE PER LE SOFFERENZE DEI PRIVILEGIATI ED I POTENTI

  9. a marzo avrei compiuto 40 anni di lavoro, la maggior parte effettuata su impianti petroliferi nei deserti e sulle piattaforme in mezzo al mare, lontano dalla faglia e da tutto il resto… ora invece dovro’ continuare per altri due anni.
    Chi ha pianto nell’annunciare probabilmente avra intuito che ci sono delle attività ben diverse dalla loro realtà di un buon ufficio confortevole e riscaldato.

  10. Invece di piangere non potevano fare una riforma diversa? Banda ipocriti, uno rinuncia ad uno stipendio avendone un’altro enorme!!!! Che vogliono da me? Dovremmo rinunciare a pagare l’IMU, se nessuno lo pagasse non sarebbe reato, la sovranità popolare comincia qui ragazzi.

  11. non penso che si possa far meglio di così:era da sapere che prima o poi avremmo dovuto rinunciare al bengodi a cui ci aveva abituato la politica dissennata di questi anni.Come era possibile pensare di andare in pensione a 50 anni ancora ai tempi nostri;io però avrei bloccato le bebi pensioni e comunque mi attendo un drastico taglio della casta

  12. Non sono lacrime credibili!!
    Lo sarebbero state se avesse uno stipendio o pensione sotto i 1000 €, ma non credo proprio si trovi in questa situazione.
    In compenso si è dimostrata una buona attrice…non si sa mai cosa le riservi il suo futuro.

  13. e’ chiaro che e’ saltato l’aumento dell’irpef sarebbero stati coinvolti TUTTI i politici…e’ molto più facile tagliare e prorogare le pensioni, aumentare l’iva e mettere nuovamente l’ici. qualcosa di nuovo’??? nulla !!!!! I POLITICI E I PIU’ RICCHI si sono salvati i soliti pagano. nella manovara però nessuno ha parlato, nemmeno il nuovo Monti, come sistemare i giovani, la disoccupazione e la sanità.
    Almeno e’ stato onesto a rinunciare al suo compenso visto che NULLA di nuovo e’ uscito da quella testolina e se i partiti non litigavano fino a ieri forse oggi non eravamo combinati in questa maniera e Monti non doveva neppure sacrificare il suo piccolo compenso….. AUGURI ITALIANI!!!!!

  14. come sempre pagano i soliti, i grandi uomini politici delle riforme non tirano fuori niente per toglierci dalla crisi loro devono campare solo con trentamila euro al mese poverini. fa niente se la gente non arriva a fine mese, il suo pianto non commuove sono solo buffonate di un governo che non e stato eletto da nessuno vergognatevi

  15. Lacrime e parole false
    > siamo passati da 41 a 42 anni di contributi e abbiamo aggiunto solo un anno perchè uno di finestra c’era già, peccato che se volevo a 40 anni si smetteva e poi si aspettava un anno. adesso bisogna per forza lavorare 2 ANNI in più per arrivare a 42 di contributi.
    poi finge di piangere. ma per favore, un poco di dignità e non ci prenda per i fondelli.

  16. Posto che numerosi giovani a 40 anni sono ancora precari, ne viene che con questo decreto la pensione, dopo 42 anni contributivi, non potranno
    vederla mai…..
    Mi viene in mente una vecchia battuta di Fremura: in Sicilia si è riusciti
    a scanfiggere la mafia… già si sono ammazzati tutti fra di loro……

  17. A me pare che la manovra venga sostenuta sempre dai soliti, io non vedo una lotta vera all’evasione, non vedo un aumento per chi ha di più, no si aumentano quelle tasse che colpiscono tutti come l’ IVA ma che ovviamente grava di più su chi prende 1000 euro al mese invece di 5000 e poi sulle pensioni, ma dimezzare i parlamentari, dimezzare i loro stipendi quando se ne parlerà?

  18. ….ORA CHE HANNO “TAGLIATO” DA UNA PARTE ED AGGIUNTO DALL’ALTRA VORREMMO VEDERE ANCHE I FAMOSI TAGLI DELLA POLITICA …TIPO VITALIZI&C. CHE BEN SE NE DICA …LORO CONTINUANO A FAR “ORECCHIO DA MERCANTE”…ABBASSATTEVI ANCHE VOI LE “MUTANDINE” CARI MINISTRI …TROPPO COMODO SEDERE SU DI UNA POLTRONA E PERCEPIRE 20 ( V E N T I ) VOLTE QUELLO CHE UN COMUNE OPERAIO PERCEPISCE AL MESE…E NON FAR SACRIFICI…E’ ORA DI TAGLIARE STIPENDI AI POLITICI…AUTO BLU…INDENNIZZI E RIMB.SPESE…TANTO PER COMINCIARE…!!!

  19. per una volta non sono in linea con l’autore… per carità…!! non paragoniamo la Fornero alla Prestigiacomo, per carità….!
    la Prestigiacomo, una senzapalle…
    la Fornero, una con le palle ma con un’anima…
    ieri mi sono “cuccata” la diretta della conferenza stampa su La7, ho ascoltato bene e sono riuscita a resistere fino alla fine, mai successo con il berlusca ed i suoi accoliti…
    Al di là della manovra che sarà tremenda, ma si sapeva, la cosa più evidente è stato il clima di collegialità, sobrietà, consapevolezza, assenza di protagonismo, responsabilità… ecco, la responsabilità.
    Proprio la responsabilità secondo me, ha sciolto le lacrime della ministra, nota per la competenza e la passione della sua professione originaria.
    Non ci eravamo abituati… mai, che io mi ricordi, ho sentito vera la partecipazione di chi decide per noi, checchè ne dicessero i predecessori di questo governo, che sempre “avevano in bocca” il bene del nostro popolo.
    E’ inutile che adesso ci scateniamo contro le misure prese dal governo Monti, che ha appena iniziato il suo lavoro e che ieri ha illustrato solo le misure più urgenti.
    Arriverà anche la patrimoniale, tranquilli, ed anche le misure anti casta… dovranno solo trovare il modo di farle digerire a chi non ha mai pagato. Con noi è più semplice, siamo abituati a fare il nostro dovere di cittadini contribuenti.
    Per il resto, io mi adeguo, voglio che l’Italia ne esca a testa alta e perciò sono disposta ad ulteriori sacrifici (e non sono mica una riccona, ho uno stipendio di 1.300 euro e tre persone a carico,e sono a rischio di licenziamento)… e se ci sarà uno sciopero, mi dispiace, ma non lo farò… io, che il sindacato per me è una fede, stavolta non ci sto.
    Credo nell’Europa e credo nella moneta unica, sarei anche per un’unica lingua…
    Onore alla ministra Fornero, che ha dimostrato di essere una di noi.

  20. ora mi spiegate che senso ha questo governo? una manovra come questa l’avrebbe potuta fare anche berlusconi e il sig. monti era stato chiamato come governo super partis per togliere privilegi alle caste e portare modifiche strutturali che posizioni di partito impedivano ed invece?
    basta ! elezioni subito questa è una didattura legittimata dal capo dello stato perchè questo governo non ha ottenuto il consenso popolare e dopo questa manovra è un suicidio economico / sociale.
    ho letto che a gennaio alcuni partiti scenderanno in piazza per far sentire la voce del popolo .. beh per una volta in quella piazza ci saro’ anche io e spero che saremo numerosi adesso è ora di alzare la testa e gridare tanto forte da far tremare i vetri spessi di palazzo

  21. Di equità cè ben poca in questa manovra, perche si è esitato per l’ennesima volta di toccare i grand patrimoni, il grande capitale. Ci voleva proprio un’imposta patrimoniale e una tassa sulle grandi rendite. Ma, come fu già in passato, i guadagni venivano privatizzati, i debiti, come ora, vengono socializzati. Il Prof. Monti ci spieghi dove sono le spalle forti, che portano di più di quelle deboli. Io, sinceramente non le vedo.

  22. Non ci voleva un professore per fare questa manovra. Dove sono andate a finire i provvedimenti tipo vendita del patrimonio dello stato, dimezzamento (almeno) dei costi della politica, taglio delle pensioni da 30-40 mila euro al mese, ecc. ecc. Con queste misure non si va da nessuna parte e l’Europa non chiedeva questo. Spero che al Senato questo governo cada stasera!!!!. Ci tocca rimpiangere il berlusca!!!!

  23. e ora di finirla di prenderci x il culo con lacrime di coccodrillo qui chi lavora onestamente non ci andra mai in pensione gli anziani gli fanno allungare il collo in modo tale che muoiono prima e i giovani se li fanno lavorare con contratti precari senza nessun diritti sottopagati quando potrebbero arrivarci,e ora di rivoluzione e brutto da dire ma non puo pagare sempre il debole ,l’italia una volta era fondata sul lavoro,ora su che cosa e fondata?sui mafiosi ,camorristi ecc bastaaaa!!!

  24. CARO PRESIDENTE MONTI, CHE DOVEVAMO FARE SACRIFICI, NOI COMUNI MORTALI, CE LO ASPETTAVAMO. SPERAVAMO CHE IN BASE AL SIGNIFICATO DELLA PAROLA EQUITA’ ANCHE ALTRE CATEGORIE DI PERSONE AVREBBERO DOVUTO SOPPORTARE QUALCHE VERO SACRIFICIO. LA PATRIMONIALE NON L’HA FATTA PER PAURA CHE SI PORTASSERO I CAPITALI ALL’ESTERO, LA CHIESA NON VIENE COLPITA ( VEDI ICI) PERCHE’ LEI E’ UN UOMO DI CHIESA. NON VORREI CHE LEI FOSSE RICATTATO DA PIU’ PARTI E SE LA PRENDE CON I SOLITI PENSIONATI E STIPENDIATI CHE NON POSSONO FARE ALTRO CHE SUBIRE, IMPRECARE E MALEDIRE LE VOSTRE DECISIONI.

  25. un mio parere può essere solo uno davanti all’ignoranza di tanta gente che ha appena scritto ma dei pochi che hanno saputo dire come stanno le cose..il governo è quello giusto sta salvando il paese vi salva il futuro e pure vi permettete di giudicare e puntare il dito..se un giorno l’italia andra in fallimento è colpa di quell’italia che voleva solo i soldi in tasca senza dover praticare sacrifici….rivedetevi non vi fate schifo da soli?purtroppo no perchè non vi siete mai guardati allo specchio

  26. POTEVA ANCHE EVITARE QUELLA COMPARSATA, IO E COME TANTI ALTRI OGGI PIANGIAMO, SI DEVONO VERGOGNARE, QUESTA MATTINA AD UN ANNO DALLA PENSIONE, MI RITROVO A DOVERNE FARE ALTRI 2, DOPO AVERNE GIA’ FATTO 6 DAI 35 PREVISTI ALL’INIZIO DEL LAVORO. LE LACRIME DEL CARNEFICE NON MI INTERESSANO

  27. Il rimorso a volte è immediato. Forse ha realizzato che il detto ” I ricchi sono sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri” non è solo un detto ma una sua realizzazione. Ora va riscritta la definizione di equità. A meno che sdia solo un colpo di teatro ! ? !?

  28. Il rimorso a volte è immediato. Forse ha realizzato che il detto ” I ricchi sono sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri” non è solo un detto ma una sua realizzazione. Ora va riscritta la definizione di equità. A meno che sdia solo un colpo di teatro ! ? !?

  29. Mia moglie farà 60 anni di età a giugno 2012 e, contemporaneamente,maturerà 40 anni di contributi.
    Mia mogòie è un’insegnante che 20 anni fa,con le regole di allora,poteva andare in pensione….non l’ha fatto per motivi economici,ma anche ETICI!!!!!!
    Mia moglie era felice di andare in pensione perchè si sarebbe dedicata aila nipotina Liù di 3 mesi a al nipotino che nascerà nell’aprile del 2012.
    Con questa CAROGNATA i miei 2 figli dovranno portare i loro figli al nido spendendo quasi la metà del loro stpendio.
    CHE GROSSA CAROGNATA!!!!
    Mia moglie si che HA VERAMENTE PIANTO e questa mattina quando è uscita per andare al lavoro aveva gli occhi gonfi.
    Io sono un pensionato di 67 anni che prima di andare in pensione ha lavorato 47 anni:
    Ho già subito un infarto e speravo proprio di goidermi questi ultimi anni con mia moglie e i miei nipotini.
    IL GOVERNO MONTI MI STA RUBANDO anni di vita. CHE SCHIFO

  30. volete dire che sono un’illusa…?
    che il governo Monti, alla lunga non farà ciò che ci aspettiamo riesca a fare…?
    io gli darei il tempo di lavorare, che per diciottanni ci siamo sentiti dire dai berlusconoidi “lasciatelo lavorare”…
    com’è che a Berlusconi due decenni di tempo ed a questo governo nemmeno due mesi…??
    Apro una parentesi… i tempi stanno cambiando: avete notato, già 40 commenti ed ancora nessuna “notizia” di ninocasola, giuseppe parascandolo, matteo… non ci posso credere che non abbiano strali la lanciare verso il governo Monti… n’est pas possible…!!

  31. Stiamo morendooooooooooooooooooooo.
    Tanto valme non pagare tutte le nuove tasse.
    Che cambia. Io i soldi non ce li ho. Con che le pago? Accettano i buoni pasto?
    Pianga pure la Ministra, a patto che mi ospiti a cena da lei per una minestra, che io non ho neppure più i soldi per fare la spesa.
    Se vogliono di questo passo potrebbero pure ridurci lo stipendio, se di stipendio si puo’ parlare. Noi in italia siamo troppo buoni in altri paesi ci sarebbe già stata una rivolta.

  32. Eliminare l’indicizzazione sulle pensioni, oltre un certo limite s’intende, non risolve proprio un bel niente, lasciando indispettite le persone interessate che, per raggiungere certi livelli, si saranno pure impegnate e avranno pagato pure più contributi. Quindi morale di tutto è che gli asini, tipo “er trota” o la “cicciolina” e tanti altri politici e non, si ritrovano a godere di privilegi per cui non hanno fatto proprio un bel niente, anzi hanno procurato piuttosto danni al Paese, mentre chi si è impegnato per progredire, sia fisicamente che intellettualmente, viene considerato peggio di questi parassiti! Caro Monti, ci vuole più coraggio, cala l’asso della PATRIMONIALE, che dovrà essere estesa a TUTTI, politici compresi e, forse già domani, sarai dimissionario ma hai risvegliato una tale rabbia nel POPOLO che così saprà con chi andare a prendersela!

  33. Io capisco il disappunto di chi era prossimo alla pensione e ora deve aspettare, è umano essere arrabbiati e delusi….ma non è che i sacrifici li devono fare solo i giovani o i quasi quarantenni come il sottoscritto, bisogna che tutti diano qualcosa di più. E allora mi dico: perchè io dovrò lavorare fino a 70 anni e forse più e stare zitto e invece c’è gente che si strappa i capelli perchè dovrà lavorare fino a 62 anzichè 57? Capisco che vedere la pensione che si allontana faccia girare le scatole, ma dov’è la giustizia sociale se si pretende che i sacrifici li facciano solo le generazioni più giovani?

  34. i provvedimenti di questo governo monti..sapete chi li ha decisi?il nano dormiente,ecco perchè la povera FORNERO ha pianto!perchè questa decisione non era farina del suo sacco ma di qualche omino dietro le spalle di MONTI…io sono sicura che dietro questa manovra c è il cavaliere!!poveri noi..fra non molto celotroveremo nuovamente al capo del parlamento!

  35. Hai tutte le ragioni del mondo John Locke.
    Non voglio che i miei figli si spacchino la schiena solo per pagare le pensioni di noi vecchietti, perchè non si sa se poi ci sarà qualcuno che pagherà per loro.
    Io ho cinquantanni… ed ancora starei facendo i conti per capire quando potrò andare in pensione, se non fosse che ad un certo punto mi sono detta “ma chi se ne fotte… 63, 65… tanto minimo altri 12 o 13 anni sono, tanto vale prenderla con filosofia, perchè ci manca solo che io passi i prossimi anni di lavoro mangiandomi il fegato…”
    E poi, “DICIAMOCELO” , alla La Russa… quanto tempo è che si parla di mettere mano alle pensioni…?? mica vorremo far credere a noi stessi che questo è un fulmine che cade dal cielo, vero…??? mica ci racconteremo la colossale balla che un altro governo avrebbe fatto meglio, vero…???
    La questione pensioni è così spinosa che addirittura c’è voluto un governo tecnico per affrontarla, perchè quelli precedenti non ne hanno avuto le palle…!!
    adesso però, ci aspettiamo che il governo Monti, con calma, ma con determinazione, infili le zampe nella borsa della casta.

  36. l’unica vera verita’e’ che i politici han messo monti ben consapevoli che lui fara’ il lavoro sporco.Poi nel 2013 riprenderarranno …immacolati i lo scanni…la macelleria sociale l’ha fatta …monti ci faran credere..ma porcapaletta io in casa mia non faccio debiti…misuro centellino ogni centesimo non vado in ferie da quando vivo..e ora sulla soglia della pensione mi vedo allontanare tutto..qui ci vuol la rivoluzioneeeeeeeeeeeeeeeeeee

  37. E allora ,la smettiamo di dare sempre e solo la colpa a destra o a sinistra ?!!? Riusciamo per UNA volta a ragionare scevri dai condizionamenti ideologici ?

    “Libertà di pensiero è la capacità di
    Avvalersi del proprio intelletto
    Senza la guida di un altro”

    Immanuel Kant

  38. sono anch’io commosso per il pianto della ministra perche’ che sa che mi ha fatto un torto avendomi messo l’ici su casa mia quando sa che non posso pagarla perche’la mia pensione e’ da fame.Deve piangere per il rimorso che non ha messo le tasse ai ricchi,super ricchi,ai manager ed alla casta della politica.Se avessero voluto levare tutti i privilegi della politica e dei politici ci sarebbe bastata una finanziaria.Siccome trattasi di un governo di burocrati e professori tra loro non si mordono ed attaccano la povera gente che gia’ stava facendo sacrifici per campare.Lasciate che il poveraccio se pure deve morire di fame ma lasciateli morire con dignita’.Vergogna

  39. Ma quale italia salva questa manovra? Quella dei ricchi. la classe povera sempre più povera, la classe media diventerà povera. Ma chi ce li da i soldi per pagare l’ICI se ci manderanno in pensione con delle cifre da fame? Non avremo neanche più il soldi per comperare il latte ed il pane. Torneremo al Medioevo, PERO’ L’ITALIA E’ SALVA…
    MA SALVA DE CHE???

  40. Personalmente mi aspettavo qualcosa di piu’
    sia sulle pensioni: indicizzazione almeno fino ai 1300-1400 euro, non per tornaconto personale, ma perchè, con questi chiari di luna,quella soglia è appena sufficiente a garantire il minimo vitale ad ogni lavotratore che per quarant’anni e passa,
    si trovera’ a dover sostenere in media un’altra decina di anni e vivere in maniera decorosa allorquando diventera’ anche forse nonno o nonna e magari il figlio/a è ancora precario/a e percio’ dovra’ ancora fare da sostegno col suo modesto reddito, chi forzatamente viene ancora tenuto fuori dal mercato del lavoro.
    Perché???
    Le prospettive PROGRAMMATICHE del governo Monti sono da inquadrare in una logica di
    liberismo sociale, ma pur sempre, ARRETRATO rispetto a cio’ che succede nell’Europa civile di Francia e Germania e non solo, dove le composizioni sociali con le conseguenti distribuzioni reddituali sono VERAMNETE piu’ eque e solidali.
    Il secondo aspetto che mi fa’ essere critico, poi, è il bollo dell’,1,50% sugli scudati: Mi aspettavo alomeno un 10- 15%, da RIFORMISTA moderato.
    Questa banda di EVASORI che ha poratato soldi in SVIZZERA e non solo dopo evasioni
    fiscali totali, ANDREBBE messa in galera, secondo i miei GUSTI, ma non lo si puo’ pretendere da un Monti che sta mediando tra cio’ che ci fornisce questo PARLAMENTO
    di Burocrati a cui non bisogna garantire nemmeno un giorno in piu’ di LEGISLATURA
    e mandarli a casa, ma senza pensione!!!
    Sono degli INCAPACI che hanno interiorizzato IL BERLUSCONISMO e sono
    quasi totalmente INAFFIDABILI!!!
    La casta di cui Parla Rizzo e Stella, è DISGUSTOSA e rappresenta, purtroppo il peggio dell’Italia AVENDO superato, di gran lunga i vecchi NOTABILI del periodo
    DC-PSI!!!
    Una pulizia GENERALE nel senso etico-morale
    puo’ venire SOLTANTO di giovani preparati e POLITICIZZATI e che Monicelli invitava a fare LA RIVOLUZIONE!!!
    Questo governo, è appena credibile ad oprare nella LOGICA del Capitalismo Finanziario e ho i miei dubbi sul suo futuro, come MOTORE del rilancio di INVESTIMENTI Produttivi al fine di rendere PRODUTTIVA ed efficiente l’intera Economia Nazionale!!!
    Del resto, questo GOVERNO è vittima DEI
    ricatti del Berlusconismo di destra e di sinistra!!!
    Fino a quando non si decide di farla finita con il Mafioso d’Italia,e tutto cio’ che ne deriva, il POPOLO soffrira’ sempre, e la Fornero, che non è STUPIDA, sara’ pervasa comunque da sinceri sensi di colpa!!!

  41. Concordo in pieno, con chi ha dichiarato che per mettere in atto una stangata del genere, non era necessario avere un governo tecnico.
    Tutta la loro bravura dunque è quella di reinserire l’ici sulla prima casa, con rivalutazioni catastali del 60%, e sacrificare tanti poveri pensionati.?

    Suvvia possibile che nessuno di loro abbia avuto un’idea più creativa?
    Una vera delusione, tutto ricadrà sulle spalle di chi ha sempre pagato, ma ci pensate poi a chi ancora paga il mutuo sulla prima casa? e dovrà accollarsi nuovamente l’ici.

    No, capisco la loro urgenza nel far quadrare i conti, ma trovo tutto molto deprimente.

    Saluti cordiali a tutti

  42. Bettyblu, mi hai chiamato in causa e ti rispondo: ancora non ho capito quali sono le finalità di questo governo tecnico e pertanto sono alla finestra a seguire il corso degli eventi: si sono dette alcune belle cose, altre meno belle; c’è chi grida, strepita, si strappa i capelli e chi pare che abbia capito che almeno qualche cosa di buono si sta facendo.
    finora l’unico effetto positivo di questo governo è stato il regresso dello spread e della crisi in atto ma, da qui a dire che il governo abbia la mia approvazione ce ne corre: voglio fatti e non chiacchiere.
    comunque ho apprezzato il tuo lucido, anzi i tuoi lucidi interventi: staremo a vedere!!!

  43. professoressa fornero lei e un tecnico non so se vero o finto dice che italiani siamo malati e per curarci ci servono degli antibiotici io o subito un incidente sul lavoro 1980 e sono in cura con un farmaco terapeutico a base di fenobarbital con effetti non tanto desiderabili lei come professoressa della bocconi intelligente mi potrebbe indicare unaltra terapia con meno effetti indesiderabili per vivere un po meglio ma non una terapia a base di eroina per uccidermi prima.grazie.

  44. a Elsa Fornero ministro del lavoro e Giorgio Squinzi presidente di confindustria
    oggetto: Agenzia delle Entrate annuncia Agevolazioni fiscali per il rimpatrio dei “cervelli”
    Alla Vostra cortese attenzione,
    non ci sono posti vacanti per il rientro in patria dei cervelli perché non c’è nessuna disposizione per l’esilio degl’imbecilli.
    Un dibattito sulla stupidità, forse è meglio per ovvie ragioni di etichetta definirla improduttività dei dirigenti, non è mai stato affrontato politicamente e considerato il particolare momento di crisi economica, le polemiche sulla flessibilità, produttività e il confronto concorrenziale dei costi nella globalizzazione sfavorevole per l’Italia, poiché direttori e quadri portano troppo in alto l’indice del costo del lavoro.. (gli imprenditori anziché chiedersi quanto costa un operaio utile, dovrebbero chiedersi quanto costa un dirigente inutile).. penso pertanto che non sia affatto un tabù discuterne nelle sedi opportune affinché si avvii al più presto un disciplinamento in merito.
    Molto spesso nelle aziende, ma anche nella pubblica amministrazione e nel mondo politico, i capi non sono affatto operativi, sono sterili di idee e si limitano esclusivamente al comodo ruolo di rappresentanza interna tra i vari livelli delle maestranze e più delle volte rappresentano se stessi facendo uso del linguaggio del corpo…… Leggi tutto: http://www.montemesolaonline.it/Lettera_Aperta_direttori-stupidi.htm

Lascia un Commento